E' tempo di uno standard per i dispositivi Virtual e Augmented Reality

E' tempo di uno standard per i dispositivi Virtual e Augmented Reality

VESA apre uno special interest group con la finalità di giungere ad uno standard condiviso che governi funzioni e operabilità delle periferiche AR e VR

di Paolo Corsini pubblicata il , alle 11:21 nel canale Wearables
Virtual realityrealtà aumentataVESA
 

Negli ultimi anni si è spesso e molto parlato delle proposte di realtà virtuale e realtà aumentata, soprattutto quali strumenti che possano portare in futuro il mercato a registrare un cambiamento strutturale rispetto a quanto offerto a oggi a consumatori e professionisti.

VESA ritiene che sia giunto il momento di arrivare ad una standardizzazione dei prodotti legati a VR e AR, e per questo motivo ha costituito quello che viene indicato come special interest group o SIG. Il suo fine è proprio quello di esplorare le vie attraverso le quali virtual e augmented reality possano venir standardizzate.

261016_MiVR_2.jpg

Il nuovo special interest group è stato proposto in VESA da uno dei membri, Analogix Semiconductor; dal punto di vista operativo dovrà configurare una struttura per i servizi AR e VR, definire i canali di comunicazione e studiare gli standard attualmente già definiti sul mercato in modo da poterne proporre eventuali cambiamenti che ne amplino l'ambito di utilizzo anche alle proposte VR e AR.

Oltre ai produttori di dispositivi VR e AR uno standard sviluppato da VESA punta anche a coinvolgere i produttori di lenti, e più in generale quelle aziende che rientrano nell'ecosistema delle soluzioni virtual e augmented reality ma che non sono tipicamente legate a proposte sviluppati da VEGA. C'è interesse verso questa iniziativa, che potrebbe portare a una trasformazione del mercato delle soluzioni VR e AR verso una inferiore segmentazione rispetto a quanto presente al momento.

9 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
VashXP10 Maggio 2017, 11:41 #1
nello specifico, cosa vorrebbero standardizzare?
ma sopratutto c'è qualcosa che possono standardizzare?
demon7710 Maggio 2017, 11:42 #2
Cosa santissima.
Uno standard comune a cui tutti fanno riferimento è la cosa più importante per far crescere il settore.
demon7710 Maggio 2017, 11:45 #3
Originariamente inviato da: VashXP
nello specifico, cosa vorrebbero standardizzare?
ma sopratutto c'è qualcosa che possono standardizzare?


Non entro nel merito perchè non sono tecnico.. ma un botto di cose.

Risoluzioni
accelerometri
sensori
angoli di visione
connessioni
controller
...
...
...

Ora come ora siamo ancora a livello "giungla" e ognuno fa quel che vuole.
Spawn758610 Maggio 2017, 13:11 #4
Come specificato nello stesso articolo molte delle cose impiegate nella VR non sono prodotte specificatamente per soluzioni VR (stesso discorso per AR). Ad esempio le lenti, ma anche i display (ereditati dal mondo dei cellulari) o gli accelerometri (anche).
Inoltre ogni visore ha il suo software ad hoc, le sue periferiche specifiche ed ognuna ha delle sensibilità o dei tempi di risposta che dipendono dall'hardware e dal software di cui noi non sappiamo nulla. Qual'è il collo di bottiglia del visore "X", quali sono le caratteristiche che lo rendono migliore? Cosa ha migliorato la nuova release del visore "Y" rispetto al precedente?

L'assenza di standard impedisce di rispondere a tutte quelle domande, il che rende la valutazione dei prodotti più complicata sia per i clienti che per i produttori stessi, che non sanno su cosa focalizzarsi per migliorare il proprio dispositivo.
Noir7910 Maggio 2017, 13:19 #5
Boh, mi sembra una cosa un pó inutile.
DarkJiggly10 Maggio 2017, 19:11 #6
E' come ai tempi della "guerra" di formati per l'allora nascente alta risoluzione Full HD: Blu-Ray, HD-DVD...finchè non esce uno standard finale e vincitore, no party. Chi aveva puntato tutto su HD-DVD ora può buttare quei supporti visto che Blu-Ray è il vincitore. Idem per i vari Oculus, Vive ecc ecc, finchè non ci sarà certezza di sicuro non investo soldi in qualcosa che fra un paio d'anni è non solo "un po' vecchia" ma inutilizzabile.
Zenida12 Maggio 2017, 17:25 #7
Io più che altro vorrei sapere una cosa.

Un buon sistema VR ha bisogno di molta potenza per elaborare lo scenario come si deve ed evitare lag da mal di mare.

Siccome vedevo inizialmente: zaini, VR enormi e cose simili, è mai possibile che non esista un modo per processare tutto con un mega PC che poi, semplicemente, effettui uno streaming wireless al visore?

Cioè, voglio dire, quanta banda può richiedere il flusso video una volta elaborato?
demon7712 Maggio 2017, 17:28 #8
Originariamente inviato da: Zenida
Io più che altro vorrei sapere una cosa.

Un buon sistema VR ha bisogno di molta potenza per elaborare lo scenario come si deve ed evitare lag da mal di mare.

Siccome vedevo inizialmente: zaini, VR enormi e cose simili, è mai possibile che non esista un modo per processare tutto con un mega PC che poi, semplicemente, effettui uno streaming wireless al visore?

Cioè, voglio dire, quanta banda può richiedere il flusso video una volta elaborato?


Che io sappia si stanno già sbattendo in questo senso..
La banda è piuttosto importante perchè come minimo sono due flussi FHD a 60fps per avere un'esperienza un minimo decente.
Zenida23 Maggio 2017, 18:14 #9
Originariamente inviato da: demon77
Che io sappia si stanno già sbattendo in questo senso..
La banda è piuttosto importante perchè come minimo sono due flussi FHD a 60fps per avere un'esperienza un minimo decente.


Si, ho sentito anch'io che si stanno "sbattendo" per questo. Adesso non saprei come fare 2 conti alla mano, ma uno stream 1080p@60 x2 quanta banda potrà mai richiedere, che una comune rete Wi-Fi ac (3Gb/s) non può soddisfare?

Ok, va bene 3Gb/s sono pochi? Allora passiamo a frequenze maggiori, in fondo stiamo parlando di VR, quindi la distanza tra il PC e il visore è minima e priva di ostacoli, non deve essere una connessione wireless per le grandi distanze, ma per la grande bandwith.
Stabiliamo un nuovo standard per le connessioni wireless ravvicinate ad alta frequenza indirizzate all'uso VR (tanto gli standard non sono mai stati un problema)

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^