Samsung, memorie per tablet e smartphone quattro volte più veloci

Samsung, memorie per tablet e smartphone quattro volte più veloci

Con la realizzazione di chip memoria eMMC Pro Class 1500, Samsung va alla ricerca di prestazioni sempre più elevate anche negli smartphone e nei tablet

di Alessandro Bordin pubblicata il 03 Agosto 2012, alle 09:30 nel canale Tablet
 

Samsung, uno dei maggiori produttori di chip memoria al mondo, ha annunciato la realizzazione di nuovi chip destinati al mondo degli smartphone e dei tablet. Indicati dal nome eMMC Pro Class 1500, i nuovi chip promettono di raggiungere prestazioni davvero elevate in considerazione del target di utilizzo.

Samsung

Iniziamo col dire che la sigla eMMC sta per embedeed MultiMedia Card, una tipologia di memoria che quasi sempre troviamo saldata direttamente sui PCB dei dispositivi. Realizzati con processo produttivo a 20nm, i nuovi chip hanno una capienza di 64Gb e sono realizzati con tecnologia NAND, utilizzando l'interfaccia DDR 2.0. I set a disposizione degli integratori saranno di 16GB, 32GB e 64GB complessivi, mancando però indicazioni sul prezzo, essendo questo concordabile in base agli ordinativi.

Le prestazioni sono veramente elevate: Samsung dichiara fino a 140MB al secondo in lettura e 50MB al secondo in scrittura, andando quindi a quadruplicare le velocità medie delle soluzioni attualmente utilizzate sui dispositivi citati in precedenza. I nuovi chip raggiungono anche un altro risultato importante, ovvero la caratteristica  di sovrapporre 8 die, mantenendo lo spessore di soli 1,2mm e peso per chip di 0,6 grammi.

Samsung eMMC Pro Class 1500, come riportato da PCLaunches, è la prima classe di memoria a supportare le specifiche JEDEC e-MMC v4.5, fra cui citiamo l'interfaccia SDR-200 (200 MHz, 200 MB/s di bandwidth massima), nonché migliorie sulla cache handling, dynamic handling, file sanitizing e power-off notification.

6 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
facendis03 Agosto 2012, 10:57 #1
Poi li venderanno alla apple che li accusera di plagio avendo
avuta loro l' idea per primi. Basterebbe non venderli a nessuno
e montarli solo sui suoi prodotti, vedi come crollerebbero tutti,
compresa la mela biascicata.
Nexial03 Agosto 2012, 11:05 #2
Complimenti a Samsung per aver sfornato ancora una volta un prodotto al vertice. Brava!
sniperspa03 Agosto 2012, 12:13 #3
Finalmente memorie che possono reggere il confronto con le prestazioni dei moderni smartphone/tablet
facendis03 Agosto 2012, 13:38 #4

Finalmente memorie che possono reggere il confronto con le prestazioni dei moderni smartphone/tablet


Spero che tu non intenda la mela, da quanto ricordo io , e parlo dei tempi dell'
apple1, quelli della frutta hanno solo assemblato hw compreso Wozniak.
Non hanno mai costruito nessun processore, modulo di memoria e compagnia bella,
tant'è vero che smesso, motorola di costruire le cpu, hanno dovuto ripiegare sulla tanto
odiata Intel che da quel momento è diventata magic!
sniperspa03 Agosto 2012, 14:56 #5
Originariamente inviato da: facendis
Spero che tu non intenda la mela, da quanto ricordo io , e parlo dei tempi dell'
apple1, quelli della frutta hanno solo assemblato hw compreso Wozniak.
Non hanno mai costruito nessun processore, modulo di memoria e compagnia bella,
tant'è vero che smesso, motorola di costruire le cpu, hanno dovuto ripiegare sulla tanto
odiata Intel che da quel momento è diventata magic!


no parlavo semplicemente in generale io

fossero anche solo prodotti samsung...
sinfoni03 Agosto 2012, 17:03 #6
Speriamo che queste nuove eMMC siano esenti dal Brick Bug che stanno portando enormi problemi al Galaxy Note e prima ancora all'SII. Il problema vi fu anche con il nexus, ma sembra che Google abbia obbligato la samsung ad un cambio di memoria eMMC per risolvere definitivamente il problema!!!

Attenderemo...

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.