ZTE arriva per prima con un terminale Jelly Bean, per il momento in Cina

ZTE arriva per prima con un terminale Jelly Bean, per il momento in Cina

ZTE presenta la nuova versione di ZTE N880E, terminale venduto in Cina, primo non-Google a ricevere Android 4.1 Jelly Bean

di Roberto Colombo pubblicata il , alle 09:26 nel canale Telefonia
 

In questo 2012 i produttori cinesi hanno decisamente cambiato passo: Huawei sfida apertamente i top di gamma con il suo Ascend P1 dual core e sta preparando per fine anno la sua proposta quad core.

ZTE sta cercando di affermare il suo marchio al grande pubblico e oggi fa un passo molto importante, presentandosi come il primo brand a portare Android 4.1 Jelly Bean sui suoi terminali. Il primo terminale a ricevere con la versione Google Experience di Jelly Bean è lo smartphone ZTE N880E un touchscreen capacitivo WVGA da 4" con un processore Qualcomm 7627A da 1GHz, 4GB di memoria, spessore di 10,2mm e una fotocamera AF da 3.2MP.

Il modello ZTE N880E è stato presentato per la prima volta nel maggio 2012 con Android 2.3 e ha già superato il milione di unità vendute. Ora con la versione Jelly Bean ZTE pianta una importante bandierina in patria, mercato dove verrà commercializzato. Il terminale ha molti punti in comune con l'appena annunciato in Italia MOMODESIGN MD Droid, chissà se i possessori dello smartphone possono sperare in un aggiornamento a breve: lo abbiamo chiesto a ZTE Italia, vi faremo sapere la risposta.

2 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
ripe27 Luglio 2012, 09:53 #1
Bello questo nuovo HTC... ehm, ZTE!
heavyrain8428 Luglio 2012, 12:20 #2
Ottima notizia per la concorrenza, l'importante è che i prezzi scendano così da stimolare i produttori nella ricerca di nuove soluzioni . Comunque non mi semra affatto unbrutto prodotto . Staremo a vedere.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.