Facebook rafforza l'azione contro le fake news nel Regno Unito

Facebook rafforza l'azione contro le fake news nel Regno Unito

Mentre il Paese si prepara ad andare alle urne, il social network ha rimosso decine di migliaia di account rei di aver favorito la diffusione di contenuti fuorvianti

di Andrea Bai pubblicata il , alle 16:23 nel canale Web
Facebook
 

Facebook ha raddoppiato le risorse messe in gioco per contrastare il fenomeno delle fake news nel Regno Unito: il Paese sta entrando in clima elettorale con le elezioni del parlamento previste per il prossimo 8 giugno e il social network ha rimosso "decine di migliaia" di account ritenuti di essere coinvolti nella diffusione di contenuti fuorvianti.

L'azione è stata attribuita ai nuovi strumenti di rilevamento, annunciati nel corso delle passate settimane, che possono individuare pattern sospetti di attività, incluso il posting ripetuto e improvvise impennate nel volume dei post. Facebook osserva inoltre che colpire questi account porta, come risultato collaterale ma non per questo meno gradevole, a ridurre lo spam e altri "contenuti fuovianti".

La società ha inoltre iniziato a affinare l'algoritmo con cui decide se un contenuto debba o meno apparire nel feed di un utente. Facebook sta lentamente lasciando sedimentare le notizie e i contenuti in UK che sono state lette ma poco condivise dagli utenti. Il rapporto tra questi numeri, afferma Facebook, è un indicatore abbastanza attendibile della bontà di un articolo e se esso sia fuorviante o contenga informazioni false. Facebook utilizzerà ora questa metrica per migliorare il feed delle news nel regno unito, riducendo la visibilità di quegli articoli che non si allineano con quanto il resto della stampa sta divulgando.

Simon Milner, responsabile Facebook delle policy per il Regno Unito, ha dichiarato: "Le persone vogliono vedere informazioni accurate su Facebook, e noi vogliamo lo stesso. E' il motivo per cui facciamo tutto ciò che possiamo per risolvere il problema delle fake news". La società sta inoltre collaborando con Full Fact e First Draft per aiutare il pubblico a verificare fatti e notizie nel corso della campagna elettorale.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

26 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
NeverKnowsBest08 Maggio 2017, 16:33 #1
Ottimo, come tutte le iniziative di questo genere
Zurlo08 Maggio 2017, 16:36 #2
Meglio tardi che mai
Sputafuoco Bill08 Maggio 2017, 17:12 #3
Gravissimo attacco di facebook alla libertà di pensiero e intromissione nella vita democratica di un paese straniero. Cancellano account politicamente sgraditi in tutti i paesi che vanno ad elezioni, hanno perso la dignità con la repressione della libertà.
La cosa allucinante è la gente che crede davvero che Zukerberg sia un santo che lavora per la verità.
doctor who ?08 Maggio 2017, 17:15 #4
Riesco già a percepire i post enigmatici con riferimenti ad orwell
NeverKnowsBest08 Maggio 2017, 18:13 #5
Originariamente inviato da: Sputafuoco Bill
Gravissimo attacco di facebook alla libertà di pensiero e intromissione nella vita democratica di un paese straniero. Cancellano account politicamente sgraditi in tutti i paesi che vanno ad elezioni, hanno perso la dignità con la repressione della libertà.
La cosa allucinante è la gente che crede davvero che Zukerberg sia un santo che lavora per la verità.

Hai dimenticato la lobby dei rettiliani, rothschild, bildenberg e soros. Per non parlare delle scie chimiche. Ma smettetela.
pabloski08 Maggio 2017, 19:32 #6
Originariamente inviato da: NeverKnowsBest
Hai dimenticato la lobby dei rettiliani,


Forse non esiste.

Originariamente inviato da: NeverKnowsBest
rothschild,


Esiste, e' una famiglia potentissima e hanno molta voce in capitolo in varie nazioni occidentali.

Originariamente inviato da: NeverKnowsBest
bildenberg


http://bilderbergmeetings.org/

Sito ufficiale del Bilderberg Group.

Originariamente inviato da: NeverKnowsBest
e soros.


Maggiordomo dei Rothschilds. Il 27 Aprile va da Juncker, il 1 Maggio l'UE bacchetta tutti gli Stati europei che hanno bloccato gli ingressi degli immigrati.

Piu' recentemente viene in Italia, Gentiloni lo accoglie ( o e' costretto!?! ) senza che il signore in questione debba fare anticamera. Ovviamente l'incontro avviene a Palazzo Chigi, dunque un incontro istituzionale tra il nostro Presidente del Consiglio e un privato cittadino straniero.

Sarebbe interessante sapere cos'avrebbero detto i media se il Premier del caso si fosse chiamato Berlusconi invece di Gentiloni.

Originariamente inviato da: NeverKnowsBest
Ma smettetela.


Appunto, smettetela di credere a tutte le cazzate che vi propinano i media di regime e cercate di informarvi un pochino, giusto per evitare di vivere da pupazzi nelle mani delle oligarchie.

Detto cio', e' evidente che i media online stiano operando nel complesso dell'operazione contro le news sgradite, operazione lanciata all'indomani della sconfitta della Clinton.

E comunque tu ( e gli altri come te ) la voglia girare, si tratta di pura e semplice censura. E ricordati che pure Mussolini usava la scusa delle fake news per mettere a tacere il pensiero anti-regime. Ma vedo che la storia non la studiate e/o non la capite. Al che non resta che ascoltare questa stupenda sintesi riguardo popoli-gregge e tiranni

https://www.youtube.com/watch?v=sRplZ8-XXzY

Notare che i temi sono sempre gli stessi, sicurezza, stabilita', governabilita' ( ovvove dove l'ho gia' sentita? ah gia' la usarono come scusa per far fuori il sistema proporzionale )...

E per concludere: "Chi rinuncia alla libertà per raggiungere la sicurezza, non merita né la libertà né la sicurezza." ( cit. Benjamin Franklin )

Ma che lo dico a fa? L'ignoranza avanza, condita da arroganza e tanta fiducia negli stereotipi televisivi/social mediatici.
ripsk08 Maggio 2017, 20:06 #7
Quoto pabloski

Originariamente inviato da: NeverKnowsBest
Hai dimenticato la lobby dei rettiliani, rothschild, bildenberg e soros. Per non parlare delle scie chimiche. Ma smettetela.


Visto l'andazzo di mischiare cose palesemente immaginarie con fatti/persone reali ti posto il primo articolo che mi capita sul caro "benefattore" Soros, che nel 1992 ci ha resi tutti di colpo più poveri di un bel 20-25%
http://www.ilsole24ore.com/art/noti...mp;refresh_ce=1


Altro che accoglierlo a palazzo chigi, quando questo si presenta alla porta è molto più saggio sguinzagliare i cani

(PS. ilsole24ore, di certo abbastanza lontano da essere un sito sciachimicaro )
eureka8508 Maggio 2017, 20:33 #8
Il pensiero unico obbligato, diverrete tanti zombies telecomandati.
Vi consiglio di smettere l'uso di facebook se non scriverete e posterete quello che vi ordina verrete terminati, sospesi ma mai cancellati.
ben presto la realtà sarà quella di facebook e confratelli di loggia.
Sandro kensan08 Maggio 2017, 21:10 #9
Per fortuna io non ho fb.
Erotavlas_turbo08 Maggio 2017, 21:48 #10
Originariamente inviato da: pabloski
Forse non esiste.



Esiste, e' una famiglia potentissima e hanno molta voce in capitolo in varie nazioni occidentali.



http://bilderbergmeetings.org/

Sito ufficiale del Bilderberg Group.



Maggiordomo dei Rothschilds. Il 27 Aprile va da Juncker, il 1 Maggio l'UE bacchetta tutti gli Stati europei che hanno bloccato gli ingressi degli immigrati.

Piu' recentemente viene in Italia, Gentiloni lo accoglie ( o e' costretto!?! ) senza che il signore in questione debba fare anticamera. Ovviamente l'incontro avviene a Palazzo Chigi, dunque un incontro istituzionale tra il nostro Presidente del Consiglio e un privato cittadino straniero.

Sarebbe interessante sapere cos'avrebbero detto i media se il Premier del caso si fosse chiamato Berlusconi invece di Gentiloni.



Appunto, smettetela di credere a tutte le cazzate che vi propinano i media di regime e cercate di informarvi un pochino, giusto per evitare di vivere da pupazzi nelle mani delle oligarchie.

Detto cio', e' evidente che i media online stiano operando nel complesso dell'operazione contro le news sgradite, operazione lanciata all'indomani della sconfitta della Clinton.

E comunque tu ( e gli altri come te ) la voglia girare, si tratta di pura e semplice censura. E ricordati che pure Mussolini usava la scusa delle fake news per mettere a tacere il pensiero anti-regime. Ma vedo che la storia non la studiate e/o non la capite. Al che non resta che ascoltare questa stupenda sintesi riguardo popoli-gregge e tiranni

https://www.youtube.com/watch?v=sRplZ8-XXzY

Notare che i temi sono sempre gli stessi, sicurezza, stabilita', governabilita' ( ovvove dove l'ho gia' sentita? ah gia' la usarono come scusa per far fuori il sistema proporzionale )...

E per concludere: "Chi rinuncia alla libertà per raggiungere la sicurezza, non merita né la libertà né la sicurezza." ( cit. Benjamin Franklin )

Ma che lo dico a fa? L'ignoranza avanza, condita da arroganza e tanta fiducia negli stereotipi televisivi/social mediatici.


Esatto.

Originariamente inviato da: ripsk
Quoto pabloski



Visto l'andazzo di mischiare cose palesemente immaginarie con fatti/persone reali ti posto il primo articolo che mi capita sul caro "benefattore" Soros, che nel 1992 ci ha resi tutti di colpo più poveri di un bel 20-25%
http://www.ilsole24ore.com/art/noti...mp;refresh_ce=1


Altro che accoglierlo a palazzo chigi, quando questo si presenta alla porta è molto più saggio sguinzagliare i cani

(PS. ilsole24ore, di certo abbastanza lontano da essere un sito sciachimicaro )


Soros e i suoi simili andrebbero presi e torturati fino a quando non riportano fino all'ultimo centesimo che hanno fatto perdere allo stato e quindi a noi italiani.

Originariamente inviato da: Sandro kensan
Per fortuna io non ho fb.


Io mi sono cancellato da entrambi quando è stato ufficializzato lo scambio di dati tra whatsapp e facebook.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^