La password meno sicura del 2013 non è più 'password': ecco da chi viene battuta

La password meno sicura del 2013 non è più 'password': ecco da chi viene battuta

SplashData ha pubblicato il resoconto sulla ricerca annuale sulle password peggiori da scegliere dal punto di vista della sicurezza

di Nino Grasso pubblicata il , alle 15:01 nel canale Web
 

Ogni anno i ragazzi di SplashData analizzano varie liste di account resi pubblici dalle attività di hacking effettuate negli ultimi dodici mesi, in modo da creare una classifica delle peggiori password più utilizzate nel periodo di tempo preso in considerazione.

La parola "password" che l'anno scorso aveva occupato la prima posizione, è stata scalzata quest'anno dalla sequenza di numeri "123456", che viene considerata come la password meno sicura del 2013. Fra le tante parole abusate dagli utenti meno esperti troviamo alcune perle, come "abc123", "qwerty", "iloveyou".

SplashData, password peggiori del 2013

Molte parole sono relative a servizi o prodotti di Adobe, dal momento che uno degli attacchi hacker più massicci dell'ultimo anno ha visto coinvolta la società di sviluppo software e servizi statunitense. Fra le prime venticinque password peggiori dell'anno troviamo infatti "adobe123" o "photoshop".

La classifica stilata da SplashData assume dei connotati davvero preoccupanti se consideriamo la mole di dati a cui gli utenti malintenzionati possono attingere con estrema semplicità. La scelta di una password sicura è un accorgimento estremamente semplice da seguire, eppure sono milioni gli utenti nel mondo che sottovalutano l'operazione.

"Usare password di almeno otto caratteri di più tipi" è l'accorgimento che la stessa SplashData consiglia ai propri utenti. "Ma anche password con caratteri sostituiti da lettere come 'dr4mat1c' possono essere vulnerabili alle tecnologie sempre più sofisticate utilizzate da chi esegue gli attacchi ad oggi, e combinazioni come 'j%7K&yPx$' possono essere difficili da ricordare".

In sintesi, SplashData consiglia di utilizzare password diverse per ogni servizio nel quale si è iscritti online, e caratterizzate da più parole separate da spazi o altri tipi di caratteri. Se non si riesce a ricordarle tutte, è possibile utilizzare un software unificato per la gestione di tutte le password - un password manager - settore di cui SplashData si occupa da oltre dieci anni offrendo soluzioni al problema.

62 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
diabolikum21 Gennaio 2014, 15:16 #1
E poi dicono che la colpa di tutto sia Windows...
bancodeipugni21 Gennaio 2014, 15:23 #2
tra le anteprime 2014 "combiuter" si piazzerà bene
san80d21 Gennaio 2014, 15:33 #3
lo ammetto, durante le mie prime esperienze internettiane spesso ho usato la pw "qwedsa", anche se per servizi minori... chiedo scusa
bobby1021 Gennaio 2014, 15:39 #4
io qualsiasi passw metto me la dimentico. Le passw sono fatte per essere dimenticate. LE ODIO
Noir7921 Gennaio 2014, 15:48 #6
La combinazione che un idiota userebbe pe la sua valigia!

http://www.youtube.com/watch?v=kxYAzNMZ2CU
qboy21 Gennaio 2014, 15:53 #7
non cè nella lista ma voi non immaginate quanti usano come password il nome del sito
deggial21 Gennaio 2014, 16:01 #8
io uso una password sicurissima....
Fi!893ndfjT_324 per tutti i siti e servizi... voglio vedere a bucarmela!!!

emiliano8421 Gennaio 2014, 16:03 #9
Originariamente inviato da: san80d
lo ammetto, durante le mie prime esperienze internettiane spesso ho usato la pw "qwedsa", anche se per servizi minori... chiedo scusa


bhe almeno non e' tra' le prime 10

Originariamente inviato da: deggial
io uso una password sicurissima....
Fi!893ndfjT_324 per tutti i siti e servizi... voglio vedere a bucarmela!!!



fino ad oggi
qboy21 Gennaio 2014, 16:04 #10
Originariamente inviato da: deggial
io uso una password sicurissima....
Fi!893ndfjT_324 per tutti i siti e servizi... voglio vedere a bucarmela!!!



purtroppo non tutti i siti consentono tutti i caratteri

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^