Google annuncia un evento per il 15 settembre: si parla di Android One

Google annuncia un evento per il 15 settembre: si parla di Android One

Sono stati inviati gli inviti per un evento che Google terrà in India il prossimo 15 settembre, il cui protagonista sarà Android One

di Nino Grasso pubblicata il , alle 09:41 nel canale Telefonia
AndroidGoogle
 

Google ha un obiettivo: soddisfare le diverse esigenze di ogni singolo consumatore sulla Terra, a prescindere dalle sue effettive disponibilità economiche. Da qui nasce Android One, piattaforma pensata per i mercati emergenti, e di cui probabilmente sapremo di più a partire dal prossimo 15 settembre. Sarà proprio in questa data che il gigante del web terrà un evento in India.

Inviti evento Google, 15 settembre 2014

Android One è simile al progetto Nexus, ma sviluppato intorno alle esigenze e alle possibilità dei mercati emergenti. Proprio come con i dispositivi Nexus, Google delegherà la produzione dell'hardware a società esterne già consolidate all'interno dei vari mercati, occupandosi invece del comparto software anche per quanto concerne gli aggiornamenti nel corso del tempo.

Micromax, Spice e Karbonn sono tra i produttori indiani aderenti al programma, ed avranno grossi vantaggi dalla partnership con Google dal punto di vista dell'immagine, ma solo a patto di sottostare alle condizioni imposte dal colosso statunitense. Il software non dovrà presentare pesanti personalizzazioni, dovrà essere il più pulito possibile, ed il prezzo dei prodotti dovrà mantenersi basso. Naturalmente, non saranno solo i produttori terzi a guadagnarci.

Proponendo dispositivi dal valore inferiore ai 100$ (o solo leggermente superiore) in mercati emergenti, Google punta ad aumentare considerevolmente la base d'utenza del proprio Android, una piattaforma che già detiene una fetta di mercato più che consistente a livello globale. BigG non ha mai fatto del guadagno sull'unità la propria strategia di mercato, ma tenta di guadagnare con i proventi garantiti dall'uso dei propri servizi web.

Al momento si parla di una piattaforma hardware, per Android One, basata su un display da 4,5" a risoluzione qHD, 1GB di RAM, processori Qualcomm dual-core, fotocamere da minimo 5 megapixel e supporto al dual-SIM. La dicitura "Block your date" utilizzata negli inviti potrebbe definire la presenza anche di un altro importante progetto di Google, Ara, lo smartphone modulare.

Tuttavia la località e il periodo scelti dalla società per l'evento (a ridosso del lancio commerciale del progetto previsto a settembre o ad ottobre) fa pensare che il protagonista indiscusso sarà proprio Android One.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

10 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Marko#8802 Settembre 2014, 10:24 #1
Google ha un obiettivo: soddisfare le diverse esigenze di ogni singolo consumatore sulla Terra


Siamo sicuri sia questo l'obiettivo di Google?
zappy02 Settembre 2014, 10:45 #2
Proponendo dispositivi dal valore inferiore ai 100$...

semmai "prezzo".
il valore è un'altra cosa. vedi anche http://www.hwupgrade.it/news/apple/...16gb_33068.html per capire qual'è il valore e qual'è la differenza con prezzo (e quanto alla gente piace farsi spennare )
calabar02 Settembre 2014, 11:11 #3
Trovo sia un'ottima iniziativa.
Era da tempo che mi chiedevo come mai google non seguisse direttamente un progetto con target economico, in modo da fissare una sorta di "livello minimo" dei terminali Android, contrapposto ad un "livello alto" definito dal Nexus.
In questo modo si creerebbe una finestra all'interno della quale i produttori terzi potrebbero sbizzarrirsi, offrendo comunque dei prodotti capaci di garantire una buona esperienza d'uso.
Tatsuya02 Settembre 2014, 11:23 #4
Originariamente inviato da: calabar
Trovo sia un'ottima iniziativa.
Era da tempo che mi chiedevo come mai google non seguisse direttamente un progetto con target economico, in modo da fissare una sorta di "livello minimo" dei terminali Android, contrapposto ad un "livello alto" definito dal Nexus.
In questo modo si creerebbe una finestra all'interno della quale i produttori terzi potrebbero sbizzarrirsi, offrendo comunque dei prodotti capaci di garantire una buona esperienza d'uso.


Sarebbe bello ma poi rischieresti di trovarti uno smartphone con le specifiche minimo di google in cui ti piazzano la touchwiz
Cappej02 Settembre 2014, 11:49 #5
ma "ONE" non era usata da M$ per i suoi prodotti? (One Drive, XBox ONE...)
...
nickmot02 Settembre 2014, 11:51 #6
Originariamente inviato da: Cappej
ma "ONE" non era usata da M$ per i suoi prodotti? (One Drive, XBox ONE...)
...


Anche HTC usa ONE da un pezzo.

Poi cè la ONE+ che fa telefoni android.

Insomma, è una parola comune, solo Sky ha fatto causa ad MS per l'uso di Sky nel nome di un servizio che nemmeno è collegato direttamente al suo core business.
globi02 Settembre 2014, 18:42 #7
Non capisco, vogliono promuovere Android nei paesi emergenti dove Android già straprevale e vogliono produrre smartphones da meno di 100 $ quando già ne esistono a iosa e poi limitare le personalizzazioni di Android da parte dei costruttori sebbene già i cinafonini siano fra quelli che hanno meno bloatware (anche zero) in confronto a quelli "di marca".
Dovrebbero invece mettere sul mercato degli smartphones top di gamma con Android puro che non siano castrati nell`hardware come i Nexus ai quali manca poi pure la SD card e la videotelefonia 3G, per esempio io la uso la telefonia 3G e si usa molto anche in Asia, nel paese dove io vivo con il giusto provider costa uguale come fare classiche telefonate normali, usare l`internet della rete mobile con un`applicazione per videotelefonia può costare anche caro se non si ha il giusto abbonamento per i dati.
SILIN03 Settembre 2014, 09:20 #8
Originariamente inviato da: globi
Non capisco, vogliono promuovere Android nei paesi emergenti dove Android già straprevale e vogliono produrre smartphones da meno di 100 $ quando già ne esistono a iosa e poi limitare le personalizzazioni di Android da parte dei costruttori sebbene già i cinafonini siano fra quelli che hanno meno bloatware (anche zero) in confronto a quelli "di marca".
Dovrebbero invece mettere sul mercato degli smartphones top di gamma con Android puro che non siano castrati nell`hardware come i Nexus ai quali manca poi pure la SD card e la videotelefonia 3G, per esempio io la uso la telefonia 3G e si usa molto anche in Asia, nel paese dove io vivo con il giusto provider costa uguale come fare classiche telefonate normali, usare l`internet della rete mobile con un`applicazione per videotelefonia può costare anche caro se non si ha il giusto abbonamento per i dati.


Certo che definire "castrati" i Nexus solo perchè non hanno uno slot SD mi sembra quanto meno esagerato.
Evito i discorsi sul cloud per non annoiare ma sarebbe ora di prendere atto che questi servizi esistono e il più delle volte funzionano anche bene.
calabar03 Settembre 2014, 12:04 #9
Originariamente inviato da: SILIN
Certo che definire "castrati" i Nexus solo perchè non hanno uno slot SD mi sembra quanto meno esagerato.

Non è solo lo slot (che secondo me è comunque importante).
Ci sono problemi con USB OTG, MHL e altre cose.
Francamente non capisco questa politica di Google, il Nexus dovrebbe essere il terminale più libero possibile.
LinoX-7903 Settembre 2014, 16:28 #10

"La frammentazione è un grosso problema"

"ecco perché abbiamo fatto una versione di android per i cellulari, una per i tablet (ma abbiamo corretto il tiro), una per gli occhiali, una per gli orologi, una per la chromecast e una per i cellulari a basso costo...."

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^