Nuovo BlackBerry Playbook con connettività 4G LTE

Nuovo BlackBerry Playbook con connettività 4G LTE

Nel corso di queste ultime ore, Research In Motion ha annunciato l'imminente commercializzazione di una nuova versione del proprio tablet PlayBook caratterizzata dal supporto alle reti 4G LTE

di Davide Fasola pubblicata il 03 Agosto 2012, alle 12:01 nel canale Tablet
 

A circa un anno di distanza dalle prime anticipazioni e riguardo, il nuovo tablet BlackBerry con connettività 4G LTE è stato finalmente introdotto ufficialmente da RIM proprio nel corso di queste ultime ore. Come già vociferato dagli ultimi rumorso comparsi online, il nuovo PlayBook 4G avrà un processore dual-core da 1,5 GHz di frequenza massima, a differenza della precedente versione, la cui CPU poteva raggiungere al massimo la frequenza di 1GHz.

Il PlayBook 4G sarà disponibile unicamente nella versione con 32 GB di memoria dedicata allo storage. Tutte le altre caratteristiche tecniche rimangono invariate rispetto alla versione solo WiFi precedente. Il nuovo PlayBook avrà infatti ancora un display da 7 pollici di diagonale con risoluzione 1024x600, una fotocamera posteriore da 5 megapixel, fotocamera frontale da 3 megapixel, GPS, micro USB e micro HDMI.

PlayBook 4G sarà disponibile in Canada a partire dal prossimo 9 di Agosto. Sarà offerto dagli operatori Bell, Rogers e Telus. Stando a quanto comunicato, nei mesi successivi, il dispositivo verrà lanciato anche sul mercato americano, su quelli europei, in Sud Africa e in America Latina.

Ancora non sono state date indicazioni riguardo quello che potrebbe essere il prezzo del tablet che crediamo si aggirerà comunque intorno ai 400/500 euro.

5 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
demikiller03 Agosto 2012, 12:27 #1
Una mossa alquanto inutile, In Europa ancora non ci sono le reti 4g tranne alcune città, potrebbe perdere di nuovo il terreno di BlackBerry.

Avrebbe potuto introdurre con la connessione 3g.
Bongio203 Agosto 2012, 13:37 #2
Guarda che esiste anche la retrocompatibilità, tipo un cell umts può collegarsi anche ad una rete gsm, basta che le frequenze supportate siano quelle del paese in cui lo usi...
Anche l'ipad3 ha un modlo 4G, che qui da noi va iin 3g mode (3,75 per la precisione)...
Phoenix Fire03 Agosto 2012, 14:12 #3
secondo me ha caratteristiche basse ad un prezzo alto, l'unico interesse lo potrebbe avere chi ha già un blackberry e vuole sfruttare l'ecosistema RIM
aafranki03 Agosto 2012, 15:23 #4
Originariamente inviato da: demikiller
Una mossa alquanto inutile, In Europa ancora non ci sono le reti 4g tranne alcune città, potrebbe perdere di nuovo il terreno di BlackBerry.

Avrebbe potuto introdurre con la connessione 3g.


La RIM ha già parechi problemi strutturali, perché come la Nokia non si sono accorti di progressiva canibalizzazione del mercato spartito ormai tra Apple e dispositivi Android. Ciò non toglie il fatto che hanno ancora una valida struttura dei servizi di comunicazione, imbattibile per la sicurezza dei dati, accompagnata da parecchi terminali validi per chi li utilizza in ambito professionale. La comparsa del modello 4g di Playbook oppure rumors sulla versione da 10 pollici sono segnali sulla continuità del lavoro sulla piattaforma qnx che ha dato già ottimi risultati sul primo Playbook. Premetto che lo sto usando in abbinamento agli smartphone Blackberry che utilizzo, da Curve alla serie Bold, sempre con ottima interoperabilità da non sentire la mancanza della versione con la sim separata. Non ci sono troppi programmi spazzatura, come nel caso di appstore di mela, ma quelli essenziali funzionano perfettamente. Sto utilizzando Playbook soprattutto come biblioteca ed editore dei testi, grazie alla spettacolare suite Dataviz che con la comodità della scrittura accompagnata dal suggerimento delle varianti di parole sopra la tastiera permette un'eccezionale qualità di lavoro sui testi. Per me un tablet che serve a questo scopo già basta e avanza, prima dell'uscita di qualche decente suite office per iPad passerà ancora dell'acqua nel Tevere, non credo di trovare presto un degno sostituto in questo campo. premetto che per la lettura dei testi utilizzo l'ultimo iPad, perché la risoluzione dello schermo finalmente lo permette, e GoodReader permette di raggirare in parte l'assenza di una decente suite office.
bongo7404 Agosto 2012, 18:12 #5
o passano ad android o chiudono imho

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.