Umi Max, un 'cinesone' completo al giusto prezzo

Umi Max, un 'cinesone' completo al giusto prezzo

Il mondo dei cosiddetti "cinesoni" è in continua espansione ed è divenuto sempre più difficile capire quali tra questi possono essere acquisti interessanti nel nostro mercato. UMI Max è uno di questi ecdopo averlo provato approfonditamente siamo pronti a rivelarvi quali sono i suoi pro ed i suoi contro nella nostra recensione

di Davide Fasola pubblicata il , alle 16:47 nel canale Telefonia
 

Non molto tempo fa avevamo messo alla prova uno smartphone che si era rivelato essere, nonostante la sua origine, un'ottima alternativa a soluzioni di pari costo o di costo anche superiore ma caratterizzate da un prezzo sicuramente superiore. Parliamo di Umi Super, uno smartphone da inserire nella sempre più nutrita categoria dei cinesoni che si comportava molto bene in ogni situazione nonostante il marchio non certamente tra i più conosciuti. Ebbene, nel corso delle settimane passate abbiamo avuto modo di provare uno dei successori, ovvero Umi Max, che con il precedente modello ha più di una caratteristica in comune.

Design e materiali

Anzitutto parliamo di design: Umi Max è un dispositivo che si caratterizza per delle linee molto sobrie, ma non per questo poco eleganti, e sicuramente molto simili, se non identiche, a quelle del fratello maggiore Umi Super. Lo chassis è realizzato interamente in alluminio, fatta eccezione per le bande in materiale plastico dove troviamo alloggiate le antenne, mentre nella parte frontale abbiamo un vetro di tipo Corning Gorilla Glass, particolarmente resistente a graffi e urti. Sicuramente piacevole l’anellino di retroilluminato a led nella parte bassa della cornice del display che funge da Led di notifica.

Generalmente molto buono l'assemblaggio, per il quale non si denotano scricchiolii o cedimenti nelle giunture anche quando sottoponiamo lo smartphone a stress meccanico da torsione o da flessione. Sicuramente ricercata anche la finitura a 2.5D del vetro nella parte anteriore che porta alla mente il design di soluzioni ben più famose. Bella la fresatura lucida della cornice che ospita i pulsanti per la regolazione del volume e per l’accensione del terminale sul lato destro e un pulsante funzione personalizzabile a fianco del carrellino per la sim sul lato sinistro. Il jack da 3,5 mm è posto nella parte alta della scocca mentre in basso abbiamo la porta usb Type C per ricarica e connessione al PC.

Nella parte posteriore troviamo un sensore di impronte digitali attraverso cui possiamo sbloccare il nostro smartphone, Un sensore che si è rivelato molto veloce e abbastanza preciso, diciamo che il riconoscimento avviene con successo al primo colpo 9 volte su 10. La posizione è inoltre ben raggiungibile con l'indice della mano destro o sinistra quando impugnamo lo smartphone. Particolare che contribuisce ad una buona valutazione anche per quanto riguarda l'ergonomia. 

Display nella media

Il display di questo smartphone offre una diagonale di 5,5 pollici e una risoluzione FullHD. Buona la resa dei colori, così come sicuramente ottimo anche l’angolo di visione, caratteristica del resto tipica degli ultimi display IPS come quello montato da Umi Max. Unico neo un nero non esattamente profondissimo alla massima luminosità, ma si tratta di un difetto che non compromette assolutamente l’usabilità del dispositivo.

In esterna questo nero non estremamente profondo è compensato da una buon livello di luminosità che permette di mantenere comunque alto il contrasto e quindi di rendere visibili le informazioni a schermo anche quando lo smartphone è investito dalla luce diretta del sole. 

Fotocamera rimandata

La fotocamera non è probabilmente la migliore che abbiamo visto a bordo di uno smartphone ma non sfigura comunque se paragonata a quella di altre soluzioni di pari costo ma prodotte e vendute da marchi più blasonati.

Il sensore offre una risoluzione di 13 megapixel ma la qualità non è sicuramente eccelsa anche se lo stesso, secondo quanto dichiarato dall'azienda, dovrebbe essere prodotto da Panasonic, un marchio sicuramente importante nel mondo della fotografia e dell'imaging.

Foto scattata alla luce (clicca per ingrandire)

Foto scattata al buio (clicca per ingrandire)

Soprattutto in caso di scatti in condizione di luce ambientale non ottimale si soffre di forte rumore e i particolari diventano praticamente irriconoscibili. In queste situazioni è messo in difficoltà anche il sistema di messa a fuoco che risulta spesso molto lento.

Hardware e autonomia OK!

La fotocamera è tuttavia l’unico vero e proprio compromesso perché se dobbiamo giudicare l’aspetto hardware di questo Umi Max nel suo complesso viene davvero difficile riscontrare reali criticità. All’interno abbiamo infatti un Mediatek Helio P10 a 1,8 GHz, 3 GB di memoria RAM e 16 GB di memoria dedicata allo storage espandibile tramite schede di memoria microSD.   

Un mix di componenti che porta ad una esperienza d’utilizzo sempre fluida e priva di lag, risultato ottenuto anche grazie al software Android Marshmallow presente in una versione praticamente stock. Pochissime sono le personalizzazioni che si limitano fondamentalmente ad un paio di applicazioni, tra cui per altro la spesso utile torcia. Interessante invece il tasto funzione personalizzabile sul lato sinistro la cui pressione è nativamente collegata all’apertura della fotocamera ma che può essere utilizzato per aprire una qualsiasi app presente sullo smartphone.

Umi Max
OS Android 6.0 Marshmallow
Processore

MediaTek Helio P10
8 x Cortex-A53
Arm Mali-T860

RAM 3 GB
Display SuperAMOLED 5,5"
Risoluzione 1920x1080 (4023 PPI)
Storage 16GB
Espandibili con MicroSD
Fotocamere Retro 13 MP
Autofocus
Flash LED
Video 1080 @ 30fps
Fronte 5 MP
Video 720p @ 30fps
Connettività 4G LTE
Wi-Fi 802.11a/b/g/n dual-band
Bluetooth 4.1
GPS / A-GPS / GLONASS
Sensore di impronte
Porte USB Type-C v2.0
Audio jack 3,5mm
Batteria Li-Ion 4.000 mAh non rimovibile
Dimensioni 150.8 x 75.8 x 8.5 mm
Peso 185 grammi

Buona la ricezione, e soddisfacente il comparto audio, sia in chiamata che nella riproduzione di file multimediali. Non possiamo poi lamentarci nemmeno della batteria che grazie alla sua capacità di 4000 mAh riesce a portarci a sera senza troppi problemi anche in caso di un utilizzo abbastanza intenso.  

Un cinesone completo al prezzo giusto

Insomma, uno smartphone nel complesso sicuramente completo, in grado di offrire tutto il necessario per soddisfare le esigenze della maggior parte degli utenti. Hardware di tutto rispetto racchiuso in un corpo ben costruito e rifinito e completato da un software che come verificato con il precedente Umi super, oltre ad essere ben ottimizzato, sembra essere anche discretamente supportato per quanto riguarda gli aggiornamenti. 

 E il prezzo? Umi Max è disponibile presso alcuni rivenditori online come ad esempio Geekbuying, ad un prezzo di circa 150 euro. Sicuramente un esborso ragionevole per quanto offerto. Se invece volete proprio esagerare e avere praticamente lo stesso dispositivo ma con, 4 GB di RAM un processore leggermente overclockato e 64 GB di storage, allora potete ancora optare sul fratello Super, di circa 30 euro più caro.

9 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
devilred09 Dicembre 2016, 20:46 #1
beh|! se non stanno invadendo il mercato mondiale degli smartphone i cinesi allora vuol dire che ho capito male. ormai e' un dato di fatto, ogni 10/15 giorni assistiamo al lancio di un marchio, mah|!
Bartsimpson10 Dicembre 2016, 01:38 #2
Era inevitabile ed è meglio così in fondo. Oramai anche le teste più dure che conosco stanno cominciando a capire che spendere 800 Euro e passa in uno smartphone "di marca" sono soldi buttati
ing.leo10 Dicembre 2016, 11:03 #3
chi me la spiega questa?
"un'ottima alternativa a soluzioni di pari costo o di costo anche superiore ma caratterizzate da un prezzo sicuramente superiore"
Gello10 Dicembre 2016, 13:21 #4
Originariamente inviato da: ing.leo
chi me la spiega questa?
"un'ottima alternativa a soluzioni di pari costo o di costo anche superiore ma caratterizzate da un prezzo sicuramente superiore"


Occhio che se la ripeti 3 volte ad alta voce ti spunta dietro il boogeyman (quello col cappellino)
Dumah Brazorf10 Dicembre 2016, 16:09 #5
Manca nell'articolo solo il riferimento al fatto che è dual sim (ma quale cinesone non lo è?) anche se uno slot è condiviso con la microsd. Deduco quindi che usi il formato microsim che su una padella da mezzo metro quadro grida vendetta.
Ho letto che c'è un trucco per poter infilare microsim e microsd contemporaneamente nello slot, in pratica occorre scollare la parte coi contatti della microsim e appiccicarla sul retro della microsd. Il rischio ovvio è di ammazzare la sim nell'operazione...
amd-novello10 Dicembre 2016, 16:18 #6
Originariamente inviato da: ing.leo
chi me la spiega questa?
"un'ottima alternativa a soluzioni di pari costo o di costo anche superiore ma caratterizzate da un prezzo sicuramente superiore"


X3n010 Dicembre 2016, 17:56 #7
Originariamente inviato da: ing.leo
chi me la spiega questa?
"un'ottima alternativa a soluzioni di pari costo o di costo anche superiore ma caratterizzate da un prezzo sicuramente superiore"


tarapia tapioca come se fosse antani a destra, o scherziamo?
Raven10 Dicembre 2016, 22:00 #8
Attualmente uso un Note4... come "muletto" ho preso un Umi super (4gb di ram, 32 di storage, non 64!) in offerta lampo su amazon questa settimana (a 150 euro!)... una bomba di telefono: ottima velocità e grande autonomia, pesantino ma comodo da maneggiare, dual sim e ottima costruzione! Il supporto sembra decente (scaricati subito 5 aggiornamenti OTA)
A quel prezzo è stato un must buy!
wolverine11 Dicembre 2016, 20:03 #9
Originariamente inviato da: X3n0
tarapia tapioca come se fosse antani a destra, o scherziamo?


Posterdati per due o la sbrindellona, forse.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^