Android O: arriva la Developer Preview per tutti. Ecco le novità della nuova release di Google

Android O: arriva la Developer Preview per tutti. Ecco le novità della nuova release di Google

Durante l'evento di apertura del Google I/O 2017 è stata ufficializzata la seconda Developer Preview di Android O. L'aggiornamento ufficiale verrà rilasciato durante l'estate ma intanto ecco tutte le novità che gli utenti troveranno in futuro.

di Bruno Mucciarelli pubblicata il , alle 10:21 nel canale Telefonia
AndroidGoogle
 

Android O è il nuovo aggiornamento in arrivo durante la fine della prossima estate su tutti gli smartphone Android come Nexus e Google Pixel. Un aggiornamento che modifica alcuni aspetti della grafica del sistema operativo di Google ma soprattutto cerca di migliorare la sicurezza e l'autonomia dell'intero sistema ponendo grande attenzione a miglioramenti di ottimizzazione. Un aggiornamento che seppur mancante di uno stravolgimento da un punto di visto grafico permette a Google e soprattutto agli utenti di ottenere una release piena di novità importanti magari più intrinseche.

Android O vuole portare maggiori autonomie, maggiori performance e soprattutto migliorare la sicurezza. Il nuovo aggiornamento ruota tutto intorno a questi tre parametri fondamentali che non sono altro che "parametri vitali" per un sistema operativo. In questo caso con Android O si cercherà di strizzare l'occhio all'autonomia attraverso un miglioramento per quanto riguarda le applicazioni che rimarranno in background. Sappiamo bene come questo aspetto sia stato sempre uno dei punti deboli di Android che mantiene attive praticamente tutte le applicazioni anche quando queste non sono realmente utilizzate. Con Android 6.0, Google, ha introdotto Doze una nuova modalità in grado di "freezare" le applicazioni in background permettendo un risparmio energetico importante per l'utente finale. Con Android 7.0 Nougat questo concetto è stato ancora più assottigliato permettendo miglioramenti utleriori che l'azienda di Mountain View vuole assodare proprio con Android O in arrivo.

Altro aspetto importante in arrivo con la nuova release di Android è senza dubbio le performance. Gli smartphone con sistema operativo di Google posseggono oggi fino a 6GB di RAM con processori a volte anche più potenti di un PC. Ecco che Google vuole sfruttare tutta questa potenza per migliorare ancora di più quello che ogni singolo utente potrebbe avere dal proprio dispositivo mobile. In questo senso, Android O, cercherà di dimezzare addirittura i tempi di avvio rispetto ad Android Nougat con un miglioramenti in tal senso anche all'intera piattaforma.

Da un punto di vista della sicurezza, Android O, prevede l'introduzione di Google Play Protect, ossia una vera e propria piattaforma integrata direttamente nel Play Store e capace di analizzare le applicazioni installate, scansionandone più di 50 miliardi al giorno in modo da scoprire quali risultino dannose e fasulle e dunque pericolose per l'utente finale. Affidabilità e totale protezione per gli tutti gli utenti che ogni giorno utilizzeranno Android O e che ultimamente devono difendersi sempre di più da attacchi di ogni genere ai propri dati sensibili e non solo.

Chiaramente non è tutto perché Android O mette mano anche all'interfaccia del sistema, anche se con cambiamenti minori. In questo caso miglioreranno le notifiche con l'arrivo delle Notification Dots capaci di fornire indicazioni precise sulle attività realizzate e soprattutto, tenendo premuto, si aprirà menu a tendina con tutte le informazioni sui contenuti dell'applicazione. Importante anche l'aggiunta del Picture-in-Picture che permetterà agli utenti ridurre, ad esempio, un video di YouTube in un piccolo riquadro da poter far "fluttuare" in ogni zona della Home dello smartphone mantenendolo sempre in primo piano.

Non è tutto visto che sono in arrivo anche il riempimento automatico dei moduli come già accade sul browser web di Chrome, permettendo all'interno delle applicazioni di riempire le credenziali in maniera automatica ma anche un sistema di "copia e incolla" intelligente che permetterà di selezionare automaticamente numeri di telefono, indirizzi o altri tipi di informazioni grazie all'uso del machine learning di Google.

Tutte queste novità e probabilmente anche di nuove arriveranno, come detto, durante la fine dell'estate con l'aggiornamento ufficiale di Android O. Al momento comunque chiunque in possesso di un Pixel o di un Nexus (come il 6P e il 5X) potrà provare in anteprima queste novità iscrivendosi al programma Beta e installando gratuitamente l'aggiornamento che ricordiamo comunque risulta ancora in sviluppo e dunque potrebbe non funzionare completamente.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

2 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Phoenix Fire18 Maggio 2017, 11:14 #1
novità interessanti
nickmot18 Maggio 2017, 11:16 #2
Originariamente inviato da: Phoenix Fire
novità interessanti


Che vedrò tra 3 anni quando cambierò telefono.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^