E2500 è la nuova scheda di rete Killer per il netgaming

E2500 è la nuova scheda di rete Killer per il netgaming

Rivet Networks ha annunciato l'ultima evoluzione della propria famiglia di schede di rete Killer, proposte sviluppate per gli appassionati di videogames che puntano a ridurre la latenza di accesso ai dati durante il gioco

di Paolo Corsini pubblicata il , alle 09:31 nel canale Schede Madri e chipset
MSIGigabyteKiller
 

Una buona esperienza di gioco con la piattaforma PC è frutto dell'abbinamento di una serie di componenti scelti in modo bilanciato tra di loro. E' facile per l'appassionato pensare che scheda video e processore di sistema rivestano un ruolo fondamentale in questo, e così del resto è; meno considerare un elemento come la scheda di rete funzionale all'ottenimento delle migliori prestazioni, in questo caso assicurando una latenza di accesso contenuta che si rivela fondamentale nel gaming online.

Le schede di rete della famiglia Killer, sviluppate da Rivet Networks, sono state sviluppate proprio con l'obiettivo di fornire agli appassionati di videogiochi uno strumento di connettività che riduca al minimo la latenza di accesso ai pacchetti dati dai quali dipende l'esperienza di gioco. Queste soluzioni abbinano una componente hardware dedicata ad un pacchetto software che integra varie tecnologie, e che offre all'utente una elevata flessibilità di configurazione in funzione delle proprie preferenze d'uso.

killer_ethernet_slide_1.jpg

Rivet Networks ha annunciato nei giorni scorsi una nuova proposta della propria famiglia Killer: si tratta del modello E2500, soluzione che implementa la nuova tecnologia Advanced Stream Detect 2.0 in assieme al nuovo Killer Control Center. I dati anticipati dall'azienda segnalano migliorie in termini di lag e latenze ridotte rispetto alle proposte della concorrenza, non direttamente identificate come prodotti ma più in generale riferibili alle varie schede di rete Gigabit Intel e Realtek integrate sulle schede madri in commercio, con margini di vantaggio importanti soprattutto in multitasking che dovranno venir verificati con test sul campo.

La nuova scheda di rete Killer E2500 Gigabit verrà implementata all'interno di schede madri sviluppate da MSI e da Gigabyte, in commercio nel corso dei prossimi mesi. E' ipotizzabile che le prime soluzioni possano debuttare in abbinamento ai chipset Intel della serie 200, nuova famiglia di soluzioni che verranno abbinate ai processori Intel Core basati su architettura Kaby Lake. Ulteriori informazioni su questa nuova soluzione sono disponibili sul sito del produttore a questo indirizzo.

14 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
nickname8819 Settembre 2016, 10:00 #1
Si ma in pratica la sua "specialità" ( chiamiamola così ) altro non è che una funzionalità QoS settabile attraverso il software ?

Dal punto di vista HW immagino cambi poco o nulla a livello di latenza sia rispetto agli Intel che al precedente modello.
dark_edo19 Settembre 2016, 10:07 #2

Test

Non ho mai capito quanto siano utili queste schede di rete. Ci vorrebbe un test con i più comuni giochi online.
DrSto|to19 Settembre 2016, 10:21 #3
Originariamente inviato da: nickname88
Si ma in pratica la sua "specialità" ( chiamiamola così ) altro non è che una funzionalità QoS settabile attraverso il software ?

Dal punto di vista HW immagino cambi poco o nulla a livello di latenza sia rispetto agli Intel che al precedente modello.

È gaming, anzi, NETGAMING!

Comunque sì, è come dici.
Rubberick19 Settembre 2016, 11:18 #4
Ma realmente la scheda di rete influisce in termini di latenza? Cioè di quanto 0.2 ms? mah
!fazz19 Settembre 2016, 11:28 #5
Originariamente inviato da: Rubberick
Ma realmente la scheda di rete influisce in termini di latenza? Cioè di quanto 0.2 ms? mah


una differenza di latenza tra chip diversi ci può essere ma è nettamente sotto il millisencondo dalla mia esperienza

in questo caso la situazione è diversa non è la latenza della scheda di rete che influenza ma il traffico di rete e la sua gestione quello che si chiama normalmente QoS o Quality of Service

suppponendo di avere in esecuzione svariati programmi che comunicano via rete (es un client torrent un client ftp e un gioco online) la scheda di rete normalmente distribuisce la banda tra di essi secondo un meccanismo di condivisione senza priorità, quindi un pacchetto torrent, un pacchetto ftp e un pacchetto del gioco ed il ciclo si ripete ); una scheda killer dovrebbe "Teoricamente" essere in grado di riconoscere un pacchetto di un gioco online e prioritizzarlo rispetto al resto riducendo il ping sul gioco in questione

praticamente sono solo sofismi forse utili ad una manciata di utenti che vogliono il massimo da un sistema di gioco (per gli utenti normali basta chiudere i programmi che usano la rete)
demon7719 Settembre 2016, 11:39 #6
Mi sa di notevole tavanata.
nickname8819 Settembre 2016, 11:44 #7
Originariamente inviato da: DrSto|to
È gaming, anzi, NETGAMING!

Comunque sì, è come dici.


Originariamente inviato da: !fazz
una differenza di latenza tra chip diversi ci può essere ma è nettamente sotto il millisencondo dalla mia esperienza

in questo caso la situazione è diversa non è la latenza della scheda di rete che influenza ma il traffico di rete e la sua gestione quello che si chiama normalmente QoS o Quality of Service

suppponendo di avere in esecuzione svariati programmi che comunicano via rete (es un client torrent un client ftp e un gioco online) la scheda di rete normalmente distribuisce la banda tra di essi secondo un meccanismo di condivisione senza priorità, quindi un pacchetto torrent, un pacchetto ftp e un pacchetto del gioco ed il ciclo si ripete ); una scheda killer dovrebbe "Teoricamente" essere in grado di riconoscere un pacchetto di un gioco online e prioritizzarlo rispetto al resto riducendo il ping sul gioco in questione

praticamente sono solo sofismi forse utili ad una manciata di utenti che vogliono il massimo da un sistema di gioco (per gli utenti normali basta chiudere i programmi che usano la rete)

Si ma se giochi senza alcun altro applicativo in background diventa inutile il QoS.

Io quando devo giocare in MP non mi sogno minimamente di lanciare altro che occupi la linea internet.
Luca198019 Settembre 2016, 11:57 #8
Ottima da affiancare al mouse cinese da 20.000 dpi e alle casse da 2000 W PMPO
Seriamente, qualsiasi router ormai consente di gestire le policy QoS, a che serve replicare la funzione sulla scheda di rete?
!fazz19 Settembre 2016, 12:00 #9
Originariamente inviato da: nickname88
Si ma se giochi senza alcun altro applicativo in background diventa inutile il QoS.

Io quando devo giocare in MP non mi sogno minimamente di lanciare altro che occupi la linea internet.


anche il s.o. e alcune utliity in background (es. antivirus) utilizzano la rete cmq si sono prodotti la cui utilità per il 99.99% degli utenti è inutile
Tasslehoff19 Settembre 2016, 12:17 #10
Originariamente inviato da: demon77
Mi sa di notevole tavanata.
Quoto, anche perchè ormai anche la rete domestica più banale è di fatto una lan con una selva di dispositivi che fanno ogni genere di traffico, quindi il QoS andrebbe applicato principalmente lato router piuttosto che sulle nic dei singoli client.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^