MegaUpload tornerà e si chiamerà semplicemente Mega

MegaUpload tornerà e si chiamerà semplicemente Mega

Secondo Kim DotCom entro la fine dell'anno rinascerà dalle proprie ceneri MegaUpload, che si chiamerà semplicemente Mega. Ecco cosa cambierà

di Alessandro Bordin pubblicata il , alle 11:53 nel canale Storage
 

Un personaggio controverso, Kim DotCom. Il pingue tedesco (sebbene abbia anche passaporto finlandese, con residenza in Nuova Zelanda e Hong Kong) sembra avere in serbo delle novità, a distanza di qualche tempo dalla chiusura di MegaUpload e dei siti satelliti. Dopo essere sfuggito - per ora - alle pressanti richieste di estradizione da parte degli Stati Uniti ed aver ottenuto nientemeno che le scuse ufficiali del primo ministro neozelandese (per essere stato spiato illegalmente), annuncia in un'intervista di essere pronto per far rinascere MegaUplolad, pur con qualche differenza rispetto al passato.

Il nuovo sito/servizio di file sharing e storage cloud prenderà il nome di Mega, e vedrà i natali entro la fine dell'anno. Con una sostanziale differenza rispetto al passato, ovvero tutto ciò che sarà caricato sarà soggetto a cifratura. Gli iscritti al servizio, dopo aver caricato il proprio materiale, potranno con un solo click procedere alla cifratura, rendendo quindi i contenuti impossibili da visualizzare da parte di terzi, a meno che non possiedano la chiave.

Lo stesso DomCom precisa che in questo modo Mega non sarà assolutamente a conoscenza (e di conseguenza responsabile) di quanto gli utenti archivieranno, non essendo nelle condizioni di poter vedere nulla. Rimangono ovviamente molti punti oscuri, poiché un servizio del genere sarebbe di gran lunga differente da quello offerto da MegaUpload. Sarà possibile comunque, in qualche modo, caricare e scaricare contenuti più o meno illegali da parte di tutti? Lo sapremo più avanti. Quello che stava a cuore a DotCom, citando parole sue, era che in caso di intrusione nei server di governi o enti antipirateria, questi non potessero capirci nulla, a differenza di quando successo con MegaUpload.

Su Mega, inoltre, le major potranno togliere direttamente i contenuti ritenuti illegali e protetti da copyright, oppure procedere con la segnalazione. Alcuni analisti, molto scettici, vedono in Mega una semplice rinascita dalle ceneri di MegaUpload, a cui sono state apportate modifiche minime. Sempre DotCom, con una retorica colorita, ci fa sapere cosa ne pensa: "Mega non è un enorme dito medio rivolto a Hollywood e al Dipartimento di Giustizia USA... (omissis).. Ma questa volta, se le major vorranno utilizzare tale strumento (quello della rimozione dei contenuti illegali, N.d.R.), dovranno accettare, prima di ottenere l'accesso, di non avere intenzione di denunciare nessuno o di ritenere Mega responsabile delle azioni dei propri utenti".

Mega dovrebbe arrivare verso la fine di quest'anno, come abbiamo già detto. Oltre a questo, si attendono dettagli per l'altro servizio che DotCom ha in serbo, ovvero Megabox, rivolto agli appassionati di musica e dall'approccio simile a quello di Spotify.

Kim DotCom sa essere veramente controverso: se da una parte la sua sfida a muso duro ai poteri forti lo ha fatto assurgere a mito per molti, dall'altra non si può escludere che in passato abbia fatto della violazione del copyright un'opportunità per fare soldi, molti soldi.

Kim è la persona che, quando sono nate le due figlie gemelle, ha dato istruzioni all'ospedale neozelandese di inviare parte della placenta all'FBI, perché controllasse che non ci fosse "DNA pirata". Ma è la stessa persona che, in seguito agli attacchi delle Torri Gemelle, ha fondato un gruppo definito Young Intelligent Hackers Against Terrorism (YIHAT), una sorta di task force digitale per rintracciare i terroristi in rete. Un bel grattacapo per i poteri forti e per il Dipartimento di Giustizia USA, insomma.

44 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Drizzt19 Ottobre 2012, 12:15 #1
HW e' sempre sul pezzo...infatti, giunti a meta' articolo, hanno saputo che DotCom aveva cambiato nome in "Tim" e si sono adeguati di conseguenza :-D
JackZR19 Ottobre 2012, 12:19 #2
Sarà possibile comunque, in qualche modo, caricare e scaricare contenuti più o meno illegali da parte di tutti?
Guardate che vi siete risposti da soli prima:
Gli iscritti al servizio, dopo aver caricato il proprio materiale, potranno con un solo click procedere alla cifratura, rendendo quindi i contenuti impossibili da visualizzare da parte di terzi, a meno che non possiedano la chiave.
Basta condividere la chiave per vedere i contenuti, nulla di nuovo insomma.
demon7719 Ottobre 2012, 12:23 #3
Quest'omone è diabolico!
condormadman19 Ottobre 2012, 12:24 #4
Novità sull'apertura di mega, entro quando novembre dicembre?
-Maxx-19 Ottobre 2012, 12:26 #5
Se ne è fatto un Mega-baffo dei tentativi di siluramento
monzaparco19 Ottobre 2012, 12:27 #6
Dot.com nel suo genere è il N1
Max_R19 Ottobre 2012, 12:38 #7
Voglio proprio vedere se mi ridanno l'account a vita
theJanitor19 Ottobre 2012, 12:39 #8
Originariamente inviato da: JackZR
Guardate che vi siete risposti da soli prima:
Basta condividere la chiave per vedere i contenuti, nulla di nuovo insomma.


in pratica invece di condividere la password del rar criptato condivideranno la chiave di Mega
alexemme19 Ottobre 2012, 13:12 #9
comunque si chiama Kim , non Tim !
-Maxx-19 Ottobre 2012, 13:39 #10
Originariamente inviato da: alexemme
comunque si chiama Kim , non Tim !


Però suona meglio

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^