Sarahah, cos'è l'app dell'insulto e come (non) cambierà la tua vita

Sarahah, cos'è l'app dell'insulto e come (non) cambierà la tua vita

Da alcuni giorni non si fa altro che parlare di Sarahah, un'app (mediocre) che consente di inviare messaggi anonimi agli altri utenti. Insultandoli.

di Nino Grasso pubblicata il , alle 11:01 nel canale Telefonia
 

Sarahah è stata una delle maggiori tendenze sui social della scorsa settimana, catturando l'attenzione degli utenti e della stampa. Un fenomeno virale che potrebbe consolidarsi nel tempo o spegnersi in maniera più o meno progressiva come accade ormai spesso per questi exploit repentini di notorietà. In questo momento, tuttavia, è difficile - se non del tutto impossibile - evitare di trovarsela fra i piedi: sia sui social, che in TV o nei giornali, non si fa che parlare di Sarahah. Ma cos'è esattamente questa nuova dirompente applicazione? Vediamolo nel dettaglio.

Cos'è Sarahah

L'idea alla base di Sarahah è geniale, ma lo è un po' meno la sua realizzazione tecnica (e la qualità in generale): si tratta di un'applicazione che consente di scambiare messaggi sfruttando l'anonimato. Anche se non per tutti gli utenti è vero, in questo modo è più facile tollerare un eventuale insulto. Ma si parla già di pericolo cyberbullismo. Gli sviluppatori parlano di self-development (formazione) grazie ai feedback costruttivi ricevuti da utenti protetti dall'anonimato, tuttavia è chiaro che si può presto sfociare nell'insulto gratuito e privo di basi.

Come funziona Sarahah

Il funzionamento di Sarahah è decisamente intuitivo: ogni utente può creare un profilo che chiunque può visionare. I visitatori possono lasciare un messaggio, anche senza iscriversi al servizio, e in perfetto anonimato. Chi vuole può comunque "taggare" la propria identità nel messaggio. Chi riceve il feedback legge tutti i messaggi all'interno di una schermata apposita, all'interno della quale è possibile gestire le singole interazioni rispondendo, cancellandole, segnalandole come preferite.

Sarahah ha avuto un successo dirompente: su Android in pochi giorni ha totalizzato oltre 10 milioni di download anche se ha una media di sole 3,1 stelline (al momento in cui scriviamo, logicamente). Contrastanti le valutazioni degli utenti: se per oltre 13 mila fruitori che ne apprezzano l'anonimato si tratta di un miracolo dell'evoluzione di internet che merita le 5 stelle, per 11 mila utenti Sarahah non vale che una misera stellina. Questo perché l'app sembra essere sviluppata in maniera grossolana da programmatori non professionisti.

Perché Sarahah ha successo

A pochi giorni dalla consacrazione di Sarahah come app del momento non è facile stabilire il motivo del suo successo. Tuttavia in una internet piena di insulti da parte di utenti dal commento sprezzante facile non è difficile farsi un'idea. Sarahah viene descritta come un'app per "aiutare il self-development" degli utenti grazie alla ricezione di feedback costruttivi anonimi. La realtà è che l'anonimato permette spesso di comportarsi in modi spiacevoli senza alcuna preoccupazione per le conseguenze, e molti fra i primi utenti avvisano infatti che questa non è un'app per deboli di cuore.

Inoltre Sarahah non è la migliore delle applicazioni sul piano tecnico: la ricerca dei profili non è il massimo (volendo essere buoni) e le possibilità offerte sono a dir poco essenziali. L'app permette già oggi di offrire l'accesso al proprio profilo solo agli utenti autorizzati o di bloccare gli utenti più fastidiosi. Il resto dell'app rimane comunque fin troppo semplice, basato solo ed esclusivamente sullo scambio di messaggi anonimi. Altre app di messaggistica "anonima", come Yik Yak, Secret e Whisper, consentono un'esperienza più "social" e pubblica, mentre Sarahah è sicuramente più intima, con l'utente che può stabilire se mostrare nel proprio profilo i messaggi ricevuti o meno.

È indubbio che Sarahah è in questo preciso istante un'app di tendenza, ma quanto durerà? Impossibile stabilirlo oggi, tuttavia se volete essere protagonisti in questo nuovo trend estivo non dovete fare altro che scaricare Sarahah sul vostro dispositivo iOS o Android via App Store o via Google Play.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

11 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Free Gordon14 Agosto 2017, 11:46 #1
Non vorrei essere precipitoso eh... ma letta così alla veloce mi pare una APP davvero demenziale e perniciosa...
domthewizard14 Agosto 2017, 12:53 #2
"A pochi giorni dalla consacrazione di Sarahah come app del momento non è facile stabilire il motivo del suo successo."


invece è semplicissimo: il mondo è pieno di perfetti imbecilli. come quelli che si divertivano a fare le chiamate-scherzo con juasapp come si faceva +20 anni fa dai telefoni pubblici. il mondo cambia ma la stupidità delle persone no, ecco perchè ha tanto successo.
LORENZ014 Agosto 2017, 13:14 #3

deboli di cuore?!

...ma chi è quel cretino che può farsi venire un coccolone per un messaggio anonimo (anche se pieno d'insulti)?! una grossa risata e via!

Ap che potrebbe anche essere utile ma che, come al solito, viene usata da branchi di pecore che non sanno come divertirsi...
LucaLindholm14 Agosto 2017, 13:18 #4

Ehhhh...

Ed ecco, siore e siori, HWUpgrade in tutta la sua professionalità mentre sfoggia notizie particolarmente importanti per l'informatica...

...era meglio se facevate il ponte per Ferragosto, vah...

aleardo14 Agosto 2017, 16:08 #5
Un'altra app di cui fare volentieri a meno.
MiKeLezZ14 Agosto 2017, 20:23 #6
Ehm e quale sarebbe la differenza con "ask"?
sintopatataelettronica15 Agosto 2017, 00:51 #7
Originariamente inviato da: LucaLindholm
Ed ecco, siore e siori, HWUpgrade in tutta la sua professionalità mentre sfoggia notizie particolarmente importanti per l'informatica...

...era meglio se facevate il ponte per Ferragosto, vah...



questa e "4 tipi da facebook" se la giocano ...
*aLe16 Agosto 2017, 17:20 #8
Ottimo, un'app per farsi roastare. Non vedevo l'ora sì sì.

Originariamente inviato da: domthewizard
il mondo è pieno di perfetti imbecilli. come quelli che si divertivano a fare le chiamate-scherzo con juasapp [U]come si faceva +20 anni fa dai telefoni pubblici[/U].
Cosa mi hai ricordato! Mi scende la lacrimuccia ora.

Per quanto riguarda juasapp, ne ho ricevuta una (quella della tipa che millantava di aver in mano il bigliettino col mio numero di targa)...
All'inizio può essere verosimile, poi quando le chiedi "bene, dimmi numero di telefono e targa che ci sono sul biglietto" e lei ti risponde "che bel sole che c'è oggi a Roma" (giusto per far capire come è "contestuale" la conversazione) capisci che è una cacata pazzesca.
Almeno quando eravamo giovani e scemi e chiamavamo dalle cabine potevamo "adattare" la conversazione in base a quello che rispondevano di là...
biometallo16 Agosto 2017, 17:36 #9
Originariamente inviato da: sintopatataelettronica
questa e "4 tipi da facebook" se la giocano ...

E che dire della notiziona sul nuovo possibile colore "oro arrossito" dei prossimi ifon 8?? Quello si che è uno scuup giornalistico!

ps daccordo che estate, daccordo che evidentemente non si sa con cosa infilare tra una pubblicità di amazon e l'altra ma io a questo punto proporrei un po' di f'ga che tira sempre e non stufa mai!
acerbo19 Agosto 2017, 02:16 #10
app scritta da un arabo con 4 soldi e resa disponibile per i paesi europei successivamente. In poco piu' di 3 mesi ha già 15 milioni di utenti, se il tizio ci sa fare ed ha i contatti giusti puo' farsi finanziare un po' di marketing e farla sviluppare meglio da altri e nel giro di uno o due anni tirarci su un bel gruzzoletto rivendendola ad una delle tante società di editoria multimediale.
Ci sta gente da noi che con l'app per ordinare le pizze ci ha fatto 51 milioni di euro

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^