Nuove schede GeForce 600 per il segmento entry level

Nuove schede GeForce 600 per il segmento entry level

GeForce GT630, GT620 e GT610: questi i nomi delle nuove schede NVIDIA destinate al segmento d'ingresso del mercato. A dispetto del nome si tratta di rebrand di soluzioni appartenenti alla famiglia Fermi

di Paolo Corsini pubblicata il , alle 11:58 nel canale Schede Video
 

Ne avevamo parlato circa 1 mese fa con questa notizia ma giunge ora l'annuncio ufficiale da parte di NVIDIA e dei propri partner produttori di schede video. Sono disponibili nuove proposte della famiglia GeForce 600 destinate al segmento di fascia entry level del mercato, basate a dispetto del nome su architetture giÓ da tempo presenti sul mercato.

GeForce GT 610 sarÓ basata sulla soluzione GeForce GT 520, quindi costruita con GPU nota con il nome in codice di GF119. Questa scheda integrerÓ 48 CUDA cores, con interfaccia memoria da 64bit di ampiezza. Per la scheda GeForce GT 620 destinata al mercato retail avremo quale base la scheda GeForce GT 430, dotata di GPU GF108 con 96 CUDA cores e interfaccia memoria da 64bit di ampiezza con moduli GDDR3.

A chiudere la scheda GeForce GT 630, basata sulla soluzione GeForce GT440. Troveremo la stessa GPU GF108 adottata nella scheda GeForce GT620, con frequenze di clock pi¨ elevate per la GPU e con l'abbinamento a memoria video GDDR5 oltre all'utilizzo di un bus da 128bit di ampiezza.

NVIDIA quindi ripropone con queste schede quanto fatto da alcuni mesi a questa parte anche da AMD, che per le proposte Radeon HD 7000 di fascia entry level non ha adottato tecnologia produttiva a 28 nanometri e architettura Graphics Core Next ma ha adottato GPU giÓ esistenti, semplicemente rimarchiandole. Possibile che questa strategia vada nell'ottica di contenere i costi di sviluppo al massimo in un segmento di mercato, quello delle soluzioni discrete entry level, che Ŕ sempre pi¨ sottoposto alla pressione competitiva delle GPU integrate nelle CPU tanto AMD quanto Intel.

Segnaliamo come NVIDIA proponga ai propri partner OEM una seconda scheda video baata su GPU GeForce GT 630; in questo caso si tratta di un'architettura della famiglia Kepler di nuova generazione e non un rebrand di soluzioni della serie Fermi. E' evidente come questa scelta porti a generare pi¨ confusione che altro tra i potenziali clienti.

7 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
unnilennium16 Maggio 2012, 12:10 #1
niente di nuovo sotto il sole... ormai lo fanno sempre...
paolo.guidx16 Maggio 2012, 12:13 #2
rebranding time....
s12a16 Maggio 2012, 12:16 #3
Credo siano dedicate principalmente agli OEM, in commercio difficilmente si troveranno, un po' come le AMD HD73xx, HD74xx, HD75xx, HD76xx discrete che sono dei rebranding della serie precedente a loro volta per gli OEM.
sbudellaman16 Maggio 2012, 12:18 #4
Ma fate uscire schede serie !!! Fino ad ora solo megaschedone da 500 o addirittura mille euro, ora vecchie vga rimarchiate...

E nel frattempo ati si gongola con le 7700-7800 fissando prezzi senza concorrenza...
le 650-660 dove sono ???
uncletoma16 Maggio 2012, 12:28 #5
Uno SLI di un centinaio di queste mi permette di giocare a Minininja a 640*480?
calabar16 Maggio 2012, 12:50 #6
Mah.. nvidia ha ora un'ottima architettura per le schede di fascia bassa, da cui un utente potrebbe pretendere consumi contenuti a costi contenuti.
Invece riutilizzano la vecchia architettura, non propriamente prima della classe nei consumi.

Per quanto non ami in generale questi rebrand, per AMD una scelta del genere è più sensata perchè l'architettura precedente è meno complessa di GNC e quindi più adatta a questa fascia di schede. Nvidia invece ha compiuto il percorso inverso, e proprio queste schede avrebbero molto beneficiato della nuova architettura.
unnilennium16 Maggio 2012, 17:16 #7
Originariamente inviato da: calabar
Mah.. nvidia ha ora un'ottima architettura per le schede di fascia bassa, da cui un utente potrebbe pretendere consumi contenuti a costi contenuti.
Invece riutilizzano la vecchia architettura, non propriamente prima della classe nei consumi.

Per quanto non ami in generale questi rebrand, per AMD una scelta del genere è più sensata perchè l'architettura precedente è meno complessa di GNC e quindi più adatta a questa fascia di schede. Nvidia invece ha compiuto il percorso inverso, e proprio queste schede avrebbero molto beneficiato della nuova architettura.


io credo che come al solito abbiano enormi scorte da smaltire, il motivo principale del rebranding è quello... che poi un refresh della fascia bassa con il nuovo processo produttivo sia funzionale al maggior rendimento energetico e del wafer, è ovvio.. ma riorganizzare l'architettura sulla linea produttiva conviene poco rispetto ai guadagni che si fanno... credo che prima di smaltire tutte le 520 ce ne vorrà di tempo... vendono ancora le 210 e anche le 8400...

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.