Google mette il bastone tra le ruote al nuovo browser web Vivaldi: parola del fondatore di Opera

Google mette il bastone tra le ruote al nuovo browser web Vivaldi: parola del fondatore di Opera

Il fondatore di Opera ha dichiarato come il colosso di Mountain View stia fortemente agendo per bloccare l'avanzata del nuovo browser web Vivaldi. Accuse che vanno a porre l'attenzione sul blocco di accesso a Google AdWord.

di Bruno Mucciarelli pubblicata il , alle 18:01 nel canale Web
Google
 

Jon von Tetzchner non le manda a dire a Google che sembra stia facendo di tutto per mettere il bastone tra le ruote nello sviluppo di Vivaldi, il nuovo navigatore internet sviluppato per concorrere proprio a Google Chrome e ad altri. Affermazioni, quelle del fondatore di Opera, che sembrano andare verso un'unica direzione e che riguardano l'impossibilità da parte di Vivaldi di apporre il proprio accesso a Google AdWord, il servizio online di advertising per la pubblicità su internet.

Il messaggio del fondatore di Opera è stato pubblicato da lui stesso in un post sul proprio blog con un titolo eclatante: "My friends at Google: it is time to return to not being evil". Palese dunque l'accusa nei confronti del colosso di Mountain View che sembra stia bloccando con ogni sorta di scusa la possibilità di inserire spazi pubblicitari all'interno delle pagine di ricerca di Google su Vivaldi.

Come spiega Von Tetzchner il problema si potrae da molti mesi. Esattamente dallo scorso mese di maggio quando lo stesso fondatore aveva realizzato apertamente delle dichiarazioni nei confronti di google e di Facebook sulla necessità di mettere al bando le funzionalità di localizzazione nei confronti degli utenti che utilizzavano appunto i servizi dei due colossi. Pochi giorni dopo le sue dichiarazioni, Vivaldi, si vedeva bloccare, senza motivo a detta del fondatore, le campagne pubblicitarie di Google proprio sul browser web di nuova concezione. Coincidenze?

Lo stesso Von Teztchner contattata Google ha ricevuto una risposta quanto mai fuorviante in cui il colosso metterebbe in dubbio l'accordo di licenza con l'utente finale (EULA) ma anche i contratto tra il fornitore di un software e l'utente. In poche parole mancava, secondo Google, la pubblicazione del contratto sul portale di Vivaldi che prontamente lo ha posto in essere senza però ottenere il ripristino di Google AdWord. Le nuove direttive di Google indicano la necessità di mostrare in qualsiasi pulsante download del sito Vivaldi la propria EULA che chiaramente limiterebbe il browser web nei confronti della concorrenza e soprattutto nei confronti di Google Chrome per il quale l'azienda di Mountain View non mostra l'EULA come invece richiede per gli altri.

Il fondatore di Opera, che ha dovuto sottostare ad ogni richiesta di Google, contesta non tante le richieste che l'azienda ha fatto a Vivaldi ma anche e soprattutto l'aggressività con cui le stesse sono state realizzate nei confronti degli altri competitor. Non vengono assolutamente avvisati i clienti e soprattutto solo gli altri devono sottostare a tali regole.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

23 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Axios200606 Settembre 2017, 18:35 #1
Quindi Google non teme IE, Firefox, Edge, Safari ed altri e si accanirebbe su Vivaldi?

Potrebbe essere... Ma sono fortemente scettico...
polkaris06 Settembre 2017, 18:44 #2
In effetti ... diciamo che così si un po' di pubblicità. Però lo provo, come browser mi sembra interessante.
TheZioFede06 Settembre 2017, 19:08 #3
La cosa non mi sorprenderebbe, è chiaro che google vuole avere lo share maggiore possibile con chrome, altrimenti non mi spiegherei perché su firefox mobile mostra una versione di google share vecchia o hangout che richiede la vecchia versione ESR quando hanno avuto tutto il tempo per sistemare...
plunderstorm06 Settembre 2017, 19:12 #4
un altro browser basato su chromium che si aggiunge alla lista
Gabro_8206 Settembre 2017, 19:21 #5
Appena installato, mi sembra che meriti come browser, più che altro ha tante opzioni, mi piace, è da smanettoni.
Gello06 Settembre 2017, 19:29 #6
Lo uso da piu' di un anno, ottimo browser con ancora qualche problemino (molto sporadico) di stabilita'
nick09106 Settembre 2017, 20:03 #7
Ottimo browser che ormai è il mio browser principale, mi meraviglia sia così poco diffuso.
Folgore 10106 Settembre 2017, 20:14 #8
Ricordiamo anche che nonostante Vivaldi sia basato su Chromium, per accedere a Google Docs devono ancora nascondere l'identità del browser per poterne usufruire.

Come già detto sul [B][U]thread di Vivaldi sul forum di Hardware Upgrade[/U][/B]: "Stesse porcherie che facevano con Opera 12, nulla di nuovo tutto sommato."

Per chi vuole provarlo o ha dubbi venga a trovarci sul forum.

Giusto per correttezza mettiamo alche il link al post ufficiale sul blog di Vivaldi: [B][U]My friends at Google: it is time to return to not being evil[/U][/B]
IlCavaliereOscuro06 Settembre 2017, 20:26 #9

Vivaldi è un ottimo browser, proprio come lo era Opera prima che diventasse un clone di Chrome.
Vale la pena provarlo!
Varg8706 Settembre 2017, 20:37 #10
Lo sto usando da più o meno quando Opera è stato venduto ai cinesi per i siti dove sono registrato e mi ci trovo bene, anche se al momento Firefox rimane il browser principale. Almeno finchè funzioneranno i vari plugin...

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^