AOL Instant Messenger (AIM) verrà definitivamente sospeso a dicembre

AOL Instant Messenger (AIM) verrà definitivamente sospeso a dicembre

Ai tempi in cui non si "messaggiava" con lo smartphone e andavano di moda le chat online uno dei servizi più utilizzati AOL Instant Messenger (AIM). A dicembre diventerà storia

di Nino Grasso pubblicata il , alle 16:21 nel canale Web
 

IRC, ICQ, MSN Messenger e AOL Instant Messenger. Per i più giovani questi nomi probabilmente non dicono nulla, ma per tanti hanno segnato una parte della loro gioventù. L'uso delle diverse piattaforme è diminuito progressivamente nel corso del tempo e, nella fattispecie, AOL Instant Messenger, conosciuto come AIM, scomparirà del tutto il prossimo settembre. AIM nasceva nel 1997 e negli anni '00 è stato particolarmente popolare raggiungendo l'apice della sua diffusione.

Ad annunciare la "morte" di AIM è stato Michael Albers, VP of Communications Product di Oath, la sussidiaria di Verizon che ha la proprietà di AOL e Yahoo. La nota è stata pubblicata su Tumblr:

"Probabilmente vi ricordate il CD, il vostro primo screenname, i messaggi di away attentamente curati, e come organizzavate le vostre buddy list. Oggi potete ricordare com'era competere con i familiari per il computer domestico per chattare con gli amici dopo essere usciti da scuola... Nei tardi anni '90 il mondo non aveva ancora visto niente di simile. E ci ha stupito tutti".

La scomparsa di AIM non verrà compianta da moltissimi utenti oggi, dal momento che negli ultimi anni non si parla più di servizi di questo tipo, e non vengono più utilizzati considerando le alternative più avanzate ormai disponibili oggi. Eppure le caratteristiche di base sono le stesse, e quello che è cambiato è principalmente il mezzo con cui messaggi, testi e "smile" vengono scambiati. Precisiamo infine che a scomparire non sarà AOL, ma solo il client di messaggistica.

Il funzionamento cesserà a partire dal 15 dicembre 2017, data in cui se ne andrà un altro pezzo della storia moderna del web.

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^