L'IA trasforma le immagini di Street View in splendide foto panoramiche

L'IA trasforma le immagini di Street View in splendide foto panoramiche

Sfruttando un algoritmo di intelligenza artificiale Google è in grado di trasformare le piatte immagini di Street View in foto panoramiche di alto livello

di Nino Grasso pubblicata il , alle 18:31 nel canale Web
Google
 

Un nuovo esperimento di Google con la IA riesce a trasformare le immagini del servizio Street View di Google Maps in foto panoramiche di "livello professionale" attraverso l'elaborazione fotografica. Il tutto senza il tocco creativo dell'essere umano. Secondo Hui Fang, uno degli ingegneri al lavoro sul progetto Machine Perception, l'IA usa tecniche di machine learning per insegnare ad una rete neurale a scansionare migliaia di immagini di Street View provenienti dalla California al fine di trovare scorci ideali per eventuali foto panoramiche.

Una volta trovati i posti più idonei il software "emula il flusso di lavoro di un fotografo professionista" per trasformare quanto disponibile su Street View in foto panoramiche gradevoli alla vista. La ricerca è stata pubblicata la scorsa settimana su arXiv, ed è un ottimo esempio di come i sistemi di intelligenza artificiale possano essere addestrati per svolgere operazioni non proprio digitali, come quelle creative relative all'arte e alla fotografia. Farlo con software tradizionali sarebbe impossibile o troppo oneroso in termini di tempo, e richiederebbe l'intervento umano.

Fang e il suo team hanno usato invece un metodo diverso, e hanno puntato ad addestrare la rete neurale rapidamente e in modo efficiente in modo da identificare autonomamente le località migliori utilizzando quella che viene definita una "generative adversarial network". Si tratta di una moderna tecnica di intelligenza artificiale che unisce i risultati di due reti neurali contrapposte utilizzando i risultati per migliorare il risultato finale.

In questo caso una delle due reti viene utilizzata per sistemare scatti di professionisti manomessi usando un sistema automatizzato che modifica le impostazioni di luminosità e applica filtri. L'altra rete invece cercava di individuare lo scatto modificato e quello originale scattato dal professionista. Il software così inizia a capire come definire la qualità dello scatto, imparando quindi a modificare qualsiasi fotografia per migliorarla. Per testarne i risultati Fang ha creato un esperimento "alla Turing", chiedendo a diversi fotografi professionisti di dare una valutazione alle diverse foto, mischiandole con foto realizzate da esseri umani.

Circa due su cinque foto, fra quelle elaborate dalla IA, hanno ricevuto un punteggio in linea con la media di quelle scattate da professionisti o semiprofessionisti, afferma Fang: "Queste foto fungono da test per il nostro progetto, e questa tecnica potrebbe permettere a tutti di scattare fotografie migliori". Il team ha infine compilato una galleria di foto create da questo sistema, che potete trovare a questo indirizzo.

3 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
acerbo17 Luglio 2017, 21:46 #1
impressionante e allo stesso tempo inquietante
demon7717 Luglio 2017, 22:15 #2
Originariamente inviato da: acerbo
impressionante e allo stesso tempo inquietante


eh si.
non sono lontani i tempi i cui si faranno accesi dibattiti su cosa una IA sarà autorizzata a fare o meno.

Ci saranno gran belle gatte da pelare.
giovanni6917 Luglio 2017, 23:10 #3
Google dopo aver mappato il pianeta e reso perfettibile con la AI, spenderà il resto della potenza a decidere tra quale mucca mettere la pubblicità per quel viandante piusttosto che per quell'altro.. come siamo messi.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^