SanDisk, schede SD ad alta velocità per temperature estreme: sia calde, sia fredde

SanDisk, schede SD ad alta velocità per temperature estreme: sia calde, sia fredde

Saranno disponibili in formato SD con capacità comprese tra 8 GB e 64 GB e formati microSD da 8 GB fino a 128 GB, sono progettate per essere utilizzate principalmente su sistemi industriali ma possono tornare utili anche ad esempio su telecamere di sorveglianza, droni ed apparecchiature di rete

di Carlo Pisani pubblicata il , alle 10:01 nel canale Storage
Sandisk
 

Vi è mai capitato che qualche dispositivo elettronico non funzionasse a dovere perché magari dimenticato al sole o utilizzato in condizioni con temperature di molto inferiori allo zero? sicuramente non sono casi che si verificano spesso, però in alcune circostanze, o ambienti gravosi, è necessario prestare attenzione anche alle temperature di funzionamento alle quali i dispositivi elettronici possono funzionare senza problemi. Detto questo, per i casi più estremi ci viene in soccorso SanDisk, la quale presenta una nuova serie di schede SD ad alta velocità progettate per funzionare anche se sottoposte a temperature estreme.

Le nuove SD fanno parte della serie Industrial, vengono garantite per un range di utilizzo tra i -40°C e i +85°C, ed offrono prestazioni e capacità praticamente raddoppiate rispetto la precedente generazione; saranno disponibili in formato SD con capacità comprese tra 8 GB e 64 GB e formati microSD da 8 GB fino a 128 GB, sono progettate per essere utilizzate principalmente su sistemi industriali ma possono tornare utili anche ad esempio su telecamere di sorveglianza, droni, apparecchiature di rete o dovunque l'oscillamento di temperatura può incidere su un loro corretto funzionamento.

Anche le performance crescono e si attestano su 80 MB/s in lettura e 50 MB/s in scrittura; per il momento il produttore non ha rivelato altre informazioni a riguardo, non ci resta che aspettare maggiori dettagli e di vederle sugli scaffali.

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^