Kantar: in Italia cresce solo Android, iOS e Windows Phone in calo nel Q4 2015

Kantar: in Italia cresce solo Android, iOS e Windows Phone in calo nel Q4 2015

Kantar pubblica le nuove statistiche sul mercato smartphone aggiornate al mese di dicembre 2015. I dati evidenziano la crescita del sistema operativo Android a livello mondiale (con l'eccezione della Cina) e una contrazione piuttosto diffusa di iOS e Windows Phone

di Salvatore Carrozzini pubblicata il , alle 12:21 nel canale Telefonia
AndroidiOSWindows Phone
 

Kantar pubblica oggi le nuove statistiche sull'andamento del mercato smartphone che hanno come finestra d'osservazione il trimestre concluso a dicembre 2015. Il primo dato messo in evidenza riguarda la crescita delle vendite di smartphone basati sul sistema operativo Android, che continua a guadagnare quote di mercato, sia in USA, sia nell'area EU5 (racchiude Germania, Regno Unito, Francia, Italia e Spagna). In USA l'OS mobile di Google ha ottenuto un market share pari al 59.1%, mentre in Europa la quota di mercato è salita al 71%.

In Italia, così come negli altri paesi dell'area EU5, gli smartphone Android sono gli unici ad evidenziare una crescita nel periodo di osservazione. Nello specifico, nel mercato italiano il market share Android è aumentato del 9.6% rispetto al trimestre precedente, mentre sia iOS, sia Windows Phone / Windows 10 Mobile registrano una contrazione del rispettivamente pari a -3,8% e a -4,6%. Proprio il mercato italiano, spesso risultato tra quelli che hanno accolto in maniera più calorosa il sistema operativo mobile di Microsoft, ha evidenziato la battuta d'arresto più pronunciata tra i mercati monitorati.

Ampliando l'angolo di osservazione sino ad includere altri importanti mercati a livello mondiale, è possibile notare come, a fronte di una crescita piuttosto generalizzata del market share dei dispositivi Android, esistono alcune eccezioni. In nazioni come la Cina, gli equilibri tra Android e iOS e si ribaltano prendendo in esame i trend: il primo ha fatto registrare un -5.6%, mentre il sistema operativo mobile di Apple è cresciuto, parallelamente, nella stessa misura (+5,6%). La leadership del sistema operativo Android, in ogni caso non è in discussione, saldamente al comando con il 71.4% di share.

La situazione resta piuttosto delicata per gli smartphone equipaggiati con il sistema operativo mobile di Microsoft, piattaforma che sta vivendo una fase di transizione (da Windows Phone a Windows 10 Mobile) e che resta basata su un'offerta smartphone sostanzialmente appiattita su quella che proviene dalla stessa casa di Redmond. In nessun mercato monitorato da Kantar Windows Phone / Windows 10 Mobile supera lo share del 10% ed i trend non sono certamente rassicuranti (-1,8% nell'area EU5, -2.2% in USA, +0,5 in Cina a fronte di uno share pari solo all'1.2%).

Se l'angolo di osservazione si sposta dai sistemi operativi ai singoli brand, si possono evidenziare i buoni risultati ottenuti da Apple, sia nel mercato statunitense, sia in quello cinese. Specifici modelli della casa di Apple, sono stati particolarmente apprezzati anche dall'utenza italiana, come sottolinea Carolina Milanesi di Kantar, iPhone 6S è stato lo smartphone più venduto in Italia nel mese di dicembre. Le statistiche di Kantar, in ogni caso, prese nella loro globalità, riflettono la battuta d'arresto delle vendite di iPhone, confermata dai risultati finanziari del primo trimestre fiscale del 2016. In USA si registra inoltre la crescita del market share di aziende come Huawei, LG, ZTE e Alcatel che fanno leva su una politica dei prezzi aggressiva per commercializzare i propri smartphone Android, a farne le spese sono produttori come Samsung ed HTC. In Cina, al vertici della classifica dei produttori si posizionano, oltre ad Apple, anche Huawei e Xiaomi.

19 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Mparlav27 Gennaio 2016, 12:40 #1
In Italia di WP si è dimezzata in 2 anni, passando dal 17% di dicembre 2013, al 13 del 2014 ed all'attuale 8%.
obogsic27 Gennaio 2016, 12:59 #2
Purtroppo mancano i dispositivi, alcune fasce di prezzo sono totalmente scoperte e anche sul piano del marketing non si riesce a percepire "che roba sia" win mobile.
Con win10 potrebbero risalire la china, ma se le premesse non prevedono un sostanziale cambio di strategia di mercato mi sa che difficilmente cambierà qualcosa.
Microsoft dovrebbe in primis investire per supportare gli sviluppatori delle app più importanti (che sono 20/30 app in croce usate dal 90% degli utenti) per far si che le versioni windows siano al pari di quelle ios e android.
Deve investire in pubblicità e scrollarsi quell'idea di sistema operativo "arretrato".
Io stesso sto valutando di provare windows phone, ma la scelta dei telefoni è risicatissima...
inkpapercafe27 Gennaio 2016, 13:23 #3
Oggettivamente WinMobile non è per la stragrande maggioranza dell'utenza adolescenziale di Android, non è creato per i giochini.
E' il gap app che ancora è un luogo comune su Windows.

La stupidissima serie di Candy Crush e compagnia bella, ad esempio, è stata convertita appena un anno fa.

Poi mancano la maggior parte delle app "istituzionali" di banche, amministrazioni, servizi, public utilities, ecc

Il resto c'è tutto e pure di più
travelmatto27 Gennaio 2016, 13:54 #4
Originariamente inviato da: inkpapercafe
Il resto c'è tutto e pure di più


Dai, non esagerare...
Ho abbandonato un Lumia 735 preso dalla disperazione di un browser con un motore alternativo al trident.

Cosa te ne fai di uno smartphone se non hai neanche un browser?
Questa è la più grande pecca...
s0nnyd3marco27 Gennaio 2016, 13:54 #5
Meno 4.6 percento in Italia... che mazzata...
travelmatto27 Gennaio 2016, 13:55 #6
... e non citiamo Edge, che è trident anche quello ed al momento disponibile su 2 modelli in croce...
761-17627 Gennaio 2016, 14:01 #7
I giapponesi non sanno nemmeno cosa sia
maxsy27 Gennaio 2016, 14:25 #8
Originariamente inviato da: Mparlav
In Italia di WP si è dimezzata in 2 anni, passando dal 17% di dicembre 2013, al 13 del 2014 ed all'attuale 8%.


si, pero' non dimentichiamoci che a giugno 2015 in italia c'erano più windowsphone che ios.
ora stanno scendendo entrambi a favore di android.

mi sembra più chiaro cosi, no?
litocat27 Gennaio 2016, 14:40 #9
Abbandonare il marchio Nokia ha avuto un bell'effetto, non c'è che dire.
polteus27 Gennaio 2016, 15:48 #10
Originariamente inviato da: Mparlav
In Italia di WP si è dimezzata in 2 anni, passando dal 17% di dicembre 2013, al 13 del 2014 ed all'attuale 8%.

Microsoft ne è consapevole, infatti sta rivedendo i propri piani. Secondo le indiscrezioni intende chiudere la divisione Lumia, uscendo dal "mercato convenzionale", e fare produrre dalla divisione Surface un numero limitato di smartphone di fascia alta, lasciando ai produttori partner la produzione degli smartphone convenzionali (stessa cosa che fa con i tablet Surface). Il Surface Phone userà una piattaforma Intel, non ripeteranno lo stupido errore che hanno fatto con il Lumia 950.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^