ARM annuncia la seconda generazione di GPU Mali-T600

ARM annuncia la seconda generazione di GPU Mali-T600

L'azienda britannica annuncia la seconda generazione di GPU per smartphone, smart-TV e tablet. Samsung Galaxy Note 2 il primo prodotto ad esserne equipaggiato

di Andrea Bai pubblicata il , alle 10:00 nel canale Tablet
 

In occasione del SIGGRAPH 2012, nel corso della giornata di ieri ARM ha annunciato la seconda generazione delle GPU serie ARM Mali-T600 che offrono una miglior esperienza d'uso per i dispositivi del momento: tablet, smartphone e smart-TV. Stando alle dichiarazioni dell'azienda britannica, ciascun prodotto della famiglia è caratterizzato da un incremento prestazionale del 50% rispetto alla generazione precedente ed includono, per la prima volta la tecnologia adaptive scalable texture compression (ASTC) che permette di ottimizzare le prestazioni della GPU e di migliorare l'efficienza della batteria.

La seconda generazione di GPU Mali-T600 è basata sull'architettura Mali Midgard e si compone di tre GPU: Mali-T624, Mali-T628 e Mali-T678. Le prime due soluzioni sono indirizzate in maniera specifica a smartphone e smart-TV, mentre Mali-T678 è una soluzione ideata con particolare attenzione al mercato dei tablet.

Mali-T624 mette a disposizione scalabilità da uno a quattro core, mentre Mali-T628 può arrivare da 1 a 8 core per offrire di fatto il doppio delle prestazioni di Mali-T624. Al vertice si trova Mali-T678 che può offrire prestazioni fino a quattro volte superiori rispetto a Mali-T624 grazie anche ad una serie di caratteristiche aggiuntive come un miglior supporto ALU.

La tecnologia ASTC citata in precedenza supporta un'ampia gamma di formati e bitrate e permette una miglior qualità d'immagine rispetto a molti altri formati attualmente in uso. In questo modo i progettisti di software possono usare la compressione delle texture in tutta l'applicazione e scegliere il formato ottimale ed il bitrate per ciascun caso d'uso. La possibilità di impiegare questo sistema di compressione delle texture permette di ridurre il consumo di bandwidth di memoria estendendo l'autonomia operativa.

Tutti i modelli della serie Mali-T600 supportano le principali API tra cui OpenGL ES 1.1, OpenGL ES 2.0, OpenGL ES 3.0, DirectX 11 FL 9_3, DirectX 11, OpenCL 1.1 full profile ed infine Google Renderscript compute.

Pete Hutton, general manager della divisione media processing per ARM, ha commentato: "Le persone si aspettano standard visuali più elevati sui propri smartphone, tablet e smart-tv per accedere senza ostacoli al loro mondo digitale e ai contenuti personali. La computazione a mezzo GPU permette tutto ciò dal momento che incrementa la gamma di fuzioni che un dispositivo mobile è in grado di compiere in relazione all'autonomia disponible. ARM continua a concentrarsi sull'ottimizzazione dell'intero sistema con l'integrazione di tecnolgie chiave CPU e GPU per offrire elevate prestazioni ed efficienza energetica".

Il primo dispositivo che sarà equipaggiato con le nuove soluzioni di ARM dovrebbe essere il Samsung Galaxy Note 2, previsto per il debutto sul mercato nel corso del prossimo mese di settembre.

9 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Scarfatio07 Agosto 2012, 10:14 #1
Sembra tanto la vecchia corsa dei pc dove ogni giorno esce la scheda video nuova o la cpu nuova. Solo che mentre ha un senso nei computer non riesco a trovare una giusta motivazione agli apparecchi mobile.
eeetc07 Agosto 2012, 10:45 #2
@ Scarfatio
Fin quando il mercato dimostra di recepire e apprezzare questa corsa sarebbero masochisti a non farlo, anche perché il resto del mercato dell'elettronica ristagna..
Scarfatio07 Agosto 2012, 12:54 #3
Originariamente inviato da: eeetc
@ Scarfatio
Fin quando il mercato dimostra di recepire e apprezzare questa corsa sarebbero masochisti a non farlo, anche perché il resto del mercato dell'elettronica ristagna..


Si sta facendo l' errore di 10 anni fa. Per far girare tot applicazione serve tot potenza. Devono semplicemente rendere il software migliore e non l' hardware. Se sul prossimo Samsung Note (uno a caso) invece di allargare lo schermo, mettere cpu potenti, etc si fosse fatto un lavoro certosino sulle applicazioni non avremmo il solito terminale che arriva malapena a sera con la batteria. Se ci pensi un attimo è assurdo che quasi tutti gli smartphone e i tablet se messi sotto stress non fanno una giornata. L' unica cosa che dovrebbero fare è garantire l' autonomia giusta visto che sono dispositivi "MOBILE". Invece siamo qui a parlare di giga di ram, quad core...
eeetc07 Agosto 2012, 13:08 #4
Sì è assurdo, ma al costruttore ottimizzare il software costa e non rende soldi, anzi glieli fa perdere ritardando il ricambio di hardware da parte degli utenti; invece migliorare l'hardware porta in cassa tanti soldi perché scatena la corsa al ricambio.. fin quando il giochino funziona non possono fare a meno di riproporlo.
Chiamale distorsioni della crescita infinita se vuoi..
uncletoma07 Agosto 2012, 13:43 #5
E l'utwente ha un'arma potentissima a sua disposizione, molto più del mugugno di strada o delle filippiche nei forum: non comprarli.
Rimedio facile, semplice ed economico
frankie07 Agosto 2012, 14:33 #6
ma "Google Renderscript compute"?

Versione GPU computing per android?
lonewo|_f07 Agosto 2012, 23:21 #7
Originariamente inviato da: Scarfatio
Sembra tanto la vecchia corsa dei pc dove ogni giorno esce la scheda video nuova o la cpu nuova. Solo che mentre ha un senso nei computer non riesco a trovare una giusta motivazione agli apparecchi mobile.


non vedo perché lamentarsi, migliorano la compressione texture in modo da avere minor consumo di batteria e migliori prestazioni (o grafica migliore a parità di prestazioni)

odio i discorsi su "ottimizzate il software", qua si parla di nuove features introdotte in modo da ridurre i consumi e allo stesso tempo migliorare la qualità grafica, e questa cosa senza il supporto da parte della gpu semplicemente non si può fare.

PS
giusto per citare qualcosa sull' ASTC
"ASTC enables deep reductions in GPU memory bandwidth and application memory footprint," said Tom Olson, chair of the OpenGL ES working group. "This new technology offers a huge step up in image quality compared to the leading existing formats."

ASTC was developed under the cooperative process at Khronos and enables the size of textures images used in 3D games and applications to be significantly reduced while being downloaded and stored – saving memory size, access bandwidth and significantly reducing application size.

Aras Pranckevičius from game engine provider Unity 3D said: "ASTC is awesome! Texture compression that is higher quality, lower bitrate and with more control than any existing compression formats? Yes please!"

ASTC supports monochrome, luminance-alpha, RGB and RGBA formats, as well as X+Y and XY+Z formats for surface normals, and provides the flexibility for any format to be encoded at any bit rate. Uniquely, the encoding method is chosen independently for each block of pixels in the image, so that the coding adapts dynamically to most efficiently represent the image region-by-region. Advanced fractional-bit encoding and dynamic tradeoffs between the different types of data in each block means that ASTC outperforms all currently available texture compression schemes in image quality, and GPU power consumption, while processing compressed textures.


in pratica meno consumi, più qualità e meno sbattimento per gli sviluppatori. e ci lamentiamo.
rinco7308 Agosto 2012, 14:28 #8
In effetti per me in tutti i dispotivi mibile che compro l' autonomia e' la cosa piu importante.
Oramaodnom15 Agosto 2012, 11:59 #9
Originariamente inviato da: Scarfatio
Sembra tanto la vecchia corsa dei pc dove ogni giorno esce la scheda video nuova o la cpu nuova. Solo che mentre ha un senso nei computer non riesco a trovare una giusta motivazione agli apparecchi mobile.


Originariamente inviato da: Scarfatio
Si sta facendo l' errore di 10 anni fa. Per far girare tot applicazione serve tot potenza. Devono semplicemente rendere il software migliore e non l' hardware. Se sul prossimo Samsung Note (uno a caso) invece di allargare lo schermo, mettere cpu potenti, etc si fosse fatto un lavoro certosino sulle applicazioni non avremmo il solito terminale che arriva malapena a sera con la batteria. Se ci pensi un attimo è assurdo che quasi tutti gli smartphone e i tablet se messi sotto stress non fanno una giornata. L' unica cosa che dovrebbero fare è garantire l' autonomia giusta visto che sono dispositivi "MOBILE". Invece siamo qui a parlare di giga di ram, quad core...


Concordo al 100% sull'otimizzazione del software; ma gpu performanti sono sempre le ben venute, soprattutto in ottica risoluzioni HD e FullHD con android

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.