Elon Musk bacchetta Mark Zuckerberg sulla IA: 'Ha una comprensione limitata'

Elon Musk bacchetta Mark Zuckerberg sulla IA: 'Ha una comprensione limitata'

Non capita tutti i giorni di vedere due big della tecnologia punzecchiarsi in maniera così esplicita. Elon Musk ha sostanzialmente dichiarato su Twitter che Zuckerberg ha una "comprensione limitata" sulla IA

di Nino Grasso pubblicata il , alle 16:41 nel canale Web
 

Non capita tutti i giorni di vedere un siparietto fra i big della tecnologia come quello che ha coinvolto Elon Musk, CEO di Tesla, e sostenitore della IA per la guida autonoma. Musk ha "insultato" un altro dei sostenitori dell'IA, Mark Zuckerberg, che ha già utilizzato questo tipo di tecnologie su Facebook e Messenger. Il tweet di Musk arriva in seguito ad una sessione di domande e risposte tenuta da Zuckerberg lo scorso fine settimana, in cui quest'ultimo si è rivelato ottimista riguardo agli scenari post-apocalittici immaginati relativamente alla IA.

"Ho guardato una recente intervista con Elon Musk e la sua più grande paura per il futuro è l'intelligenza artificiale, cosa ne pensi sull'argomento e come pensi che l'IA possa influenzare il mondo?", è stata una delle domande poste al CEO di Facebook, che ha risposto: "Sono ottimista, e credo che gli oppositori cerchino a prescindere di sollevare problemi dichiarando paure su scenari apocalittici. Io semplicemente non li capisco. È una visione davvero negativa e, al momento, ritengo che sia una visione davvero poco responsabile".

Zuckerberg ha poi approfondito: "Ogni volta che sento dire che l'IA verrà utilizzata per fare del male alle persone nel futuro, credo che sia in parte vero. La tecnologia può essere sempre utilizzata sia per fare del bene, che per fare del male, e per questo hai la responsabilità di stare attento a quello che costruisci sapendo già a priori il modo in cui questa potrà essere utilizzata". La risposta non ha convinto Elon Musk che ha prontamente "blastato" Zuckerberg con una risposta degna dei migliori "blastatori" della rete (vedasi Enrico Mentana).

Su Twitter Musk ha scritto: "Ho già parlato con Mark [Zuckerberg] su questo argomento. La sua comprensione in materia è limitata". Un messaggio conciso e di fatto denigratorio (sul personale nei confronti di uno dei sostenitori della IA), contenendo pertanto tutti gli elementi del "blast" perfetto. Del resto la posizione di Musk è notoriamente meno ottimistica rispetto a quella di Zuckerberg. In un'intervista rilasciata recentemente ha infatti dichiarato che "l'IA è uno dei rari casi per cui penso che dobbiamo essere proattivi nella fase di regolamentazione, invece di reattivi".

"Se fossimo solamente reattivi, quando ce ne sarà bisogno sarà già troppo tardi", ma ha anche sottolineato che è un bene indispensabile: secondo il CEO di Tesla "è un rischio fondamentale per l'esistenza della civiltà umana".

44 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Sputafuoco Bill27 Luglio 2017, 17:29 #1
Ha ragione Zuckerberg, non se ne può più di sentire i catastrofisti.
Musk è il mago del marketing della paura, è bravissimo a creare l'incubo (distruzione del mondo), e a trovare al soluzione che arricchisce il suo portafogli (Tesla).
Adesso questa inquietudine sulla intelligenza artificiale è sospetta, sicuramente cercherà di guadagnare qualcosa strumentalizzando anche questa vicenda.
I media omologati diffondono il suo verbo senza condizioni, prendono per oro colato tutto quello che dice e si limitano a fare da megafono ai suoi discorsi.
In realtà sono molti gli scienziati a non credere allo scenario pessimistico, anche Federico Faggin ha espresso la sua pacata opinione senza essere riportato dai media italiani. Certo Faggin non è esperto di marketing della paura, dunque non fa notizia.
The_Silver27 Luglio 2017, 17:37 #2
Originariamente inviato da: Sputafuoco Bill
Ha ragione Zuckerberg, non se ne può più di sentire i catastrofisti.
Musk è il mago del marketing della paura, è bravissimo a creare l'incubo (distruzione del mondo), e a trovare al soluzione che arricchisce il suo portafogli (Tesla).
Adesso questa inquietudine sulla intelligenza artificiale è sospetta, sicuramente cercherà di guadagnare qualcosa strumentalizzando anche questa vicenda.
I media omologati diffondono il suo verbo senza condizioni, prendono per oro colato tutto quello che dice e si limitano a fare da megafono ai suoi discorsi.
In realtà sono molti gli scienziati a non credere allo scenario pessimistico, anche Federico Faggin ha espresso la sua pacata opinione senza essere riportato dai media italiani. Certo Faggin non è esperto di marketing della paura, dunque non fa notizia.


Invece se parla Zuckerberg che è totalmente disinteressato ai soldi...
floc27 Luglio 2017, 17:45 #3
al di là del fatto che non si capisce cosa c'entri tesla con questo discorso, invece Zuckerberg a tuo avviso sarebbe un apostolo benefattore che parla per il bene dell'umanità? Mi sembra un po' ridicolo.

Muoversi nel campo della IA senza la giusta cautela è irresponsabile, al di là del fatto che le paure possano realizzarsi o meno qualsiasi campo della ricerca è oggetto di normative, non vedo perchè non dovrebbe esserlo questo.
niky8927 Luglio 2017, 17:53 #4
Alcune IA di Google hanno incominciato a comunicare fra di loro con messaggi criptati, questo dovrebbe far capire che non sempre tutto va secondo i piani. Potrebbe essere visto come un campanello di avvertimento. Musk non mi pare proprio un mago del Marketing, ma un mago dei fatti, qualcuno che va in Russia per comprarsi un razzo vettore e alla risposta no se ne costruisce di propri, non è l'ultimo degli stronzi. Zuckerberg oltre a Facebook di innovativo cos'ha fatto? Vogliamo veramente paragonare Musk a Zuckerberg?
MikTaeTrioR27 Luglio 2017, 17:58 #5
poco fa discutevo sotto un altro articolo sul fatto che questo documento promosso da Musk sia pressoché carta straccia,
è prematuro, estemporaneo, fantascientifico e poco aderente a quello che sono al momento le IA.

Sono stato tartassato, perchè quello che dice Musk e i professorini filosofi non può essere contraddetto.....

Poco dopo notizia sempre su Hwupgrade del robot russo caduto nella fontana del centro commerciale, un robot sicuramente molto intelligente e capace di tramare contro l'umanità...

Ora Zuckerberg, che è uno che di codici ne ha masticati in quantità industriale, che ha sviluppato in prima persona tecnologie all'avanguardia, che è un vero programmatore e sa come funzionano queste cose, finalmente dice qualcosa di sensato sull'argomento.

Ribadisco, Musk non è un tecnico è un genio visionario, un grandissimo, ma NON E' UN TECNICO...come può un non tecnico capire a fondo un argomento che è fondato sulla tecnica stessa....Musk e i filosofi che lo seguono stanno straparlando...è un po come voler stabilire ora che governo dovrà essere stabilito su Marte, neanche si sa se verrà mai raggiunto da persone in carne ed ossa...parole, carta e fiato sprecati!..pensi a fare l'imprenditore che gli riesce benissimo..
MikTaeTrioR27 Luglio 2017, 18:44 #6
e mi sta anche sulle palle che un cacchio di personaggio che non avrà mai visto una riga di codice in vita sua possa avere qualcosa da dire su un argomento del genere solo in virtù del fatto che è pieno di quattrini e li spinge sulla tecnologia..

Allora voglio anche l'opinione del Papa e che voglio che sia presa altrettanto sul serio!!!
Dinofly27 Luglio 2017, 18:57 #7
Un fatto sicuro è che l'IA di per se non ha nessuna volontà propria.
Saper ragionare e simulare non significa prendere iniziative, i motori che fanno agire uomini e animali sono gli istinti e non certo la capacità simulativa (aka raziocinio o intelligenza).
Gli istinti derivano da un passato evolutivo: la competizione tra gli animali della stessa specie nel appropriarsi di più risorse, o nel dimostrare di essere più fit degli altri, che sono, di base, i motori sostanziali anche dei conflitti umani

Per una macchina non c'è alcuna differenza tra lo spalare sterco, morire, vivere o farsi un viaggio su marte o al polo nord: le macchine fanno quelle che sono programmate a fare e non hanno alcun desiderio proprio.

Il vero problema è che chi inventerà l'IA si troverà davanti due problemi:
1. sfruttarla a proprio vantaggio, e non è banale, essere l'unico uomo al mondo ad avere a disposizione l'IA potrebbe significare davvero dominare il pianeta, la tentazione sarà fortissima.
2. (più debole) non trasferire all'IA compiutamente alcuni parametri morali che noi riteniamo fondamentali: l'IA sarà per natura estremamente razionale ed efficiente, non avendo un passato evolutivo, empatia o altro. Se può fissare banale fissare alcuni parametri d'azione (es.: le leggi della robotica di asimov) questi potrebbero essere insufficienti e altri potrebbero sfuggire alla comprensione della macchina. Es.: alla macchina potrebbe no nessere chiaro perchè rendere felice una persona con l'uso di sostanze psicotrope è moralmente "sbagliato".
Ultravincent27 Luglio 2017, 19:18 #8
Originariamente inviato da: MikTaeTrioR
Poco dopo notizia sempre su Hwupgrade del robot russo caduto nella fontana del centro commerciale, un robot sicuramente molto intelligente e capace di tramare contro l'umanità...


La differenza in capacita' computazionale tra quel robot e le ultime IA di google, IBM, facebook ecc. e' di diversi ordini di grandezza. Stai paragonando un triciclo a un'astronave.


Originariamente inviato da: MikTaeTrioR
Ora Zuckerberg, che è uno che di codici ne ha masticati in quantità industriale, che ha sviluppato in prima persona tecnologie all'avanguardia, che è un vero programmatore e sa come funzionano queste cose, finalmente dice qualcosa di sensato sull'argomento.
Ribadisco, Musk non è un tecnico è un genio visionario, un grandissimo, ma NON E' UN TECNICO...


Ma dove? Zuckerberg era stato assunto come sviluppatore per un social network innovativo (se non sbaglio si chiamava connectU), ha capito che era una grande idea, si e' fregato il codice ed ha aperto Facebook. A parte un po' di PHP nella fase iniziale, non e' che abbia scritto queste valanghe di codice.. ha assunto sviluppatori appena ha iniziato a prendere piede.

Musk non e' solo un visionario come Jobs... tra le altre cose ha creato uno dei primi sistemi di online banking chiamato Xcom che poi e' diventato un certo Paypal. Direi che e' abbastanza tecnico...
icoborg27 Luglio 2017, 19:50 #9
Originariamente inviato da: Ultravincent
La differenza in capacita' computazionale tra quel robot e le ultime IA di google, IBM, facebook ecc. e' di diversi ordini di grandezza. Stai paragonando un triciclo a un'astronave.




Ma dove? Zuckerberg era stato assunto come sviluppatore per un social network innovativo (se non sbaglio si chiamava connectU), ha capito che era una grande idea, si e' fregato il codice ed ha aperto Facebook. A parte un po' di PHP nella fase iniziale, non e' che abbia scritto queste valanghe di codice.. ha assunto sviluppatori appena ha iniziato a prendere piede.

Musk non e' solo un visionario come Jobs... tra le altre cose ha creato uno dei primi sistemi di online banking chiamato Xcom che poi e' diventato un certo Paypal. Direi che e' abbastanza tecnico...


ah ecco mi sembrava
geko11927 Luglio 2017, 20:17 #10

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^