Froyo scompare dalle statistiche d'uso di Android: spazio alle nuove versioni

Froyo scompare dalle statistiche d'uso di Android: spazio alle nuove versioni

Google ha pubblicato le statistiche sulla diffusione delle singole versioni di Android. Al primo posto c'è ancora Lollipop, mentre scompare inesorabilmente Froyo

di Nino Grasso pubblicata il , alle 14:21 nel canale Telefonia
GoogleAndroid
 

Come consuetudine nel periodo iniziale di ogni mese, Google ha rilasciato i dati sulla distribuzione delle varie versioni di Android in circolazione. Per la prima volta Froyo non è più nelle statistiche, quindi viene utilizzato da un numero trascurabile di utenti. Considerando che la frammentazione è probabilmente l'unico vero problema del sistema operativo mobile di Google, una notizia di questo tipo non può che far piacere agli appassionati del robottino verde.

Froyo rappresentava le versioni di Android 2.2 e 2.2.3 ed è stato lanciato il 20 maggio del lontanissimo - in termini informatici - 2010. Lo scorso mese era installato sullo 0,1% degli smartphone Android, ma con l'anno nuovo ha lasciato spazio alle versioni più recenti, sicure, stabili e performanti. Google raccoglie i suoi dati statistici basandosi sugli accessi effettuati sul Google Play Store nell'ultima settimana prima della pubblicazione. In questo caso fino al 9 gennaio.

La versione del sistema operativo di Google più utilizzata è ancora una volta Lollipop, che include le 5.0 e 5.1 che insieme hanno il 33,4% delle quote. Le più recenti versioni Marshmallow e Nougat non riescono ancora a competere: Android 6.0 Marshmallow è infatti installato sul 29,6% dei dispositivi, mentre la variante Nougat è ancora decisamente rara soprattutto per la lentezza nell'aggiornamento da parte dei produttori di terze parti. Google non può farci molto.

Android 7.0 e 7.1, note come Nougat, sono infatti installate sullo 0,7% dei terminali, anche se la situazione dovrebbe cambiare nelle prossime settimane con l'inizio della distribuzione dei primi update da parte dei produttori terzi. In occasione del Mobile World Congress, che si terrà alla fine di febbraio, dovrebbero inoltre fioccare numerosi dispositivi con Nougat già preinstallato, andando con molte probabilità ad incrementare le quote di mercato nelle statistiche mensili di Big G.

Parecchio diffuso è KitKat (4.1.x, 4.2.x e 4.3), che vanta complessivamente il 22,6% della torta, mentre Jelly Bean si ferma all'11,6%. Sostanzialmente irrisori e destinati all'oblio Ice Cream Sandwich e Gingerbread, rispettivamente con l'1,1% e l'1% delle quote di diffusione fra i terminali Android in circolazione.

6 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Goofy Goober11 Gennaio 2017, 14:41 #1
Non stupisco affatto di KK, dato che ci sono una marea di telefoni che passando da KK a quello schifo Lolli si sono suicidati a livello di prestazioni ed autonomia, oltre ovviamente ad aver subito la piaga delle head-up notification, risolta solamente (e comunque parzialmente) con l'arrivo di Marshmallow.

Devo ancora usare Nougat, ma personalmente android mi fa letteralmente schifo dalla prima release di Lolli, soprattutto dopo aver usato la 4.4.4 che era anni luce migliore anche di Marshmallow che ho oggi.
ShinyDiscoBoy11 Gennaio 2017, 14:49 #2
..perchè secondo te le persone sanno fare il downgrade?
La maggior parte dei KK in questa statistica saranno telefoni abbandonati..
o dai produttori (non più aggiornabili)
o dai proprietari (mai fatti aggiornamenti)
sbaffo11 Gennaio 2017, 14:52 #3
nell'ultimo paragafo avete scambiati KK con JB.
"irrisori" ics e ginger ma comunque il doppio di nougat per ora, e ci scommetto che non verranno sorpassati prima dell'arrivo dei nuovi top S8 & compagnia...

comunque il sistema di calcolo basato sugli accessi al play store vuol dire che non scaricano più app, non che non siano in uso per telefonare, nevigare, o continuare a usare le app già scaricate. Su quei vecchi telefoni dove al massimo usano whatsapp se non c'è un aggiornamento nessuno accede al play store.
TripleX11 Gennaio 2017, 16:16 #4
Le notifiche heads up possono essere disabilitate a piacimento dalla loro introduzione.ma lol
Solo lo switch del file system a ext4 era sufficiente a giustificarne l'update.
Non so che terminali usi tu ma io ho visto crescere l'autonomia ad ogni release ovviamente quando il supporto da parte delle app è stato aggiornato al nuovo sistema.
Molte app causano wakelock a seconda della versione e dellle chiamate che fanno.serve sempre un po' di tempo affinché i developer adeguino al meglio il codice per il nuovo ecosistema
Goofy Goober11 Gennaio 2017, 16:36 #5
Originariamente inviato da: ShinyDiscoBoy
..perchè secondo te le persone sanno fare il downgrade?
La maggior parte dei KK in questa statistica saranno telefoni abbandonati..
o dai produttori (non più aggiornabili)
o dai proprietari (mai fatti aggiornamenti)


ci sono dei telefoni (tanti) che post update a lollipop/marshmallow (o in generale post update a mayor release) non possono più esser downgradati per via della baseband incompatibile (e non modificabile, tranne rooting e modifica della recovery).

già il mio dove ho la 4.4.4 se viene aggiornato a marshmallow non può più esser downgradato.
da lolli per fortuna si.

Originariamente inviato da: TripleX
Le notifiche heads up possono essere disabilitate a piacimento dalla loro introduzione.ma lol


su lollipop puoi solo disattivare globalmente tutte le notifiche, così non ti resta più nulla ad avvisarti di quel che ricevi se non i badge (ove previsti) sulle icone delle app (se le hai in homescreen)
inoltre hanno rimosso il ticker per le notifiche, quindi o lasci le head up, oppure sparisce tutto.
alcuni telefoni poi (penso dipenda dal brand), con lolli e head up disattive, sulla lockscreen non mostrano niente di niente, e per vedere se si è ricevuto qualcosa bisogna andare dentro i programmi (se il gestore della home non prevede i badge counter per le notifiche).
sui samsung, ad esempio, disattivando le head-up la lockscreen rimane intonsa.

in marshmallow hanno introdotto la possibilità di levare solo le notifiche per applicazione, e non globalmente tutte le notifiche in entrata.
io cmq avevo risolto con applicazioni come Tickrl e similari.
ma il fatto che di botto avesse introdotto a forza quel rettangolo gigante che appariva sopra a qualunque cosa si stava facendo, senza la possibilità di cambiare questa cosa magari utilizzando il semplice ticker sulla status bar, per me è sempre stata una cosa inconcepibile.

Non so che terminali usi tu ma io ho visto crescere l'autonomia ad ogni release ovviamente quando il supporto da parte delle app è stato aggiornato al nuovo sistema.


3 samsung diversi (Note 3, Note Edge, S5) 1 Sony e 2 Nexus per quanto riguarda KK-LL
1 LG per il passaggio LL-MM che ha peggiorato tutto il telefono batteria in primis.
il tutto ovviamente nonostante i wipe e reset pre e post update.

senza contare che negli update intermedi di LL e MM sull'ultimo LG che uso ancora oggi, è apparso il mitico "radio always on bug" che ciuccia batteria che è un piacere....
bug che su KK non esisteva, e che spesso sulle initial relase di LL dei telefoni non c'è (su questo LG non esisteva), mentre dopo i primi update è comparso e non se ne è più andato.

i possessori di Nexus ne sono afflitti in massa, basta vedere le segnalazioni di bug fatte a Google.... chilometriche....
e di chilometriche ce ne erano pure riguardo alle head-up quando sono state introdotte. semplicemente chiedendo la reinstroduzione del ticker e la possibilità almeno di SCEGLIERE quale tipologia di notifica usare.
ovviamente bellamente ignorate.

cmq non è una novità, dai.
già il Note 2 era passato da 2gg di autonomia easy anche in uso intenso, ad 1 solo giorno scarso dopo il primo mayor update di android che ricevette.
e io che pensai fosse la batteria fulminata, ma nonostante 2 batterie nuove l'autonomia di due giorni non la rividi più.
chichino8411 Gennaio 2017, 17:34 #6
Giusto oggi ho resuscitato un Moto G 2013 con una leggerissima rom KK e la proprietaria mi ha ringraziato per averle di fatto regalato un nuovo smartphone. Per quanto riguarda questa benedetta frammentazione su android io ammetto di contribuirci personalmente, sul mio telefono sono volontariamente fermo alla 5.1. Aggiornerei pure, ma dopo aver provato per un mese marshmallow non ho trovato un solo motivo valido per usarlo. E con l'uscita di N ovviamente non sarà più calcolato da nessuno a breve-medio termine, ovvero un solo major update per quattro anni di vita di un telefono. Onestamente non m'importa più di tanto, ciò che conta è avere uno strumento che funzioni al meglio, però ormai dovremmo aprire gli occhi sul fatto questo problema c'è e non si risolverà mai, inutile farsi illusioni.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^