Samsung Galaxy Book è il 2-in-1 in due dimensioni: quale fa per voi?

Samsung Galaxy Book è il 2-in-1 in due dimensioni: quale fa per voi?

Samsung è tra le poche aziende che propone soluzioni 2-in-1 in ambiente Windows 10 con due differenti diagonali, così da meglio adattarsi a esigenze e necessità dei propri clienti

di Paolo Corsini pubblicata il , alle 17:51 nel canale Tablet
WindowsMicrosoftCoreIntelGalaxySamsung2-in-1
 

Da tempo le dinamiche di mercato evidenziano un certo interesse per le proposte mobile riconducibili alla famiglia dei 2-in-1. Questo nome, come noto, identifica tablet che possono venir rapidamente convertiti in PC notebook tradizionali grazie all'abbinamento con tastiere che spesso assolvono anche alla funzione di cover per il prodotto. 2 in 1, quindi, in quanto questi dispositivi inglobano al proprio interno due distinte anime: tablet da una parte, notebook dall'altra.

Quale scegliere? Dipende dal tipo di utilizzo che si deve fare, ed è questo il vero punto di forza di questi prodotti. Se necessitiamo di un sistema per essere produttivi allora la tastiera resterà collegata, assicurando una completa interazione con le applicazioni in uso non limitata alla sola interfaccia touch dello schermo. Se viceversa vogliamo intrattenerci la configurazione a solo tablet sarà quella scelta: permette di posizionare il dispositivo il più vicino possibile tenendolo tra le mani, permettendo con varie applicazioni di meglio interagire soprattutto per quanto riguarda la visualizzazione di video (Youtube o Netflix, ad esempio) o giochi di vario tipo.

Quale la dimensione ideale per un 2-in-1 con sistema operativo Microsoft Windows 10? La risposta non è univoca: molti produttori hanno optato per diagonali comprese tra 12 e 13 pollici, in quanto considerate quelle ideali per le esigenze legate alla produttività. La trasportabilità complessiva non è quella dei tradizionali tablet soprattutto basati su sistemi operativi iOS e Android, ma ne si guadagna nella capacità di produrre contenuti.

samsung_galaxy_book_600_2.jpg

Samsung ha scelto, per la propria gamma Galaxy Book da poco in vendita anche sul mercato italiano, un approccio differente: due modelli, uno con schermo da 12 pollici e l'altro con display da 10,6 pollici, entrambi con rapporto tra i due lati di 3:2 così da massimizzare la produttività ma dimensioni diverse che portano ad una più facile trasportabilità del modello più piccolo. Per entrambi è fornita in dotazione una cover con tastiera, che trasforma entrambi i prodotti in notebook: cambiano alcune caratteristiche tecniche, con il modello da 12 pollici che può venir inclinato in modo differente da quello da 10,6 pollici sfruttando la propria cover con tastiera.

Modello

Samsung Galaxy Book 12 Samsung Galaxy Book 10,6
schermo 12 pollici
Super AMOLED
10,6 pollici
TFT
risoluzione 2.160x1.440 1.920x1.280
CPU Intel Core i5-7200U
dual core, boost clock 3,1GHz
Intel Core m3-7Y30
dual core, boost clock 2,6GHz
connettività WiFi, 802.11ac WiFi WiFi, 802.11ac WiFi
LTE (versione specifica)
memoria di sistema 4-8GB 4GB
storage 128-256GB SSD 64GB
batteria 5.070 mAh 4.000 mAh
O.S. Windows 10 Pro Windows 10 Pro
I/O 2xUSB 3.0 Type C
slot Micro SD
USB 3.0 Type C
slot Micro SD
videocamera posteriore 13MP
frontale 5MP
posteriore no
frontale 5MP
dimensioni 199,8 x 291,3 x 7,4 179,1 x 261,2 x 8,9
peso 754gr 650gr
prezzo di listino 1.299,00€ - 1.499,00€ 879,00€ (LTE)

Non solo diagonale dello schermo: tra i due prodotti sono numerose le differenze tecniche, riassunte nella tabella. Cambia la CPU, il quantitativo di memoria di sistema e quella di storage con il modello da 12 pollici che è nel complesso più potente e per questo più votato all'utilizzo quale sistema da lavoro. Per Galaxy Book 10,6 le scelte tecniche puntano su consumi più contenuti e su un formato più compatto: si rinuncia a qualcosa in termini di prestazioni complessive, anche per contenere il costo, ma senza per questo nulla togliere alle potenzialità complessive quale strumento di lavoro.

Samsung Galaxy Book 10,6 si differenzia anche perché viene proposto in una versione dotata di modem LTE integrato: questa caratteristica lo rende strumento che può essere completamente svincolato da fonti di connessione, sia dati sia di alimentazione elettrica, rivelandosi essere ancora più votato alla mobilità rispetto a quanto non lo sia Galaxy Book 12. Ecco quindi un ulteriore elemento che porta a distinguere due prodotti all'apparenza molto simili, ma che in realtà per scelte tecniche esprimono due diversi potenziali ambiti di utilizzo.

samsung_galaxy_book_600_1.jpg

Samsung è tra le prime aziende a optare per questo tipo di differenziazione, solo in parte percorsa da Microsoft con la gamma Surface e Surface Pro ma recentemente abbandonata. E' auspicabile che anche altre aziende possano cogliere questa direzione, offrendo ai propri clienti l'opportunità di avere accesso a famiglie di prodotti 2-in-1 differenziate non solo per le dotazioni hardware ma anche per dimensioni e, di conseguenza, utente tipo al quale vengono proposte. E per voi, quanto deve essere grande un 2-in-1 per rappresentare l'ideale per il vostro stile di utilizzo?

8 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
floc10 Agosto 2017, 18:21 #1
peccato che la versione 10" sia tecnologicamente un pacco. Ha le MMC (nemmeno le UFS che montano sugli smartphone) e una cpu scarsina. Capisco che sui 10" uno si aspetta di fare lavori meno onerosi, ma non li darei proprio come "equivalenti". Peccato.
Nethir11 Agosto 2017, 10:22 #2
e in più la versione da 10" non ha neanche lo schermo OLED.
aqua8411 Agosto 2017, 10:27 #3
Originariamente inviato da: Nethir
e in più la versione da 10" non ha neanche lo schermo OLED.
in effetti... montano i superamoled da anni a qualunque cosa...
gli saranno rimasti dei 10" tft in cantina da far andare, è l'unica ipotesi...
randorama11 Agosto 2017, 11:08 #4
secondo me il problema è un altro, più terra terra.
un monitor da 10" non è utilizzabile come pc; è davvero troppo piccolo.
io un 2in1 "classico" l'ho comprato un po' per sfizio, un po' perchè mi scadeva un buono spesa; passato l'entusiasmo iniziale ora lo uso come tablet (e perde qualunque confronto con un tablet android).
ho provato un altro hp da 11,6" pollici di un collega.
i suoi limiti li ha comunque; però le applicazioni office sono fruibili.
djfix1311 Agosto 2017, 11:22 #5
ahahah 1300 euro! si vede che è un mercato di nicchia senza competitors. per quel che vale un m3-7Y30 fa sempre e bene il suo lavoro soprattutto coi cinesi che montano ancora Atom Z8350.
resta il fatto che un tablet con tastiera da 10" non ha proprio niente da spartire con la produttività: usate un excel sul 10" per 2 ore e poi mi dite se state bene!
emiliano8411 Agosto 2017, 16:07 #6
Originariamente inviato da: djfix13
ahahah 1300 euro! si vede che è un mercato di nicchia senza competitors. per quel che vale un m3-7Y30 fa sempre e bene il suo lavoro soprattutto coi cinesi che montano ancora Atom Z8350.
resta il fatto che un tablet con tastiera da 10" non ha proprio niente da spartire con la produttività: usate un excel sul 10" per 2 ore e poi mi dite se state bene!


hai fatto un po' di confusione il 10" m3 LTE viene 879e (comunuqe tantini)
AleLinuxBSD12 Agosto 2017, 08:39 #7
quanto deve essere grande un 2-in-1 per rappresentare l'ideale per il vostro stile di utilizzo?


Non più grande di un foglio A4, senza reali paranoie al livello di spessore o di qualche etto in più se questo significa più porte, più autonomia, più potenza, migliore capacità di dissipazione del calore, ecc.

Nota:
Il parametro dei costi non mi pare sia stato ancora davvero intaccato.
floc14 Agosto 2017, 11:56 #8
Originariamente inviato da: randorama
secondo me il problema è un altro, più terra terra.
un monitor da 10" non è utilizzabile come pc; è davvero troppo piccolo.
io un 2in1 "classico" l'ho comprato un po' per sfizio, un po' perchè mi scadeva un buono spesa; passato l'entusiasmo iniziale ora lo uso come tablet (e perde qualunque confronto con un tablet android).
ho provato un altro hp da 11,6" pollici di un collega.
i suoi limiti li ha comunque; però le applicazioni office sono fruibili.


1,6" in più ti cambiano così tanto la vita?

Originariamente inviato da: djfix13
resta il fatto che un tablet con tastiera da 10" non ha proprio niente da spartire con la produttività: usate un excel sul 10" per 2 ore e poi mi dite se state bene!


beh ma non si parla comunque di "produttività", si parla di una soluzione di ripiego quando non si ha il pc ma BISOGNA fare qualcosa per forza e si ha comodità di aver dietro qsa di piccolo.

Io vi sto scrivendo da un vaio pro 11, in vacanza mi va benissimo e se giro per clienti anche

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^