Blu-ray verso l'adozione dei region code?

Blu-ray verso l'adozione dei region code?

Blu-ray avanza la proposta di mantenere i region code sui supporti di prossima generazione

di Alessandro Bordin pubblicata il , alle 11:43 nel canale Storage
 

Stando alle utlime notizie, sembra che il consorzio Blu-ray abbia avanzato la proposta di adottare il famigerato "region code" ai propri supporti, in tutto e per tutto come sullo standard attuale. Per i meno informati ricordiamo che il "region code" altro non è che un codice numerico (cui corrisponde anche un "marcatore" sul disco stesso) riportato sulla custodia ad esempio del film su DVD, che ne permette la riproduzione solo in alcune regioni del mondo. In altre non sarà possibile riprodurli, al fine di limitare lo scambio di contenuti fra zone diverse, il tutto con finalità anti-pirateria.

La grande diffusione di lettori "region free", unito ad altri espedienti più o meno legali, ha di fatto vanificato buona parte delle intenzioni del region code.

Le regioni proposte da Blu-ray sarebbero le seguenti:

Region 1: Americhe e Sud Est asiatico, Cina esclusa
Region 2: Europa e Africa
Region 3: Cina Russia e altri

Si nota una riduzione di numero rispetto alla scelta attuale, pur permanendo il concetto di base, più volte ritenuto inutile dalle stesse case cinematografiche. Allo stato attuale il consorzio alla base dello standard concorrente HD-DVD ha sempre espresso dubbi sull'adozione dei region code, facendo intendere di non volerne sentir parlare. Ovviamente tutto è ancora in alto mare, molto più di quanto gli annunci di imminenti presentazioni facciamo intendere, quindi non è esclusa nessuna mossa da parte degli uni i degli altri.

Fonte: CDRInfo

55 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
dadolino21 Dicembre 2005, 11:49 #1

No!

Cosi' si vanifica il vantaggio della futura Ps3 che sembra debba essere universale...
ultimate_sayan21 Dicembre 2005, 11:52 #2
Un'altra scelta infelice che si appresta a fare il consorzio Blue-Ray... se vanno avanti così faciliteranno la scelta tra i due standard (per lo meno da parte dei consumatori...)
Non capisco perchè si accaniscono sempre nella direzione sbagliata cercando di risolvere i problemi nei modi più inutili e controproducenti... Comincio a pensare che ci sia una sorta di masochismo in tutto questo. Soldi ed energie spesi dietro a progetti assolutamente inconsistenti per fermare uno spettro (la tanto acclamata "pirateria" che non fa altro che prendere le dovute misure nel giro di qualche mese (se va bene)... la strada alternativa per fermare la corsa della pirateria (ovviamente non quella che ha alle spalle la criminalità è un'altra... e non è così difficile da intraprendere... richiede solo una cosa: voglia di cambiare... coraggio...
MaxArt21 Dicembre 2005, 11:52 #3
Dadolino m'hai fregato!
Comunque, proprio non riescono ad imparare dai propri errori, eh?
danyroma8021 Dicembre 2005, 11:54 #4
sono contrario.
daccordo per sistemi antipirateria, ma non condivido che magari un cinese non possa vedere un filmato sulla democrazia su un hd-dvd originale perchè i lettori venduti nel suo paese lo censurano automaticamente.
Gli ideali devono viaggire liberamente, SU SUPPORTI ORIGINALI daccordo, ma senza alcuna barriera geografica.
sorte21 Dicembre 2005, 12:04 #5
[quote] Gli ideali devono viaggire liberamente, SU SUPPORTI ORIGINALI daccordo, ma senza alcuna barriera geografica [quote]
see... nella tua fantasia forse... guarda gli amici di Google e Microsoft che in cina si sono perfettamente adattati alle imposizioni di regime... Mi dispiace deluderti ma per una multinazionale l'unico ideale si chiama Massimo Guadagno.
Xendar21 Dicembre 2005, 12:12 #6
Ed io che speravo avessero capito che i codici regionali sono inutili...

Certo che il consorzio Blue Ray non ne azzecca neanche una (perlomeno dal mio punto di vista di consumatore finale)... Fosse per me assegnerei la vittoria a tavolino agli HD-DVD, ma a quanto pare in questa guerra dei formati gli utenti sono la variabile meno importante, almeno per il consorzio Blue Ray...
Cimmo21 Dicembre 2005, 12:19 #7
BR mi sta sempre + sulle balle, spero perda la lotta per la diffusione, anche se sara' dura...
Yngwie7421 Dicembre 2005, 12:25 #8
Nel regional code la pirateria c'entra ben poco... Piu' che altro e' l'intenzione di regionizzare il mercato per poter applicare politiche di prezzo differenti. Se un DVD costa x negli USA e y in Europa con il region code si previene la possibilita' di una parte ad acquistare ai prezzi dell'altra. La cosa per noi italiani a livello di film e' poco sentita (difficile che un DVD all'estero abbia come seconda lingua l'italiano) ma per altri (spagnoli soprattutto) e' una limitazione pesante. Lo stesso vale per i giochi per console.

Un'altra cosa che ho appreso porprio ieri sul BD (consultabile sulle faq del sito ufficiale del consorzio BD) e' che la "managed Mandatory copy", ovvero la copia personale su hdd o rete domestica, per poter essere sfruttata necessita di una connessione internet. In altre parole per poter eseguire la tua copia personale su rete domestica ti devi connettere a "loro". Non so che informazioni vengano scambiate ma la cosa proprio non mi piace. Trovo giusto la difesa della proprieta' intellettuale, ma non con questi metodi invasivi.

Inoltre e' notizia degli ultimi giorni che Sony utilizzera' l'MPEG2 per codificare i propri film su BD invece che l'MPEG4-AAC (h.264). Potete leggere la news qui , qui , e qui .
downloader21 Dicembre 2005, 12:25 #9
Originariamente inviato da: Xendar
Ed io che speravo avessero capito che i codici regionali sono inutili...

Certo che il consorzio Blue Ray non ne azzecca neanche una (perlomeno dal mio punto di vista di consumatore finale)... Fosse per me assegnerei la vittoria a tavolino agli HD-DVD, ma a quanto pare in questa guerra dei formati gli utenti sono la variabile meno importante, almeno per il consorzio Blue Ray...


Ovvio visto che tra gli utenti ci sono proprio quelli che fanno perdere soldi alle major (pirati)

Spero nn adottino il RC perchè l'ho sempre trovata una megalosuper cazzata.

L'impossibilità di fare import di dvd e giochi (ps3, speriamo di no) è stato uno dei motivi che ha portato tante persone a moddare le console.
ironmanu21 Dicembre 2005, 12:31 #10
Originariamente inviato da: downloader
Ovvio visto che tra gli utenti ci sono proprio quelli che fanno perdere soldi alle major (pirati)

Spero nn adottino il RC perchè l'ho sempre trovata una megalosuper cazzata.

L'impossibilità di fare import di dvd e giochi (ps3, speriamo di no) è stato uno dei motivi che ha portato tante persone a moddare le console.


bella favola questa,a me sembra che la mggior parte delle mod siano state fatte per far andare i giochi copiati...

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^