Linux oltre il 3% del mercato nelle stime di Netmarketshare

Linux oltre il 3% del mercato nelle stime di Netmarketshare

Linux sfonda, per la prima volta, il muro del 3% di quote nelle rilevazioni effettuate da Netmarketshare riguardo l'utilizzo dei browser sulle diverse piattaforme. Un risultato che però andrà inserito in un contesto in evoluzione

di Riccardo Robecchi pubblicata il , alle 18:41 nel canale Sistemi Operativi
Linux
 

Linux sarebbe in crescita netta nell'utilizzo da parte dell'utenza, stando ai dati rilevati da Netmarketshare riguardo l'utilizzo dei browser. I browser utilizzati su sistemi operativi Linux sono infatti andati per la prima volta oltre il 3% nelle rilevazioni compiute da Net Applications.

Netmarketshare riporta una crescita netta per il Pinguino nel mese di agosto: se le rilevazioni di luglio danno il 2,53% di quote di mercato, ad agosto si tocca il 3,37%. Per la prima volta, dunque, Linux va oltre la fatidica quota del 3% e si avvicina a macOS, che ottiene il 5,94% del mercato.

Windows, di contro, rimane incontrastato nelle sue varie declinazioni: il sistema operativo di Microsoft infatti rimane ben saldo alla testa del gruppo, con una quota del 90,7%. Gli altri sistemi operativi (es. FreeBSD, Haiku, ReactOS, ecc) risultano essere statisticamente ininfluenti, visti gli esigui numeri di utenti.

Parte di questa crescita potrebbe essere dovuta alla diffusione di Chrome OS, il sistema operativo di Google basato su kernel Linux. Per contro, StatCounter certifica una quota di mercato del 1,79% per Linux e dello 0,56% per Chrome OS, ma anche una quota per macOS del 11,95% e per Windows del 83,53%.

È interessante notare, però, come Linux sia ormai stabilmente inserito in una quota che oscilla intorno al 2% nelle stime di Netmarketshare, un risultato che sembrava ben lontano solo pochi anni fa. La crescita negli ultimi tre mesi è stata dell'1%, fatto che porta più a pensare a una ridistribuzione delle quote per il periodo estivo che non a un balzo improvviso nell'adozione di Linux. D'altronde, però, lo stesso periodo dello scorso anno era in calo, dunque sarà solo nei prossimi mesi che si potranno trarre informazioni più precise circa l'andamento del mercato.

138 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Eiger_/\_04 Settembre 2017, 18:47 #1
Notizia che non mi stupisce affatto.
Ci sono molte distro che hanno prestazioni più che degne su macchine datate, con 2GB di RAM e con vecchi HD da 5400rpm.
Con windows 7 ormai prossimo alla dismissione, recuperare vecchie macchine e dargli una nuova vita con Linux è un'ottima idea a costo zero.
Anche i vari ChromeOS, sistemi pronti all'uso e senza troppi fronzoli, concorrono alla crescita.
Alessio.1639004 Settembre 2017, 18:55 #2
Dire che FreeBSD ha una quota di mercato ininfluente mi fa star male ogni volta.
FreeBSD senza scomodare la mela =

FreeNAS
pfSense
NAS4Free
Quasi tutti i prodotti Citrix
il SO di Nintendo Switch
Eiger_/\_04 Settembre 2017, 19:02 #3
Originariamente inviato da: Alessio.16390
Dire che FreeBSD ha una quota di mercato ininfluente mi fa star male ogni volta.
FreeBSD senza scomodare la mela =

FreeNAS
pfSense
NAS4Free
Quasi tutti i prodotti Citrix
il SO di Nintendo Switch



Si ok, ma capisci che già solo i vari FreeNAS e NAS4Free sono destinati a smanettoni. Ergo: la nicchia della nicchia di mercato.
La maggiorate delle persone, ad esempio un NAS lo prendono già configurato.
Tux2904 Settembre 2017, 19:33 #4
Originariamente inviato da: Eiger_/\_
Notizia che non mi stupisce affatto.
Ci sono molte distro che hanno prestazioni più che degne su macchine datate, con 2GB di RAM e con vecchi HD da 5400rpm.
Con windows 7 ormai prossimo alla dismissione, recuperare vecchie macchine e dargli una nuova vita con Linux è un'ottima idea a costo zero.
Anche i vari ChromeOS, sistemi pronti all'uso e senza troppi fronzoli, concorrono alla crescita.


Si questo è vero, ma GNU/Linux è ottimo anche per configurazioni hardware serie per PC da gaming e Workstation volendo.
Poi, chi dice che sia gratuito?
s-y04 Settembre 2017, 19:50 #5
io come scritto anche altrove ho la sensazione che il tutto sia anche (anche) 'drogato' dal fatto che il numero totale degli user desktop sia in costante calo, perche i casual user continuano a migrare su piattaforma mobile, e verrebbe da sè che chi migra lo fa (per la maggior parte) dalla piattaforma maggioritaria

in pratica nell'ipotesi, che è anche difficilmente verificabile ma ha una sua logica, il numero assoluto cresce magari poco (o non cresce) ma la percentuale relativa aumenta, perchè cala il numero totale complessivo.

in definitiva il dato 'as is' non dice troppo

e come fatto notare in altro thread, potrebbero incidere (non si sa afaik) anche i chromeos

scritto questo, vedremo...
s0nnyd3marco04 Settembre 2017, 20:36 #6
Originariamente inviato da: Alessio.16390
Dire che FreeBSD ha una quota di mercato ininfluente mi fa star male ogni volta.
FreeBSD senza scomodare la mela =

FreeNAS
pfSense
NAS4Free
Quasi tutti i prodotti Citrix
il SO di Nintendo Switch


Linux sarebbe in crescita netta nell'utilizzo da parte dell'utenza, stando ai dati rilevati da Netmarketshare riguardo l'utilizzo dei browser.


Difficile che su quei prodotti che citi vi sia la possibilita' di navigare su internet con un browser. FreeBSD su desktop e' praticamente inesistente.

Detto questo vorrei vedere anche un grafico dei numeri assoluti e non solo relativi, per capire se e' effettivamente un aumento del numero o solo della percentuale.
LucaLindholm04 Settembre 2017, 22:16 #7

Ehhhh...

Certo, certo, tutto regolare:

- Linux in un solo mese aumenta di quasi un punto percentuale.

- Edge che stranamente rimane al 5% da oltre un anno, nonostante sia il browser di default di Win 10, che si sta diffondendo sempre di più.

- Chrome che, guarda caso, da quando è uscito Win 10, ha spiccato il volo, passando dal 25% a cui si attestava da anni a oltre il 60% di questa primavera.


Ormai è chiaro, Net Market Share e Stat Counter stanno prendendo, volutamente o meno, delle cantonate colossali... ricordiamoci che i loro dati si basano sul monitoraggio del traffico di n-mila siti, punto.

A questo casino, purtroppo, ha contribuito pure MS, che ha creato Edge in modo che si faccia identificare su Internet primariamente come Chrome 52 (da cui l'inaspettata crescita di Chrome a partire da luglio 2015)!

Sandro kensan04 Settembre 2017, 22:25 #8
Comunque sia mi sembra ottimo poi andrebbe precisato che l'1.79 linux ce l'ha nei sistemi desktop.
s0nnyd3marco04 Settembre 2017, 23:03 #9
Originariamente inviato da: LucaLindholm
Certo, certo, tutto regolare:

- Linux in un solo mese aumenta di quasi un punto percentuale.

- Edge che stranamente rimane al 5% da oltre un anno, nonostante sia il browser di default di Win 10, che si sta diffondendo sempre di più.

- Chrome che, guarda caso, da quando è uscito Win 10, ha spiccato il volo, passando dal 25% a cui si attestava da anni a oltre il 60% di questa primavera.


Ormai è chiaro, Net Market Share e Stat Counter stanno prendendo, volutamente o meno, delle cantonate colossali... ricordiamoci che i loro dati si basano sul monitoraggio del traffico di n-mila siti, punto.

A questo casino, purtroppo, ha contribuito pure MS, che ha creato Edge in modo che si faccia identificare su Internet primariamente come Chrome 52 (da cui l'inaspettata crescita di Chrome a partire da luglio 2015)!



Scusa, ma che centrano Edge e Chrome con questa news?
sintopatataelettronica04 Settembre 2017, 23:17 #10
Originariamente inviato da: s0nnyd3marco
Scusa, ma che centrano Edge e Chrome con questa news?


Assolutamente niente. Ma lui deve sponsorizzare microsoft in tutte le news

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^