TIM ufficializza ''Io Riciclo'' per raccogliere e rottamare smartphone o telefoni in disuso

TIM ufficializza ''Io Riciclo'' per raccogliere e rottamare smartphone o telefoni in disuso

Un modo "green" per eliminare tutti quei telefoni o smartphone che non vengono più usati o che soro rotti. Da sabato 21 ottobre in molti negozi TIM sarà possibile smaltire in modo completamente gratuito i device non più usati. Ecco i dettagli.

di Bruno Mucciarelli pubblicata il , alle 14:01 nel canale Telefonia
TIM
 

"Io Riciclo" è la nuova iniziativa di TIM che dal prossimo 21 ottobre permetterà agli utenti di portare in alcuni selezionati negozi dell'operatore vecchi smartphone o telefoni in disuso o magari anche non funzionanti per essere smaltiti senza alcun costo o senza alcun vincolo con l'operatore stesso. Una semplice ma efficacia iniziativa sostenibile dedicata alla raccolta e allo smaltimento dei telefoni o degli smartphone che in qualche modo devono essere rottamati. Il progetto di TIM è senza dubbio volto alla promozione del mobile ma con un aspetto quanto mai green.

Nello specifico da questo sabato 21 ottobre, infatti, in un selezionato numero di punti vendita TIM distribuiti su tutto il territorio nazionale sarà attivo il servizio gratuito di raccolta dei device mobili in disuso attraverso la formula detta “Uno contro zero”, che consente a tutti di consegnare presso il punto vendita i device mobili in disuso, semplicemente lasciandoli in un contenitore e senza dover acquistare un altro prodotto. Si tratta di un sistema che supera la modalità “Uno contro uno” che permette di consegnare il vecchio prodotto solo a fronte di un nuovo acquisto.

Come fa sapere lo stesso operatore, i rifiuti raccolti nei punti vendita saranno avviati a riciclo, contribuendo alla tutela ambientale. Da un cellulare infatti si possono recuperare mediamente 9 grammi di rame, 11 grammi di ferro, 250 mg di argento, 24 mg di oro, 9 mg di palladio, 65 gr di plastica, 1 gr di terre e altri elementi preziosi contenuti in piccolissime quantità. Oltre al recupero di materie, il riciclo contribuisce a risparmiare energia elettrica, acqua ed evita emissioni di CO2.

Il progetto è sviluppato con la collaborazione di Remedia, consorzio no-profit specializzato nella gestione dei RAEE (Rifiuti di Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche), delle pile e degli accumulatori esausti e senza dubbio risulta un modo decisamente comodo e soprattutto gratuito per liberarvi del proprio smartphone o del proprio telefonino senza pagare e soprattutto senza l'obbligo di acquistarne uno nuovo. A questa pagina è possibile visionare l'elenco dei negozi aderenti all'iniziativa ricordando che quanto prima l'operatore cercherà di ampliare ancora di più l'elenco permettendo anche ad altri cittadini di riciclare con questo metodo i propri smartphone.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

6 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
recoil20 Ottobre 2017, 14:16 #1
a Milano ben un negozio, che è uno di quelli grandi davanti al tribunale
servono sicuramente più negozi, ma a quanto pare ne aggiungeranno con il tempo

secondo me serve anche qualche incentivo in più perché ho paura che la gente il vecchio cellulare finisca col buttarlo nell'indifferenziata o tenerlo in uno scatolone perché "non si sa mai"
il problema è che quando ti propongono uno sconto per riciclare il vecchio telefono è talmente ridicolo che lasci perdere...
tolwyn20 Ottobre 2017, 14:20 #2
le care vecchie stazioni ecologiche non vanno più bene?
Paganetor20 Ottobre 2017, 14:45 #3
in effetti il RAEE è già pagato, dovrebbero recuperarli SEMPRE (tutti i negozi di materiale elettrico) e conferirli ai vari centri per lo smaltimento.
Io personalmente a Milano porto la roba in una ricicleria, ma in generale siccome ci fanno pagare in anticipo lo smaltimento sarebbe opportuno che le modalità di riconsegna del bene fossero più comode.
Mi pare anche che i negozi siano obbligati a recuperare un bene usato/rotto a fronte dell'acquisto di un prodotto equivalente nuovo: in pratica se devo comprare un frullatore posso portargli quello vecchio e loro devono prenderlo...
Cappej20 Ottobre 2017, 14:58 #4
Era l'ora!

bene! ottima iniziativa
Cappej20 Ottobre 2017, 15:00 #5
Originariamente inviato da: Paganetor
in effetti il RAEE è già pagato, dovrebbero recuperarli SEMPRE (tutti i negozi di materiale elettrico) e conferirli ai vari centri per lo smaltimento.
Io personalmente a Milano porto la roba in una ricicleria, ma in generale siccome ci fanno pagare in anticipo lo smaltimento sarebbe opportuno che le modalità di riconsegna del bene fossero più comode.
Mi pare anche che i negozi siano obbligati a recuperare un bene usato/rotto a fronte dell'acquisto di un prodotto equivalente nuovo: in pratica se devo comprare un frullatore posso portargli quello vecchio e loro devono prenderlo...


una "ricicleria"?!!?? giusto a Milano le avete?!?
Paganetor20 Ottobre 2017, 15:04 #6
No, ho detto che io a Milano porto quel tipo di oggetti in una ricicleria (o "isola ecologica".

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^