Internet Explorer, un browser per "utonti"?

Internet Explorer, un browser per utonti?

Una ricerca pubblicata in rete segnala come chi utilizzi Internet Explorer sia mediamente meno intelligente rispetto ad utenti che sfruttano un altro browser

di Gabriele Burgazzi pubblicata il , alle 11:00 nel canale Web
 

Un'azienda specializzata in ricerche e analisi ha pubblicato i risultati di un test di IQ (Intelligence quotient, quoziente intellettivo) sul proprio sito: i dati sono stati raccolti su di un campione superiore ai 100,000 utenti. I risultati della ricerca sono disponibili e consultabili a questo indirizzo, l'intera ricerca può invece essere scaricata in versione PDF da qui.

Dalla ricerca emerge un dato piuttosto significativo e che lascia, se non altro, perplessi: gli utenti che utilizzano Internet Explorer, secondo i risultati, hanno un IQ inferiore alla media.

Un cambiamento rispetto a cinque anni fa, quando, sempre secondo i dati registrati l'IQ era mediamente lo stesso tra gli utenti dei differenti browser. L'azienda che ha condotto l'analisi è Aptiquant e si presenta come una società di consulenza psicometrica, utile per aiutare le aziende nella ricerca del personale.

Potremmo estremizzare affermando che "chi usa Internet Explorer è più stupido", ma dal punto di vista statistico non sarebbe propriamente corretto. Se parte dei dati, infatti, confermano questa tendenza, è bene osservare l'analisi nel suo complesso.

Internet Explorer rappresenta, all'interno della ricerca, il browser presente su circa il 95% degli utenti analizzati: il campione è pertanto più ampio e, giocoforza, variegato. Internet rappresenta inoltre il browser presente di default su Microsoft Windows, la scelta di un browser alternativo presuppone già qualche, seppur minima, conoscenza informatica.

La tabella a seguire riporta il quoziente intellettivo medio per ogni browser; la colonna blu riporta i dati relativi al 2006, quella rossa i dati raccolti nel 2011.

Browser IQ

La tabella successiva mostra invece la percentuale di utenti presenti per ogni browser divisi a seconda del quoziente intellettivo. Ecco allora che Firefox, la linea verde scuro presenta una scarsa percentuale di utenti con quoziente intellettivo basso mentre conta una buona presenza di utenti con quoziente di intelligenza medio e alto.

Browser IQ

I dati dello studio, utili sicuramente in determinati scenari di impiego, offrono anche interessanti spunti di riflessione. È lecito allora dire che chi usa Internet Explorer è più stupido?

115 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
utentenonvalido29 Luglio 2011, 11:06 #1
Penso che dovrebbero misurare il QI degli idioti che fanno queste indagini di mercato. Semplicemente imbrazzante.
TheDarkMelon29 Luglio 2011, 11:09 #2
maddai ma che notizia è?? -.-
nuovoUtente229 Luglio 2011, 11:10 #3
ahaha...ahaha non riesco a fermarmi dal ridere XD
come si misura il quoziente intellettivo dalla preferenza di utilizzo di un browser ????
Abufinzio29 Luglio 2011, 11:13 #4
Originariamente inviato da: nuovoUtente2
ahaha...ahaha non riesco a fermarmi dal ridere XD
come si misura il quoziente intellettivo dalla preferenza di utilizzo di un browser ????


su un sito metti il test del qi
ai risultati del test aggiungi anche la versione del browser registrato dallo stesso sito che presenta il test qi
Mparlav29 Luglio 2011, 11:17 #5
Secondo me il grafico di Safari è sbagliato

P.S.: Anche questo è un test.
Rinha29 Luglio 2011, 11:17 #6
Un realtà vedo anche una logica ma la trovo molto fine a se stessa.

Voglio dire, con buona probabilità la maggior parte delle persone che usano internet explorer probabilmente sono utenti poco smaliziati. Utenti che non sanno che esistono alternative o se lo sanno non vedono motivazioni per cambiare.

Immagino che il range di età e di "perizia" con il pc di queste persone sia sicuramente diverso da chi installa opera o altri browser.

E' quindi probabile che anche andando a effettuare un test sull'IQ questo tipo di utenti sia meno reattivo e preparato di altri...

Il risultato finale comunque sarebbe... E STI MAZZI!!!!
Lollo629 Luglio 2011, 11:17 #7
diciamoci la veritá, lo sospettavamo giá da tempo che per usare ancora IE7 bisogna essere un pó tardi e che Opera fosse un browser da nerds
sorprendente l'IQ dei seguaci della mela invece, mi aspettavo una maggiore percentuale di menti ottenebrate dalla ipnosi di Jobs! (dico subito che scherzo, prima di essere massacrato dai fans)
quanta inutilitá in queste statistiche...
SaggioFedeMantova29 Luglio 2011, 11:19 #8
Originariamente inviato da: utentenonvalido
Penso che dovrebbero misurare il QI degli idioti che fanno queste indagini di mercato. Semplicemente imbrazzante.


quoto.
extremelover29 Luglio 2011, 11:24 #9
Inoltre da questa analisi risulterebbe anche che chi usa IE ce l'abbia mediamente più piccolo di quelli che usano Chrome.
Da segnalare l'alta percentuale di calvizie associate a Safari...

Doh!
megawati29 Luglio 2011, 11:25 #10
Chi usa un browser alternativo a IE ha l'iniziativa e la curiosità di provare strade nuove... e queste sono cose MOLTO correlate all'intelligenza. Non è niente di sorprendente, IMHO.

@utentenonvalido: tu usi IE vero? :-D

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^