Toshiba al lavoro su dischi all'elio da 14 TB di capacità

Toshiba al lavoro su dischi all'elio da 14 TB di capacità

Alcune dichiarazioni di un portavoce di Toshiba preannunciano il lancio di nuovi dischi da parte della società. Sono previste capacità fino a 14 TB, con custodie riempite di elio per ottenere prestazioni migliori

di Riccardo Robecchi pubblicata il , alle 10:41 nel canale Storage
Toshiba
 

Stando alle dichiarazioni di un portavoce, Toshiba potrebbe lanciare dei nuovi hard disk da 14 TB per il mercato aziendale prima della fine dell'anno in corso.

La notizia desta un certo interesse per via della capacità dei nuovi dischi: attualmente, i modelli a capacità più elevata sono in grado di contenere fino a 12 TB di dati, dunque la nuova offerta di Toshiba porterebbe l'azienda ad avere il primato in questo settore.

Per raggiungere questo risultato, Toshiba avrebbe impiegato dischi con custodie riempite di elio, che dovrebbero garantire un minore attrito dei piatti unito a una maggiore velocità di trasferimento dei dati e una maggiore densità di archiviazione. Si tratterebbe del primo prodotto con il gas nobile per Toshiba, che è in ritardo rispetto alla concorrenza su questo fronte.

Lo scettro di "hard disk più capiente al mondo" potrebbe però non rimanere nelle mani della realtà giapponese per lungo tempo, dato che i concorrenti Seagate e Western Digital stanno lavorando a dischi con 16 TB di capacità per il prossimo anno e con 20 TB di capacità per il 2020.

I nuovi dischi di Toshiba saranno destinati al mercato aziendale e non ci sono informazioni circa il lancio di modelli equivalenti per la clientela comune.

17 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Paganetor08 Settembre 2017, 11:34 #1
ma (teoricamente parlando) con gli SSD questi limiti sarebbero facilmente superabili mettendo insieme più chip e miniaturizzandoli ulteriormente?
Sempre nel campo delle ipotesi, potrebbero fare SSD grandi come scatole da scarpe da 200 Tera? (costi a parte, chiaro )
CarmackDocet08 Settembre 2017, 11:39 #2
Samsung ha già da tempo a listino SSD fino a 15,36 TB... in formato 2,5 pollici.

https://news.samsung.com/global/sam...storage-systems

Sono tipicamente per uso enterprise
Maddog197608 Settembre 2017, 11:58 #3
Sono l'unico modo per farsi ancora notare per gli HD meccanici, spingono sull'unica cosa in cui sono ancora convenienti, il costo al giga.
TheDarkAngel08 Settembre 2017, 11:59 #4
Originariamente inviato da: Maddog1976
Sono l'unico modo per farsi ancora notare per gli HD meccanici, spingono sull'unica cosa in cui sono ancora convenienti, il costo al giga.


... che non cambia da 6 anni circa
Mparlav08 Settembre 2017, 12:02 #5
Originariamente inviato da: Paganetor
ma (teoricamente parlando) con gli SSD questi limiti sarebbero facilmente superabili mettendo insieme più chip e miniaturizzandoli ulteriormente?
Sempre nel campo delle ipotesi, potrebbero fare SSD grandi come scatole da scarpe da 200 Tera? (costi a parte, chiaro )


Diciamo che diventa anche molto impegnativo per il controller.
Ma ci sono già in commercio modelli da 25/50TB da 3.5":
https://www.techpowerup.com/235118/...tb-3-5-mlc-ssds

per il prezzo devi contattarli direttamente
demon7708 Settembre 2017, 13:40 #6
Originariamente inviato da: Paganetor
ma (teoricamente parlando) con gli SSD questi limiti sarebbero facilmente superabili mettendo insieme più chip e miniaturizzandoli ulteriormente?
Sempre nel campo delle ipotesi, potrebbero fare SSD grandi come scatole da scarpe da 200 Tera? (costi a parte, chiaro )


In teoria si. Poi bisogna vedere se non ci sono problemi tecnici.
Comunque SSD e HDD corropno su binari differenti, gli HDD sono ormai super maturi e ci si inventa di tutto per spingere oltre una tecnologia che comunque più di un tot non può piu dare.. gli SSD sono una tecnologia molto giovane che ha possibilità di crescita enormi in moltissimi modi.. che tra l'altro sono in fase di studio piuttosto avanzato.

Quindi questione di tempo, ma prima o poi gli HDD verranno soppiantati.
marchigiano08 Settembre 2017, 14:34 #7
ovviamente la differenza la farà il prezzo, 14GB a un costo tipico di 300€ se non meno (una volta ammortizzati i costi iniziali), con gli ssd avoglia
roccia123408 Settembre 2017, 15:20 #8
Originariamente inviato da: marchigiano
ovviamente la differenza la farà il prezzo, 14GB a un costo tipico di 300€ se non meno (una volta ammortizzati i costi iniziali), con gli ssd avoglia


Si, avoglia proprio...
Con gli hdd meccanici che è da 6 anni che hanno un costo/TB praticamente invariato, probabilmente costeranno almeno 400-500€.
Personaggio08 Settembre 2017, 15:26 #9
Originariamente inviato da: demon77
In teoria si. Poi bisogna vedere se non ci sono problemi tecnici.
Comunque SSD e HDD corropno su binari differenti, gli HDD sono ormai super maturi e ci si inventa di tutto per spingere oltre una tecnologia che comunque più di un tot non può piu dare.. gli SSD sono una tecnologia molto giovane che ha possibilità di crescita enormi in moltissimi modi.. che tra l'altro sono in fase di studio piuttosto avanzato.

Quindi questione di tempo, ma prima o poi gli HDD verranno soppiantati.


Non darei per morti gli HDD. Sono in studio tecnologie per portere le capacita sull'ordine dei centinaia di TB. Oggi ci troviamo un po' come fu qualche anno fa con il blocco a 750MB e poi anche a 2GB in attesa delle tecnologie per superare i limiti di allora.

Dal punto di vista fisico ricordo che un bit in un SSD occupa decine di nanometri, potrà scendere di 10 volte, ma più piccolo arriviamo al limiti fisico. Con il 3D si risolve in parte ma a parte fare SSD cubici, puoi aumentare la capacità di poco più. Credo che gli SSD potrebbero arrivare a qualche centinaio di TB, e fermarsi lì.

un BIT sugli HDD occupa appena decine di micron, quindi dal punto di vista fisico si potrebbe ridurre di decine di migliaia di volte lo spazio che occupano e quindi la capacità potrebbe arrivare sull'ordine dei PB.

Il problema sono le testine meccaniche che non sono in grado di leggere con quella precisione. Insomma occorre inventare della nano testine e oppure fare una lettura e scrittura con il laser, laser che però scalderebbe troppo i piatti, insomma ci sono dei problemi ma con l'avanzare della tecnologia si risoleranno.

Consideriamo poi che gli investimenti di R&S seguono il mercato. Oggi vendono gli SSD poi fra 10 anni tireranno fuori HD da 100TB e poi a salire.

Forse la velocità non raggiungerà mai quella di un SSD M2 PSI EX. MA se aumenta la capacità di un singolo piatto la velocità di letture sequenziale sarà direttamente proporzionale.
Se un giorno fanno un piatto da 100TB, la lettura di cui sopra, a parità di giri/m sarà esattamente 100 volte di quella di un piatto da 1TB.

Inoltre la lettura laser, potrebbe permettere anche l'aumento dei giri/m. se passiamo da 10'000 giri/m a 100'000 la velocità aumenta di altre 10 volte. Quindi anche sulla velocità le possibilità ci sono.

Di contro sugli SSD le velocità non hanno limiti fisici se non le temperature che raggiungerebbe il chip, ma vedere SSD ultra veloci con dissipatore e ventola potrà diventare una cosa normalissima


Insomma dal punto di vista prettamente fisico è più vicina la fine di un SSD che di un HDD, ma la tecnologie di lettura e scrittura su quest'ultimo ne stanno limitando lo sviluppo.
demon7708 Settembre 2017, 15:37 #10
Originariamente inviato da: Personaggio
Non darei per morti gli HDD. Sono in studio tecnologie per portere le capacita sull'ordine dei centinaia di TB. Oggi ci troviamo un po' come fu qualche anno fa con il blocco a 750MB e poi anche a 2GB in attesa delle tecnologie per superare i limiti di allora.

Dal punto di vista fisico ricordo che un bit in un SSD occupa decine di nanometri, potrà scendere di 10 volte, ma più piccolo arriviamo al limiti fisico. Con il 3D si risolve in parte ma a parte fare SSD cubici, puoi aumentare la capacità di poco più. Credo che gli SSD potrebbero arrivare a qualche centinaio di TB, e fermarsi lì.

un BIT sugli HDD occupa appena decine di micron, quindi dal punto di vista fisico si potrebbe ridurre di decine di migliaia di volte lo spazio che occupano e quindi la capacità potrebbe arrivare sull'ordine dei PB.

Il problema sono le testine meccaniche che non sono in grado di leggere con quella precisione. Insomma occorre inventare della nano testine e oppure fare una lettura e scrittura con il laser, laser che però scalderebbe troppo i piatti, insomma ci sono dei problemi ma con l'avanzare della tecnologia si risoleranno.

Consideriamo poi che gli investimenti di R&S seguono il mercato. Oggi vendono gli SSD poi fra 10 anni tireranno fuori HD da 100TB e poi a salire.

Forse la velocità non raggiungerà mai quella di un SSD M2 PSI EX. MA se aumenta la capacità di un singolo piatto la velocità di letture sequenziale sarà direttamente proporzionale.
Se un giorno fanno un piatto da 100TB, la lettura di cui sopra, a parità di giri/m sarà esattamente 100 volte di quella di un piatto da 1TB.

Inoltre la lettura laser, potrebbe permettere anche l'aumento dei giri/m. se passiamo da 10'000 giri/m a 100'000 la velocità aumenta di altre 10 volte. Quindi anche sulla velocità le possibilità ci sono.

Di contro sugli SSD le velocità non hanno limiti fisici se non le temperature che raggiungerebbe il chip, ma vedere SSD ultra veloci con dissipatore e ventola potrà diventare una cosa normalissima


Insomma dal punto di vista prettamente fisico è più vicina la fine di un SSD che di un HDD, ma la tecnologie di lettura e scrittura su quest'ultimo ne stanno limitando lo sviluppo.


Sono dubbioso. Sono tante ipotesi e tante tante varibili.
Mettiamoci poi che tutte queste nuove tecnologie delgi HDD sono "allo studio" da un botto ma da anni non ci sono novità.
Questo perchè chiaramente le difficoltà nel rendere efficienti le nuove tecnologie sono enormi..
Nel fattempo gli SSD crescono in fretta e iprezzi si abbattono in modo costante.

Probabilmente gli HDD vivranno ancora a lungo nel mercato enterprise dove c'è necessitaà di tanto storage.. ma nel consumer secondo me vanno a morire.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^