Joe Belfiore rassicura gli utenti: Windows Phone non è stato abbandonato anzi verrà sostenuto più di prima

Joe Belfiore rassicura gli utenti: Windows Phone non è stato abbandonato anzi verrà sostenuto più di prima

Il dirigente di Microsoft punzecchiato sul futuro di Windows Phone cerca di rispondere rassicurando gli utenti che ancora usano e vorranno usare il sistema operativo mobile di Microsoft. "Il supporto non cesserà anzi sarà anche più sostenuto di prima".

di Bruno Mucciarelli pubblicata il , alle 12:01 nel canale Telefonia
MicrosoftWindows Mobile
 

Gli ultimi rapporti sui guadagni di Microsoft hanno rivelato come il fatturato derivante dagli smartphone di casa Redmond sia letteralmente crollato rispetto al passato. Si è passati addirittura da 1.4 miliardi di dollari raggiunti due anni fa nello stesso trimestrale ai soli 5 milioni di dollari di questo ultimo periodo. Un passo indietro incredibile che porta la società a ricavi praticamente inesistenti rispetto alle altre divisioni e soprattutto senza nuovi telefoni in arrivo in futuro.

Microsoft ha recentemente separato la divisione sviluppo di Windows 10 Mobile rispetto a quella che si occupa del sistema operativo per i PC. Una separazione avvenuta per la prima volta dopo il lancio nel 2015 e che in qualche modo ha sollevato più di un dubbio sull'impegno che la società di Satya Nadella stesse realizzando proprio sulla versione mobile del suo sistema operativo. Proprio quest'ultimo non ha avuto molto spazio durante le conferenze BUILD di Microsoft dei giorni scorsi alimentando ancora di più le voci sul futuro di Windows 10 Mobile.

A rassicurare tutti però arrivano le parole di Joe Belfiore, Corporate Vice President di Microsoft, il quale ha dichiarato apertamente di non aver abbandonato assolutamente la piattaforma mobile di Windows anzi l'azienda ha intenzione di continuare a sostenere come ha sempre fatto Windows Phone e tutto ciò che riguarda il mondo della telefonia. Il dirigente di Redmond ha dichiarato come Windows sia una piattaforma tale da permettere il suo utilizzo in una vasta gamma di prodotti e dispositivi, dagli smartphone ai PC, passando per i laptop o per i tablet 2-in-1.

Dunque nessun abbandono da parte di Microsoft, almeno stando alle parole di Belfiore, ma purtroppo tuttora non risulta chiaro quale possa essere realmente il sostegno che l'azienda di Redmond sembra pronta a dare al mercato dei propri smartphone. Poche le novità in arrivo intrinseche ai propri device portatili e oltretutto non ancora effettivamente portate a termine in qualche aggiornamento che rischia ora di arrivare troppo tardi. Anche il CEO, Satya Nadella, ha confermato l'arrivo di nuovi smartphone con Windows Phone addirittura completamente diversi da ciò che siamo abituati a vedere oggi. Speriamo ma sembrano sempre più veritiere le affermazioni di Alex Kipman, creatore di HoloLens, il quale ha dato ormai per "morto" lo smartphone.

23 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
demon7718 Maggio 2017, 12:20 #1
No ma si vede.
Mi chiedo sulla base di cosa la gente possa aver avuto qualche dubbio.
giuliop18 Maggio 2017, 12:52 #2
Redmond sembra pronta a dare proprio al mercato dei propri smartphone


Non siete voi, siamo noi
LucaLindholm18 Maggio 2017, 13:37 #3

Ovvio

Ovvio che il settore smartphone non possa essere abbandonato, è troppo importante per ogni azienda informatica!

Piuttosto (e qui inizia un discorso interessante su cui vorrei si dibattesse), io sono seriamente convinto che nei prossimi tempi se si rivoluzioni il concetto di smartphone, a farlo potrebbe essere proprio MS.

Perché mai Apple o Samsung, che vendono centinaia di milioni di smartphone ogni anno e hanno una clientela così affezionata, dovrebbero rivoluzionare in maniera radicale i loro core business, rischiando id scontentare pure una buona parte degli utenti?

MS, al contrario non avendo nulla da perdere, può effettivamente muoversi più liberamente (come infatti sta facendo, lo si vede dagli ultimi keynote, sempre più futuristici).

Gli handset di prima generazione nacquero a fine anni '90-2000, quelli di seconda generazione (con schermo completamente tattile e dominante nella parte frontale) a fine 2006.
Sono stati carini, ma ora è giunto il tempo, dopo un decennio tondo, di voltare pagina.

E qualcosa mi dice che il #SurfaceEvent di martedì 23 maggio riserberà alcune gradite sorprese.
pistu_foghecc18 Maggio 2017, 13:46 #4

Dopo 6 anni di WP

Alle sparate di microsoft non credo più. Basti pensare che su w10m non é mai, e dico mai, funzionato correttamente il teathering bt. In duecento aggiornamenti non sono riusciti a risolvere il problema. Con Creator Update va anche peggio. Hanno cambiato la grafica della sezione bt e wifi e anche qualcosa nella gestione delle connessioni. Ora nemmeno il mio vivoactive hr Si sincronizza più. Sicuramente comprerò un altro telefono windows. Come nooo
tallines18 Maggio 2017, 13:56 #5
Mi fa piacere leggere questa notizia, anche se le differenze riguardo le percentuali di utenti che usano Windows Phone e iOS e soprattutto Android, sono quasi stratosferiche.........

Quando inizia la scalata ?
GTKM18 Maggio 2017, 13:58 #6
Originariamente inviato da: tallines
Mi fa piacere leggere questa notizia, anche se le differenze riguardo le percentuali di utenti che usano Windows Phone e iOS e soprattutto Android, sono quasi stratosferiche.........

Quando inizia la scalata ?


Mai più.

E Nadella (ad oggi) sembra aver deciso che strada seguire. Al massimo faranno 'sto famoso Surface Phone di fascia altissima, giusto per scena, e ciao. In fondo stanno proponendo i propri servizi su tutte le piattaforme.
recoil18 Maggio 2017, 14:09 #7
Originariamente inviato da: LucaLindholm
Ovvio che il settore smartphone non possa essere abbandonato, è troppo importante per ogni azienda informatica!

Piuttosto (e qui inizia un discorso interessante su cui vorrei si dibattesse), io sono seriamente convinto che nei prossimi tempi se si rivoluzioni il concetto di smartphone, a farlo potrebbe essere proprio MS.

Perché mai Apple o Samsung, che vendono centinaia di milioni di smartphone ogni anno e hanno una clientela così affezionata, dovrebbero rivoluzionare in maniera radicale i loro core business, rischiando id scontentare pure una buona parte degli utenti?

MS, al contrario non avendo nulla da perdere, può effettivamente muoversi più liberamente (come infatti sta facendo, lo si vede dagli ultimi keynote, sempre più futuristici).

Gli handset di prima generazione nacquero a fine anni '90-2000, quelli di seconda generazione (con schermo completamente tattile e dominante nella parte frontale) a fine 2006.
Sono stati carini, ma ora è giunto il tempo, dopo un decennio tondo, di voltare pagina.

E qualcosa mi dice che il #SurfaceEvent di martedì 23 maggio riserberà alcune gradite sorprese.


può darsi, me lo auguro per loro e sarebbe un bene in generale per il mercato

intanto hanno perso un botto di utenti in questi anni con la loro politica ridicola verso windows phone
GTKM18 Maggio 2017, 14:10 #8
Originariamente inviato da: Hinterstoisser
Si ok...Sosterranno i modelli venduti fino allo scorso anno e tanto di cappello.
Ma servono nuovi modelli e un preciso piano di sviluppo serio e non alla "speriamo che funziona".
Secondo me...prima era tardi (e infatti i risultati si sono visti), ora lo è ancora di più.
Gli altri purtroppo non se ne stanno con le mani in mano, nonostante presentino modelli più o meno uguali ai precedenti, nel corso degli ultimi anni con i soldi guadagnati hanno acquisito nuove start-up con brevetti annessi e connessi che non faranno altro che migliorare i dispositivi futuri.
Inoltre rafforzano sempre di più il loro concetto di "ecosistema"...oggi chi ha un tablet Apple, un Iphone e un Mac per quale motivo dovrebbe passare a Windows?
Io non ne trovo neppure uno valido.
Secondo me, è meglio che puntano a rafforzare i servizi che vendono, da sempre il loro piatto forte.


Ma tra l'altro sono loro stessi ad essersi tagliati fuori.

Il vero punto di forza di Apple, alla fine, è l'ecosistema. Quello di Google? L'ecosistema (l'assenza della app Google in Windows Phone fu una delle cause del "disastro". Microsoft ha portato tutti i suoi servizi su tutte le piattaforme.
Insomma, perché dovrei comprare uno smartphone Microsoft se, tanto, Office e Outlook (per dire nomi a caso) possono essere usati anche su Android e iOS?
recoil18 Maggio 2017, 14:22 #9
Originariamente inviato da: GTKM
Ma tra l'altro sono loro stessi ad essersi tagliati fuori.

Il vero punto di forza di Apple, alla fine, è l'ecosistema. Quello di Google? L'ecosistema (l'assenza della app Google in Windows Phone fu una delle cause del "disastro". Microsoft ha portato tutti i suoi servizi su tutte le piattaforme.
Insomma, perché dovrei comprare uno smartphone Microsoft se, tanto, Office e Outlook (per dire nomi a caso) possono essere usati anche su Android e iOS?


non è tanto sbagliato portare office sulla concorrenza
alla fine è sempre stato così, office c'era anche per il Mac quindi non eri obbligato a comprare windows per averlo e questo ha contribuito ad aumentarne la diffusione, quindi la forza

stessa cosa su mobile, Apple con il suo ecosistema ti offre numbers e pages che sono nettamente inferiori a office, direi che solo keynote si salva, quindi Microsoft fa bene a dare supporto anche su iOS così la sua suite rimane la più usata anche se la diffusione di Windows in ambito mobile è a singola cifra
se non ci fosse office sul Mac e soprattutto su iOS iWork sarebbe inevitabilmente più diffuso, Apple probabilmente ci investirebbe di più tirando fuori un prodotto buono e Microsoft perderebbe quote di mercato

il problema di WP secondo me erano le app di terze parti, meno numerose ma soprattutto inferiori qualitativamente rispetto ad iOS e Android
Anderaz18 Maggio 2017, 14:42 #10
Originariamente inviato da: Hinterstoisser
Inoltre rafforzano sempre di più il loro concetto di "ecosistema"...oggi chi ha un tablet Apple, un Iphone e un Mac per quale motivo dovrebbe passare a Windows?

Che poi ogni volta leggo i fan che sbandierano della fantastica interoperatività tra Windows 10 desktop e mobile... eppure il mio 950 quando lo accoppio al mio portatile con Windows 10 non fa un bel fico secco.
Tipo, chessò, una notifica WhatsApp (quando il telefono decide di ricevere i messaggi :asd a cui rispondere direttamente dal PC con la sua bella tastiera... magari!

Originariamente inviato da: recoil
il problema di WP secondo me erano le app di terze parti, meno numerose ma soprattutto inferiori qualitativamente rispetto ad iOS e Android
Quoto, era il problema di WP.
In W10M sono diventate pessime anche quelle di sistema.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^