Microsoft Edge, poche estensioni ad un anno dall'annuncio: la società spiega perché

Microsoft Edge, poche estensioni ad un anno dall'annuncio: la società spiega perché

A un anno dal lancio delle estensioni sul browser Edge Microsoft fa il punto della situazione. Sono poche, ma c'è un motivo alla base

di Nino Grasso pubblicata il , alle 13:21 nel canale Sistemi Operativi
MicrosoftWindows
 

Sebbene Microsoft Edge sia disponibile su Windows 10 dal lancio del sistema operativo, il browser ha faticato a guadagnare quote di mercato. Eppure le premesse per il successo c'erano tutte: rendering delle pagine veloce, esperienza d'uso basilare accattivante grazie all'uso della piattaforma universale perfettamente integrata nel sistema operativo, fra le tante. Alcuni aspetti, tuttavia, vedono Edge indietro rispetto alla concorrenza, e fra questi c'è la situazione delle estensioni.

Da circa un anno dal lancio della funzionalità, le estensioni disponibili su Microsoft Edge sono davvero poche rispetto a quelle presenti sugli altri browser: c'è AdBlock, e ci sono anche Amazon Assistant, Office Online, LastPass, Grammarly, e poco altro. In paragone, Google Chrome ne ha a migliaia, anche se di qualità altalenante. Ed è proprio questo che Microsoft vuole evitare su Edge, mettendo l'accento soprattutto sulla qualità delle estensioni presenti e non sulla quantità.

A dirlo è la stessa compagnia all'interno di una nota rilasciata pubblicamente di recente. Microsoft vuole creare un ecosistema estremamente curato con un livello qualitativo "elevato": in questo modo gli ingegneri della compagnia testano le estensioni e il loro impatto sulle performance e sulla sicurezza del browser prima di validarle. L'obiettivo ultimo è quello di far diventare Edge il browser preferito dalle masse, anche se ad oggi - aggiungiamo noi - c'è ancora strada da fare.

"Siamo estremamente sensibili nei confronti dell'impatto potenziale delle estensioni sull'esperienza di navigazione e vogliamo assicurarci che le estensioni permesse siano di alta qualità e affidabili. Vogliamo che Microsoft Edge sia il vostro browser preferito, con le funzioni fondamentali che vi aspettate - velocità, efficienza energetica, affidabilità, sicurezza. Gli add-on scritti male, o addirittura con finalità malevole, rimangono una fonte potenziale di problemi negli ambiti della privacy, della sicurezza, dell'affidabilità e delle performance, ancora oggi. Vogliamo che gli utenti possano fidarsi delle estensioni di Edge, ed essere sicuri che operino come previsto. Per questo continuiamo a valutare ogni richiesta di inserimento delle estensioni per assicurare che portino davvero valore aggiunto per i nostri utenti e supportino i nostri obiettivi nel realizzare un ecosistema vigoroso".

Nel post Microsoft spiega anche che nel corso dell'anno trascorso si è impegnata maggiormente nel miglioramento delle API, del sistema di preferiti e nel Native Messaging, piuttosto che nel portare nuove estensioni alla velocità massima possibile. La compagnia sottolinea inoltre che alcune versioni Insider hanno integrato nuove funzionalità sulle estensioni, consentendo a Microsoft di studiare i dati ottenuti dagli utenti per assicurare maggiore affidabilità su tutta la piattaforma.

Nonostante tutto, anche la quantità delle estensioni è un aspetto su cui Microsoft è al lavoro. La compagnia ha infatti promesso che porterà più add-on sul proprio browser moderno, continuando a migliorarsi anche per quanto riguarda la loro struttura operando sulle API e sul loro supporto.

9 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Seangel02 Ottobre 2017, 13:46 #1
Devo dire che da quando è uscito edge uso solamente questo browser. Ho definitivamente abbandonato tutti gli altri. X la normale navigazione è fantastico e l'unica estensione che ho è adblock
Jammed_Death02 Ottobre 2017, 13:52 #2
da qualche anno noto che la ms si perde nelle piccole cose, come se non ci fosse più voglia di fare...da un lato ottimi prodotti (il nuovo surface, bellissimo), dall'altro abbiamo un windows store che non decolla e bug ridicoli (come i download che si bloccano e non permettono il recupero ma bisogna ricominciare), edge trascurato nonostante le premesse, windows phone abbandonato (sarebbe bastato un supporto app più grande per rimanere un grande rivale)...

è come se avessero trovato guadagno in altri posti e il resto lo mantengano come un paziente attaccato alle macchine, in attesa che si stacchi la spina al momento giusto...
kamon02 Ottobre 2017, 14:05 #3
La M$ contemporanea parte sempre con ottime idee ed ottimi prodotti, poi si perde nella lentezza degli aggiornamenti, la scarsità di opzioni, le uscite rimandate e l'oblio di altre.
mak7702 Ottobre 2017, 14:25 #4
È evidente anche dallo store per Windows Mobile quanta attenzione ci sia alla qualità: le app sono qualitativamente peggiori di quelle per IOS e spesso anche della versione Android.
La verità è forse che gli sviluppatori di estensioni preferiscono spendere il proprio tempo altrove (Chrome e Firefox).
Axios200602 Ottobre 2017, 14:37 #5
L'obiettivo ultimo è quello di far diventare Edge il browser preferito dalle masse, anche se ad oggi - aggiungiamo noi - c'è ancora strada da fare.


L'ambizione non gli manca...

Come Windows Phone e' il sistema operativo mobile piu' usato al mondo...

Se IE ed Edge non fossero pre installati, vorrei proprio vedere quante gente li scaricherebbe...
cata8102 Ottobre 2017, 17:18 #6
Come buttare via un monopolio
jandrea02 Ottobre 2017, 19:00 #7
Sono passato a chrome sono per la sincronizzazione con Android. Facciano anche loro una versione mobile... Le premesse prestazionali per un ottimo browser ci sono tutte.
GG16703 Ottobre 2017, 12:26 #8
Poche estensioni semplicemente perché è un browser che non piace e non risponde alle esigenze del navigatore da pc. In ambito mobile poi è del tutto sparito, essendo Windows mobile praticamente defunto.
Lampetto03 Ottobre 2017, 12:59 #9
Originariamente inviato da: GG167
Poche estensioni semplicemente perché è un browser che non piace e non risponde alle esigenze del navigatore da pc. In ambito mobile poi è del tutto sparito, essendo Windows mobile praticamente defunto.


E quali sarebbero i gusti e le esigenze del navigatore da pc?

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^