Windows 10: la nuova build compromette il supporto multi-monitor

Windows 10: la nuova build compromette il supporto multi-monitor

Fra i problemi riconosciuti dell'ultimo aggiornamento a Windows 10 rilasciato nei giorni scorsi se ne trova uno riguardante il supporto multi-monitor per le applicazioni tridimensionali e i videogiochi.

di Rosario Grasso pubblicata il , alle 09:21 nel canale Sistemi Operativi
MicrosoftWindows
 

L'aggiornamento cumulativo 14393.693 di Windows 10 identificato con il codice KB3213986 ha iniziato a circolare nelle ultime ore, come abbiamo già visto qui. Si tratta del primo aggiornamento rilasciato da Microsoft nel 2017 e introduce diversi miglioramenti come maggiore affidabilità nella riproduzione con Groove Musica in background, così come nella riproduzione dei video e nella gestione del desktop remoto, oltre che nella compatibilità con certi dispositivi di input e per la risoluzione di altri problemi di minore entità.

Windows 10  14393.693

Ma, come riconosciuto anche a livello ufficiale dalla stessa Microsoft, introduce delle problematiche nel supporto multi-monitor, che si palesano in particolar modo con specifici titoli. "Gli utenti possono sperimentare ritardi o la visualizzazione errata delle schermate di gioco durante l'esecuzione di applicazioni con rendering 3D sui sistemi con più di un monitor", scrive infatti la stessa Microsoft nella pagina del supporto all'aggiornamento KB.

Sono disponibili dei workaround in attesa dell'aggiornamento ufficiale: si può iniziare la sessione di gioco in modalità finestra o con uno solo monitor connesso. Microsoft non consente più all'utente di selezionare quali aggiornamenti installare e quali no: se in passato, dunque, sarebbe bastato non scaricare e installare l'aggiornamento cumulativo, adesso non è più possibile.

Ciò che si può fare è disinstallare l'update difettoso e "flaggarlo" come incompatibile con il proprio sistema, in modo da permettere al sistema di identificare l'aggiornamento come dannoso e non tentare ulteriormente l'installazione.

13 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
coschizza12 Gennaio 2017, 09:35 #1
gia da tempo rende disponibile un tool "Show or hide updates" che ti fa scegliere un update se decidi di toglierlo e non farlo piu reistallare è la KB3073930
In questo caso bisogna togliere la patch se ha creato problemi e metterla fra le "nescoste" in attesa di una revisione.
Nhirlathothep12 Gennaio 2017, 11:15 #2
serve la possibilita' di disabilitare gli aggiornamenti
Axios200612 Gennaio 2017, 11:18 #3
MS fa sempre test di qualita'....

Mesi fa brasava partizioni, poi creava problemi ai gamepad, ora ai multimonitor....

Meno male che ha un programma Insider di beta test. Non oso immaginare i bug che ci sarebbero senza...
bogdaneg12 Gennaio 2017, 11:40 #4
Originariamente inviato da: Nhirlathothep
serve la possibilita' di disabilitare gli aggiornamenti


Lo puoi fare.
Solo che devi spippolare/aka perdere come al solito tempo dietro alle beghe giornaliere di Windows.
Nulla di nuovo sotto l'ombrellone..
jackslater12 Gennaio 2017, 12:28 #5
Avrebbero potuto almeno rendere opzionali gli aggiornamenti non riguardanti la sicurezza, come era in passato, e invece nulla. Non ci sono scusanti per cose del genere. Il discorso sulla sicurezza non c'entra nulla, qui si tratta di un sistema costantemente a rischio di instabilità.
coschizza12 Gennaio 2017, 13:07 #6
Originariamente inviato da: Nhirlathothep
serve la possibilita' di disabilitare gli aggiornamenti


ma i software devono essere aggionati, lo sono e lo saranno sempre se li disabiliti crei di sicuro piu problemi.
In proporzione alla dimensione gli OS microsoft sono oggettivamente fra i software con meno bug in generale, ci sono un infinita di software famosi 1000x piu semplici con piu problemi e bug derivanti da nuove versioni o semplici patch.
coschizza12 Gennaio 2017, 13:13 #7
Originariamente inviato da: jackslater
Avrebbero potuto almeno rendere opzionali gli aggiornamenti non riguardanti la sicurezza, come era in passato, e invece nulla. Non ci sono scusanti per cose del genere. Il discorso sulla sicurezza non c'entra nulla, qui si tratta di un sistema costantemente a rischio di instabilità.


rischi l'intabilita che si compensa dal fatto che viene costantemente aggiornato per aumentare la stabilità le 2 cose vanno di paripasso, tu aggiorni un software con 100 fix e magari ne generi altri 2 bug ma a questo punto è meglio avere 98 fix risolte e 2 nuovi bug o 0 fix risolte?
La logica dice la prima.

ma questo vale per il 100% dei software esitenti se vai a vedere i chanlog in generale sempre e comunque le fix generano nuovi bug, questo è un dato di fatto che il software in questione sia un misero tool da 1MB o un OS MS linux apple ecc.

Se uno dovesse evitare gli aggiornamenti che creano nuovi bug dovrebbe direttamente non aggionare piu nulla.
gioloi12 Gennaio 2017, 13:35 #8
Davvero certe news sembrano messe solo per attizzare gli animi delle tifoserie.

Users may experience delayed or clipped screens while running 3D rendering apps (such as games) on systems with more than one monitor.

Non si sa quanti utenti ne abbiano sofferto, con quali software ecc. ecc.
Dice solo che potrebbero esserci problemi. Mi ricorda il bugiardino delle medicine. Se dovessi leggere i possibili effetti collaterali di un'aspirina non metterei più piede in una farmacia.
Comunque, per quel poco o niente che può valere l'esperienza di un singolo utente, continuo a renderizzare con DAZ Studio splittato su due schermi senza alcun problema. L'aggiornamento l'ho fatto ieri.
sintopatataelettronica12 Gennaio 2017, 13:50 #9
Originariamente inviato da: coschizza
tu aggiorni un software con 100 fix e magari ne generi altri 2 bug ma a questo punto è meglio avere 98 fix risolte e 2 nuovi bug o 0 fix risolte?
La logica dice la prima.



No. La logica dice che dipende da quali fix e quali bug ti ritrovi dopo l'update.

Se la fix risolve 98 cazz@tine che non mi riguardano affatto (per l'uso che faccio io del PC) ma mi introduce due bug enormi che mi rendono inutilizzabile un software che uso per lavoro.. la logica dice che è meglio 0 fix e 0 bug.

Il punto del discorso è che qui sembra che il nuovo sistema Windows sarà sempre una costante beta in continuo aggiornamento.. per cui rendere opzionali nell'installazione tutte quelle patch che non riguardano falle gravi per la sicurezza 0-day mi parrebbe quanto meno la cosa più sensata da farsi (come era con seven).
jackslater12 Gennaio 2017, 15:03 #10
Originariamente inviato da: coschizza
...

Ti ha risposto perfettamente sintopatataelettronica.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^