Tim Sweeney: HTC Vive vende il doppio di Oculus Rift

Tim Sweeney: HTC Vive vende il doppio di Oculus Rift

Il fondatore di Epic Games parla della diatriba fra HTC Vive e Oculus Rift rivelando un succulento dato sulle vendite dei due prodotti

di Nino Grasso pubblicata il , alle 15:01 nel canale Wearables
HTCViveOculus Rift
 

HTC Vive sta vendendo il doppio rispetto ad Oculus Rift. A dirlo Tim Sweeney, leggendario fondatore di Epic Games, che ha sottolineato che il successo del Vive si basa sulla natura aperta della piattaforma. Secondo Sweeney il futuro del mondo della realtà virtuale continuerà su questa scia, e saranno proprio le piattaforme aperte che in via definitiva domineranno il mercato.

HTC Vive

Siamo agli albori della categoria, tuttavia quando i primi visori non erano altro che progetti embrionali era stata Oculus, capitanata da Palmer Luckey, a rubare la scena del settore con i primi developer kit. Dallo sviluppo al rilascio della versione finalizzata però le cose non sono andate probabilmente come previsto: il prezzo più alto rispetto alle aspettative e una posizione piuttosto dura sul software hanno contribuito all'affievolirsi dell'interesse da parte del pubblico.

Ha giocato un ruolo importante in tutto ciò anche il rilascio di HTC Vive, più capace di Oculus Rift e con un prezzo solo leggermente superiore. Gli stessi sviluppatori si sono scontrati con le posizioni di Oculus, fra cui Sweeney che non ha nascosto le sue critiche sulla strategia commerciale praticata dalla società all'interno di un'intervista con Glixel: "Credo che stiano utilizzando il modello sbagliato. Quando installi i driver di Oculus di default puoi usare solo il loro store", ha detto.

"Devi frugare all'interno del menu e disattivarlo se vuoi usare il visore su Steam. Che è sostanzialmente quello che tutti vogliono. È un modello semplicemente alienante e manda il messaggio sbagliato agli sviluppatori. Pare che dica loro: 'Vi avvisiamo che domineremo questo settore. E la vostra libertà è destinata a svanire ad un certo punto'. È un terribile precedente, e ho combattuto con passione contro di esso".

Sweeney ha continuato dicendo che solitamente le app e i giochi di maggior successo hanno un approccio multi-piattaforma, fattore che vale ancor di più per degli strumenti che nascono per l'interazione e la comunicazione alla loro base. Per avere successo, infatti, una tecnologia innovativa deve poter essere utilizzabile da tutti e con tutti secondo il fondatore di Epic. Durante l'intervista non sono stati rilasciati numeri sulle vendite dei due prodotti: tutto quello che Sweeney ha rivelato è che Vive sta avendo il doppio del successo rispetto al suo più diretto rivale.

2 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Spawn758610 Gennaio 2017, 15:06 #1
Chiusura del proprio prodotto non sempre significa strategia fallimentare (vedi Apple).
Tuttavia in questo caso, lo stato embrionale del mercato e la poca fiducia dei potenziali acquirenti in una tecnologia costosa ma vista come un giocattolo rendono questa scelta piuttosto stupida. Cercare di crearsi una nicchia in un già microscopico mercato è da sprovveduti. All'inizio il punto focale è cercare di allargare questo mercato il più possibile.
davidemo8910 Gennaio 2017, 19:22 #2
Non solo, ma il vive va anche molto meglio che l'oculus, specialmente nnel tracking dei controller che sul oculus hanno tutti problemi e per farlo funzionare benino devi comprarti 4 sensori invece dei due che usi con il vive

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^