Facebook, si lavora su reti mesh millimeter-wave per connettere aree rurali

Facebook, si lavora su reti mesh millimeter-wave per connettere aree rurali

Il social network deposita due brevetti per lo sviluppo di reti ideali per le aree rurali e non urbanizzate. Rientra nel contesto di Internet.org per diffondere la connettività a chi ancora ne è sprovvisto

di Andrea Bai pubblicata il , alle 15:35 nel canale Web
Facebook
 

Facebook sta lavorando attivamente ad attività di ricerca e sviluppo sulle trasmissioni millimeter-wave nel contesto del progetto Internet.org, con lo scopo di estendere l'accesso alla rete alle aree rurali e alle zone distanti dai centri urbanizzati.

E' un portavoce del social network a confermare la ricerca, dopo che sono venuti a galla alcuni brevetti depositati da Facebook negli scorsi mesi e che descrivono una "Next Generation Data Network" basata su trasmissioni millimeter-wave e organizzata come rete di tipo mesh, ovvero una rete dove ogni nodo funge da trasmettitore, ricevitore e ripetitore, così da consentire la sopravvivenza della rete stessa qualora qualche nodo dovesse accusare qualche problema.

"Si tratta di un lavoro del Connectivty Lab che supporta la missione di Internet.org - connettere i quattro miliardi di persone che non anno un accesso al web" ha dichiarato un portavoce di Facebook. All'interno del Connectivity Lab vi sono altri progetti di ricerca e sperimentazione, tra i quali il più noto è probabilmente Project Aquila, il velivolo elettrico automatico che può trasmettere connettività a terra tramite tecnologia al laser.

Come accade nel caso di tutti i brevetti depositati, non vi è ovviamente alcuna certezza che il sistema millimeter-wave mesh network di Facebook venga effettivamente realizzato in futuro.

1 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Alex29410 Febbraio 2016, 20:26 #1
<<connettere i quattro miliardi di persone che non Hanno un accesso al web>>
Una rilettura dopo la stesura del testo non guasterebbe.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^