Amazon, spedizioni più veloci al Centro e al Sud Italia: nel 2017 il nuovo centro logistico

Amazon, spedizioni più veloci al Centro e al Sud Italia: nel 2017 il nuovo centro logistico

Il nuovo centro di distribuzione di Amazon aprirà nel 2017: sarà grande 60.000 metri quadrati e migliorerà la rete di distribuzione di Amazon nel centro e nel sud Italia

di Nino Grasso pubblicata il , alle 10:01 nel canale Web
Amazon
 

Il nuovo centro di distribuzione di Amazon aprirà a Passo Corese, frazione del Comune di Fara in Sabina a 30km da Roma. L'obiettivo è rispondere alla crescita di domanda avvenuta progressivamente negli ultimi anni in tutta Italia. Il nuovo polo logistico sarà il secondo aperto nel Belpaese dal colosso dell'e-commerce, ma per vederlo all'opera dobbiamo aspettare l'autunno del 2017. La società investirà 150 milioni di euro per costruire un'infrastruttura dalla superficie di 60 mila metri quadrati, dando un impulso anche all'economia locale grazie ai nuovi 1.200 posti di lavoro che il nuovo polo offrirà entro tre anni dall'avvio delle attività.

Magazzini Amazon

"Negli ultimi cinque anni abbiamo creato più di 1.000 nuovi posti di lavoro a tempo indeterminato nel nostro centro di distribuzione attivo a Castel San Giovanni e oggi siamo lieti di annunciare che ne impiegheremo altri 1.200 nel nuovo polo di Passo Corese nei prossimi tre anni", ha dichiarato Roy Perticucci, Amazon Vice-President Operations Europe. "Questa nuova unità operativa sarà integrata nel network di Amazon che conta ventinove centri di distribuzione in sette Paesi europei, che ci permettono di rispondere alla crescita della domanda e di mantenere le nostre promesse di consegne veloci e affidabili ai clienti in Italia".

A partire dall'avvio delle attività avvenuto nel 2010, Amazon ha investito in Italia più di 450 milioni di euro creando 1700 posti di lavoro. Una condotta, sostiene la società, che viene mantenuta ad altissimi livelli in tutta Europa: Amazon ha creato oltre 10 mila nuovi posti fissi nel Vecchio Continente, che vanno a sommarsi agli oltre 30 mila presenti nel resto del mondo. Negli ultimi sei anni la società ha investito circa 15 miliardi in infrastrutture dislocate entro i confini europei, nei servizi necessari per il loro corretto svolgimento, e nella ricerca e sviluppo. In Italia Amazon utilizza oggi un solo centro di distribuzione, situato a Castel San Giovanni.

Nella struttura, le cui attività hanno avuto inizio nel 2011, lavorano più di 1000 dipendenti. Il polo si è espanso progressivamente nel corso degli anni: inizialmente occupava una superficie di 26 mila metri quadrati ma oggi copre un'area sensibilmente più vasta, superiore agli 80 mila metri quadrati. Questo perché le consegne di Amazon sono aumentate nel corso del tempo in tutto il Belpaese, a tal punto da costringere i vertici della società a costruire da zero un centro del tutto nuovo in una posizione strategica dello Stivale. Il centro di Castel San Giovanni al momento è affiancato dal nuovo centro urbano di Milano, grande 1500 metri quadrati, pensato per il servizio Prime Now.

Nella città di Milano Amazon ha anche i suoi uffici, nei quali impiega 300 persone e ha più di 50 posizioni aperte (chi cerca lavoro può dare un'occhiata qui). Si trova a Cagliari, invece, la sede del customer service, nella quale lavorano circa 300 persone.

20 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
mauriziogl23 Luglio 2016, 22:40 #1
Ma alla fine ce lo fate un porno su amazon? O siete azionisti o vi pagano ogni volta che scrivete amazon su sto blog
carlottoIIx624 Luglio 2016, 02:09 #2
amazon sta investendo molto in italia. a contrario di altre aziende... pure italiane.
Hal-1000024 Luglio 2016, 08:47 #3
a proposito di Amazon, ma quando si acquista un qualsiasi prodotto dal loro sito "venduto e spedito da Amazon", qual'è il venditore? Nel senso, qual'è la ragione sociale del venditore, sede legale ecc.ecc., visto che Amazon è una società estera e non ha sede in Italia?
JoJo24 Luglio 2016, 09:24 #4
Originariamente inviato da: Hal-10000
a proposito di Amazon, ma quando si acquista un qualsiasi prodotto dal loro sito "venduto e spedito da Amazon", qual'è il venditore? Nel senso, qual'è la ragione sociale del venditore, sede legale ecc.ecc., visto che Amazon è una società estera e non ha sede in Italia?


Amazon, dopo anni, è stata costretta a prendere la P.IVA italiana. Infatti dal 06/02/2015, se si compra non come privati ma come azienda, si paga anche l'IVA (prima non veniva versata ed era "scontata" dal prezzo esposto). Puoi controllare qua e qua mettendo la P.IVA 08973230967.
s0nnyd3marco24 Luglio 2016, 09:40 #5
Originariamente inviato da: JoJo
Amazon, dopo anni, è stata costretta a prendere la P.IVA italiana. Infatti dal 06/02/2015, se si compra non come privati ma come azienda, si paga anche l'IVA (prima non veniva versata ed era "scontata" dal prezzo esposto). Puoi controllare qua e qua mettendo la P.IVA 08973230967.


Ma se compro come privato? L'iva la versano comunque in italia? O fanno ancora qualche trucchetto finanziario?
SoxxoZ24 Luglio 2016, 10:52 #6
Originariamente inviato da: s0nnyd3marco
Ma se compro come privato? L'iva la versano comunque in italia? O fanno ancora qualche trucchetto finanziario?

Che sappia io Amazon (come molte multinazionali) ha sede legale in Irlanda, perchè era presente una legge che permetteva un giochetto finanziario in grado di ridurre al minimo la tassazione, ed essendo nell'Unione Europea possono operare all'interno dei mercati del vecchio continente.
(È uscita una legge nel 2014 che ha messo fine alla pacchia, ma sarà derogata fino al 2020 per tutte le aziende che hanno stabilito la loro sede prima dell'uscita della legge)
Persilù24 Luglio 2016, 11:38 #7
Originariamente inviato da: carlottoIIx6
amazon sta investendo molto in italia. a contrario di altre aziende... pure italiane.


Investe molto in Italia ma ha anche un ritorno economico fatto di clienti che ordinano.
Solo io, ci lascio un 300/400 euro/anno in prodotti, immagina quanti altri clienti ci sono e ci saranno in seguito grazie al potenziamento del centro logistico.
Ordinare un prodotto prima delle ore 14:00 e avere la quasi certezza di trovarselo davanti casa spesso alla mattina del giorno successivo, non è roba da poco.
MaxFabio9324 Luglio 2016, 12:02 #8
Originariamente inviato da: carlottoIIx6
amazon sta investendo molto in italia. a contrario di altre aziende... pure italiane.


La maggior parte delle aziende italiane sono piccole e medie imprese che esportano tantissimo all'Estero, il Made in Italy e' molto richiesto, e soprattutto cercano di massimizzare i profitti risparmiando prima di tutto sulla manodopera, ma anche sugli alti costi di trasporto merci, per cui investono piu' fuori che dentro il proprio paese. Poi ovviamente ci sono anche eccezioni, e non sono così poche come si possa credere, le aziende italiane presenti sono tantissime! Amazon e' una grossa multinazionale, si può permettere di pagare alti costi di manodopera ma d'altro canto vede nell'Italia non solo un mercato interno molto interessante (l'e-commerce cresce piu' degli altri paesi perche siamo in ritardo con le aziende nostrane) ma anche un centro per la distribuzione nei dintorni
s0nnyd3marco24 Luglio 2016, 14:09 #9
Originariamente inviato da: SoxxoZ
Che sappia io Amazon (come molte multinazionali) ha sede legale in Irlanda, perchè era presente una legge che permetteva un giochetto finanziario in grado di ridurre al minimo la tassazione, ed essendo nell'Unione Europea possono operare all'interno dei mercati del vecchio continente.
(È uscita una legge nel 2014 che ha messo fine alla pacchia, ma sarà derogata fino al 2020 per tutte le aziende che hanno stabilito la loro sede prima dell'uscita della legge)


OK, grazie. Credevo fosse gia' in vigore questa legge.
Tuvok-LuR-25 Luglio 2016, 09:18 #10
Originariamente inviato da: carlottoIIx6
amazon sta investendo molto in italia. a contrario di altre aziende... pure italiane.


che filantropi!

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^