Qualcomm conferma: "non vediamo l'ora di presentare PC fanless con Windows 10 e Snapdragon 835"

Qualcomm conferma: "non vediamo l'ora di presentare PC fanless con Windows 10 e Snapdragon 835"

Se da una parte Intel lancia un messaggio chiaro ai concorrenti in procinto di presentare PC con emulazione x86, dall'altro Qualcomm sembra farsi beffa delle malcelate minacce dell'azienda di Santa Clara, annunciando ufficialmente di non vederne l'ora

di Alessandro Bordin pubblicata il , alle 12:01 nel canale Sistemi
WindowsQualcommIntel
 

Abbiamo dedicato un articolo al post apparso sul blog di Intel in data 8 giugno, nel quale l'azienda metteva in guardia dall'utilizzare illegalmente licenze e brevetti di sua proprietà in soluzioni non nativamente x86. Un messaggio ai concorrenti che intendono commercializzare sistemi PC con Microsoft Windows 10 ed emulazione x86, cosa che avverrà verosimilmente in autunno.

Il destinatario del ringhio di Intel è soprattutto Qualcomm, che durante il Computex di Taipei ha annunciato per l'autunno la commercializzazione di soluzioni HP, Lenovo e ASUS fanless e dotate contemporaneamente del SoC Snapdragon 835Microsoft Windows 10. Si tratta di sistemi potenzialmente molto interessanti e dalle dimensioni contenute in grado di costare poco, garantire una grande autonomia e soddisfare la maggior parte delle esigenze richieste dall'utente medio. Arriva proprio oggi la risposta ufficiale di Qualcomm, che non cita Intel direttamente ma lo fa capire chiaramente.

... in seguito al recente annuncio di Qualcomm con ASUS, HP e Lenovo, l’azienda ha trovato il blog post pubblicato l'8 giugno da uno dei suoi concorrenti molto interessante.

Qualcomm non vede l’ora di lanciare quest’anno PC Windows 10 sempre connessi alimentati dalla piattaforma Snapdragon 835 Mobile PC. Come annunciato a Computex 2017 in collaborazione con Microsoft, la piattaforma Snapdragon 835 Mobile PC porta sui dispositivi fanless dal design elegante e sottile una vera esperienza PC sempre connessa, con il supporto per la connettività Gigabit LTE, oltre a una batteria che dura tutto il giorno. Tutto ciò cambierà il futuro del personal computing.

Qualcomm sembra quindi farsi beffe del post quasi intimidatorio di Intel, ribadendo con vigore l'intenzione di procedere a testa bassa in quella che viene vista come una piccola o grande rivoluzione nel mondo del personal computing, è presto per dirlo. La corazzata Wintel accuserà il colpo? Quello che è certo è che qualcosa nei listini PC cambierà. Come sempre, a definire le sorti della battaglia sarà il successo commerciale a colpi di vendite.

16 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
zappy12 Giugno 2017, 12:33 #1
Il destinatario del ringhio di Intel è soprattutto Qualcomm

LOL.
sbava anche?
zbear12 Giugno 2017, 12:38 #2

Ma ... il senso??

Che senso ha portare Win10 su un SOC che costa una cifra, che lavorerà in emulazione X86 (quindi max 4GB) e che avrà inevitabili limiti di utilizzo?
Mi pare una operazione puramente commerciale, che farà un inevitabile flop ... come TANTI degli strani esperimenti di Microsoft degli ultimi anni.
zappy12 Giugno 2017, 13:32 #3
Originariamente inviato da: zbear
Che senso ha portare Win10 su un SOC che costa una cifra, che lavorerà in emulazione X86 (quindi max 4GB) e che avrà inevitabili limiti di utilizzo?
Mi pare una operazione puramente commerciale, che farà un inevitabile flop ... come TANTI degli strani esperimenti di Microsoft degli ultimi anni.


se lo "porti" non so se resta x86...
Uncle Scrooge12 Giugno 2017, 15:03 #4
Al di là di tutto, non ne vedo il senso o l'utilità.
Intel propone già da diversi anni soluzioni native x86 piuttosto potenti e fanless (le ultime generazioni di Atom e i Core M).

Quindi con Qualcomm dovremmo lavorare in emulazione x86 con prestazioni nettamente inferiori, per cosa? Per aver integrato il modulo LTE?
fraussantin12 Giugno 2017, 15:18 #5
Sarà proprio senza fan!
lope3312 Giugno 2017, 15:47 #6
Io la vedo molto bene la cosa, e consiglio di guardare almeno qualche video dove si vede la piattaforma in funzione prima di sparare a zero.

Opteranium12 Giugno 2017, 17:05 #7
Era ora, sono anni che aspetto di vedere pc equipaggiati con arm. Al di la di win, sarebbe interessante poterli usare con linux
Lampetto12 Giugno 2017, 17:28 #8
Originariamente inviato da: zbear
Che senso ha portare Win10 su un SOC che costa una cifra, che lavorerà in emulazione X86 (quindi max 4GB) e che avrà inevitabili limiti di utilizzo?
Mi pare una operazione puramente commerciale, che farà un inevitabile flop ... come TANTI degli strani esperimenti di Microsoft degli ultimi anni.


Intel non è molto sicura che sarà un Flop....
djfix1312 Giugno 2017, 20:46 #9
perchè un SoC che costa una cifra? compri cellulare da 500 euro e allora perchè non un pc-cell serio? e non mille ibridi?
marchigiano12 Giugno 2017, 21:06 #10
Originariamente inviato da: lope33
Io la vedo molto bene la cosa, e consiglio di guardare almeno qualche video dove si vede la piattaforma in funzione prima di sparare a zero.


link? sarebbero interessanti benchmark comparativi

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^