Corsair One: il sistema piccolo ma potente per il videogiocatore

Corsair One: il sistema piccolo ma potente per il videogiocatore

Corsair si lancia nel mercato dei sistemi PC completi con One, proposta che abbina molta della propria produzione di componenti con scheda madre e scheda video offerte da MSI

di Paolo Corsini pubblicata il , alle 08:01 nel canale Sistemi
CorsairNVIDIAGeForceIntelCoreMSI
 

Corsair ha annunciato la disponibilità di One, il proprio primo PC completo che viene offerto sul mercato e destinato specificamente al pubblico dei videogiocatori più appassionati. Per ottenere questo risultato l'azienda americana ha ovviamente attinto a molti componenti della propria produzione interna, integrando quelli indispensabili da lei non prodotti con altri già presenti in commercio.

corsair_one_system_2.jpg

La logica alla base di questo sistema è quella di fornire un prodotto dalle dimensioni contenute, che rientra nella famiglia dei sistemi SFF (small form factor) ma che utilizzando componenti già disponibili in commercio possa facilmente venir aggiornato in un secondo tempo a seguito del rilascio di soluzioni più potenti. Ecco quindi un processore Intel Core i7-7700K, con architettura Kaby Lake, che si affianca ad una scheda video che nella proposta top di gamma può essere basata anche su GPU NVIDIA GeForce GTX 1080Ti e a vari componenti interni di Corsair a partire dal doppio kit di raffreddamento a liquido.

corsair_one_system_1.jpg (31426 bytes)

Le opzioni di configurazione permettono di scegliere differenti capacità per lo storage onboard, ottenuto con SSD da 240, 480 oppure 960 Gbytes della famiglia Corsair Force LE. L'alimentatore base è un modello SF400 80 Plus Gold SFX sempre dell'azienda americana, con l'opzione di una versione da 500 Watt di potenza, mentre lo storage supplementare può venir gestito da un hard disk da 1 oppure 2 TB di capacità.

Scheda madre e scheda video sono modelli MSI: la prima è una proposta Z270 Mini-ITX, che abbina quindi un form factor estremamente compatto, mentre la seconda è una proposta MSI abbinata al sistema di raffreddamento a liquido di Corsair. Il ricambio d'aria all'interno del case è assicurato da una ventola superiore da 140 millimetri, che aspira aria dall'interno del case muovendola dalle griglie laterali in corrispondenza dei due waterblock per CPU e GPU così da espellerla all'esterno dall'alto.

Il prezzo dei sistemi Corsair One varia a partire da 1.799,99 dollari tasse escluse, in nord America, sino ad un massimo di 2.599,99 dollari tasse escluse per la versione più potente. Al momento attuale non abbiamo informazioni specifiche su listini e disponibilità commerciale per il mercato italiano. Ulteriori informazioni su questi sistemi sono disponibili sul sito Corsair a questo indirizzo.

17 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
TheZeb24 Marzo 2017, 08:32 #1
ma è uno spettacolo
rokis24 Marzo 2017, 08:48 #2
R E G A L A TI !
Pigr824 Marzo 2017, 09:19 #3
davvero bello
H.D. Lion24 Marzo 2017, 10:37 #4
E' molto bello, ma per acquistarlo non sai se accendere una candela davanti al protettore degli scommettitori o accendere un mutuo in banca...
J^quit24 Marzo 2017, 11:16 #5
veramente bello, le soluzioni mini ITX mi affascinano sempre,

non capisco però il dissipatore superiore se il calore viene espulso porpiro da lì

per ora mi sono interessato al Raven rvz02, perchè come comodità "flat" lo preferisco, ma a livello di dissipazione questo funziona sicuramente meglio, con soluzione 1+1 (una cpu+1GPU credo che la dissipazione a liquido dedicata sia kolto piu' che sufficiente, posso avere le stesse prestazioni di case full touer in 1/4 dello spazio
bombolo_flint24 Marzo 2017, 11:34 #6
Originariamente inviato da: J^quit
veramente bello, le soluzioni mini ITX mi affascinano sempre,

non capisco però il dissipatore superiore se il calore viene espulso porpiro da lì

per ora mi sono interessato al Raven rvz02, perchè come comodità "flat" lo preferisco, ma a livello di dissipazione questo funziona sicuramente meglio, con soluzione 1+1 (una cpu+1GPU credo che la dissipazione a liquido dedicata sia kolto piu' che sufficiente, posso avere le stesse prestazioni di case full touer in 1/4 dello spazio





Sì il calore viene espulso da quella ventola a levitazione magnetica posta sul tetto,tipo come il Mac Pro. Ed è una ottima soluzione visto che il calore salendo verso l'alto viene espulso più velocemente,come tutto il resto visto che il case è interamente in alluminio quindi saranno più freschi tutti i componenti,poi sia la CPU e la GPU sono raffreddate a liquido,per il prezzo a cui viene offerto non è caro. Io te lo consiglio visto che ti piacciono le soluzioni Mini ITX.



Ciao.
inited24 Marzo 2017, 11:56 #7
Il calore è espulso dall'alto, l'aria per il raffreddamento entra dalle griglie a ridosso dei radiatori per cpu e gpu. Il che significa che, prima di uscire in cima, il calore di entrambi viene convogliato verso il centro, ovvero verso gpu e motherboard. Una volta avevo una Radeon 1950 Pro con dissipatore Arctic Cooling che sparava verso la motherboard l'aria calda dicendo, sulla descrizione, che anche 80° erano meno di quanto la motherboard fosse fatta per tollerare, e quindi che non c'era problema. Non so perché, ma non sono mai stato convintissimo, e in questo caso lo sarei ancora di meno. Giusto il fatto che si tratti di radiatori rettangolari, che mi paiono 14x28 dalla foggia, potrebbe implicare che il calore sia tutto sommato distribuito, e non concentrato sulle schede interne, ma comunque sarebbe meglio vedere una prova pratica.
J^quit24 Marzo 2017, 12:10 #8
SìSì, che sia verso l'alto è chiaro, non capisco l'utilità di un dissipatore sopra la ventola superiore
non capisco se sia:

-design
-utilità nell' espellere l'aria (lame verticali)
Kri3g24 Marzo 2017, 13:16 #9
Solamente il case non si può acquistare vero?
s-y24 Marzo 2017, 14:32 #10
la parte sopra sembrerebbe essere una semplice griglia per la ventola che 'aspira' verso l'alto, infatti da un video trovato in rete si rimuove senza tool, assieme alla ventola stessa

cmq sia, notevole il lavoro di ingegnerizzazione e, relativamente, prezzo non fuori dal mondo. ma resta un oggetto per pochi e manca, di fatto, la upgradabilità, dato che l'implementazione è completamente customizzata e mi pare sia complicato anche il solo accedere all'interno (se non 'proibito' dalla garanzia)

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^