Accessori e ottimizzazioni nelle schede madri Gigabyte per sistemi HEDT

Accessori e ottimizzazioni nelle schede madri Gigabyte per sistemi HEDT

Diversificare i propri modelli di schede madri passa attraverso un lavoro di ottimizzazione e ricerca di nuove funzionalità: Gigabyte mostra al Computex alcune di queste novità per le proprie piattaforme enthusiast

di Rosario Grasso, Paolo Corsini pubblicata il , alle 08:21 nel canale Schede Madri e chipset
IntelCoreSkylakeAMDRyZenThreadripperGigabyte
 

C'è aria di novità tra i produttori di schede madri taiwanesi presenti al Computex: il prossimo debutto delle nuove piattaforme enthusiast di Intel e AMD, rispettivamente con i processori Skylake X e Ryzen Threadripper, porterà al rilascio delle nuove piattaforme compatibili con queste CPU. Da questo la volontà dei produttori di schede madri di presentare soluzioni che possano differenziarsi al meglio da quelle dei concorrenti, impresa sempre più difficile vista la standardizzazione dei componenti e delle funzionalità. Certo, possiamo sempre pensare ad arricchire un componente con un LED RGB in più e questa è la scelta portata avanti dai produttori per molti prodotti apparsi sul mercato ma continua a restare alta l'aspettativa che le aziende possano provare a diversificare anche in modo diverso.

Un esempio di direzione differente è presente tra le novità presentate al Computex da Gigabyte, nella forma di GC-AQC107: si tratta di un'interfaccia di rete Multi-Gig da installare in uno degli slot PCIe della scheda madre che permette di usufruire di altre porte Erthernet e di una porta Gigabit supplementare rispetto a quella principale della motherboard. Questa può essere usata in vari modi, ad esempio per trasferire file velocemente da un PC all'altro o per collegare il PC a una console e trasferire contenuti multimediali.

gigabyte_computex_2017_lan_2.jpg (60294 bytes)

L'aspetto più interessante di questa soluzione è la possibilità di monitorare lo stato di tutte le connessioni tramite un software dedicato fornito da Gigabyte: controllare quindi il carico di lavoro, limitarlo ed eventualmente disabilitare qualcuna delle connessioni.

gigabyte_computex_2017_lan_1.jpg (94862 bytes)

Sound Blaster Pro-Gaming 720° è invece una tecnologia che utilizza un modulo audio per ricavare sulla base dell'audio di gioco la posizione dei soldati nemici. Questa viene mostrata su un dispositivo secondario come un tablet all'interno di un radar. Il sistema utilizza delle tecnologie avanzate per ricavare la posizione a prescindere dalla conformazione degli ambienti di gioco. Inoltre, i giocatori possono personalizzare tramite questo modulo il profilo audio secondo le loro preferenze, visto che vengono supportati anche audio Reality 3D e EAX Advanced HD 5.0.

gigabyte_computex_2017_audio_1.jpg (49802 bytes)

Questa funzionalità è possibile grazie all'aggiunta del modulo ESS Audio Deck all'interno delle recenti schede madre della linea gaming Aorus basate su chipset X299 o X399. Non è l'unica aggiunta delle ultime schede madri Gigabyte che avranno anche il nuovo supporto Fan Stop, il quale disabilita le ventole o le eventuali pompe alla base del sistema di raffreddamento a liquido nel caso di sistema in idle: questo dovrebbe ridurre in maniera sensibile il rumore.

Gigabyte ha migliorato tutto quanto è alla base della rilevazione della temperatura grazie a un nuovo sistema, definito Smart Fan 5, con nuovi sensori della temperatura e header dedicati alle ventole e alle pompe. I sensori della temperatura dei liquidi sarano ulteriormente migliorati. Altro cambiamento, visibile anche esteticamente, riguarda il modulo RGB Fusion, che offrirà retroilluminazione più aggressiva nella parte superiore sinistra della scheda madre, con la possibilità per l'utente di regolarla a piacimento scegliendo i colori fra tutto lo spettro RGB e di sincronizzarla a quella di altre periferiche Aorus.

Il cuore di ogni scheda madre, a prescindere dal produttore e dal tipo di processore, tende quindi a rimanere invariato: l'integrazione della maggior parte dei componenti all'interno dei processori tanto Intel come AMD lascia infatti molti pochi margini di intervento sia come funzionalità sia dal punto di vista delle pure prestazioni velocistiche. Si può però continuare ad innovare ancora ed è in questa direzione, come mostrato da Gigabyte al Computex delineando le caratteristiche delle proprie schede madri, puntando all'ottimizzazione e alle novità in tutto quello che può venir integrato e installato sulla scheda madre.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

2 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
giovanni6905 Giugno 2017, 12:26 #1
Grazie per l'annuncio publiredazionale.
Per essere maggiormente utile si sarebbe potuto argomentare con qualche immagine questa affermazione relativo al setup con le schede di rete:
[I]
L'aspetto più interessante di questa soluzione è la possibilità di monitorare lo stato di tutte le connessioni tramite un software dedicato fornito da Gigabyte: controllare quindi il carico di lavoro, limitarlo ed eventualmente disabilitare qualcuna delle connessioni.[/I]
Rubberick07 Giugno 2017, 00:12 #2
Ma mi chiedo.. non è + facile mettere a sto giro porte 10GBe ? eh..

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^