Joe Belfiore di Microsoft, criticato per usare iPhone, risponde: è per lavoro

Joe Belfiore di Microsoft, criticato per usare iPhone, risponde: è per lavoro

Una foto scattata con iPhone e condivisa tramite Twitter da Joe Belfiore, Corporate Vice President Operating System Group di Microsoft, solleva un nuovo polverone mediatico. Il dirigente interviene per chiarire le motivazioni legate alla necessità di approfondire le piattaforme concorrenti.

di Salvatore Carrozzini pubblicata il , alle 16:57 nel canale Sistemi Operativi
MicrosoftWindows PhoneiOSiPhone
 

Joe Belfiore è un nome noto agli utenti che guardano con interesse l'evoluzione del sistema operativo Windows e Windows 10 Mobile. Il dirigente della casa di Redmond, che riveste la carica di Vice Presidente Corporate Operating Systems Group, ha rappresentato, infatti, un importante punto di contatto tra l'azienda e l'utenza, è sempre stato molto attivo nei canali social e tempestivo nel comunicare le novità più rilevanti dei sistemi operativi sviluppati da Microsoft. Nel mese di ottobre 2015 Belfiore ha comunicato la decisione di prendere una lunga pausa dal lavoro e che, pur mantenendo inalterata la sua carica, sarebbe tornato a portare avanti gli incarichi assegnati non prima dell'estate 2016. Il dirigente di Microsoft si trova attualmente in vacanza a Kyoto, esperienza che non ha mancato di documentare nelle scorse ore condividendo in rete una foto del suo soggiorno.

Oltre a mostrare il nuovo look di Belfiore, la foto ha fatto rapidamente il giro del web per un'altra ragione: come prontamente notato da alcuni utenti, e confermato dai metadata si tratta di uno scatto condiviso (e verosimilmente catturato) utilizzando un iPhone. Dall'avvistamento alle critiche rivolte a Belfiore per la scelta di portare in vacanza ed utilizzare iPhone piuttosto che uno smartphone Windows 10 Mobile il passo è stato breve. La risposta di Joe Belfiore, tuttavia, non si è fatta attendere.

Le motivazioni che hanno portato Belfiore a compiere la scelta sono contenute in un'esaustiva risposta inviata dal dirigente al sito The Verge. Il dirigente esordisce sottolineando che il chiarimento può essere utile per chiunque lavori nel settore della tecnologia o aspiri a farlo. Il nocciolo dell'intervento è quello che sottolinea l'esigenza di conoscere in maniera dettagliata prodotti come iPhone e Android, per portare avanti al meglio quella che ha rappresentato per Belfiore la principale occupazione negli ultimi due anni:

Il mio lavoro negli ultimi due anni è stato: 1) curare l'esperienza PC per i PC Windows, compresi i tablet e 2) curare l'esperienza per Windows Phone. In entrambi i casi è molto importante per me comprendere prodotti come gli smartphone iPhone e Android, che sono ampiamente utilizzati dagli utenti PC in tutto il mondo e che rappresentano la concorrenza di Windows Phone. L'utenza consumer e business si aspettano che i propri PC e gli smartphone lavorino insieme, quindi, per soddisfare i nostri clienti, abbiamo bisogno di prendere in considerazione i dispositivi che usano così come quelli che vorremmo che utilizzassero.

A voler sottilizzare, Belfiore in questo periodo si trova in vacanza, come detto, ma anche a tal proposito non manca un ulteriore importante chiarimento.

Nei nove mesi di assenza, ho una enorme ed insolita opportunità di conoscere questi prodotti in maniera approfondita. Per comprendere i benefici e i punti deboli di un ecosistema completo come Windows, Android e iOS bisogna vivere in esso. Bisogna percepire i punti di forza e di debolezza, essere delusi ed dilettati. E non si può fare questo semplicemente "giocherellando" con il dispositivo per un paio di giorni. Devi padroneggiare la UI, caricare foto, utilizzare le app cross-device, i tool .. di tutto.

Chiarimenti che appaiono sensati ed accettabili per gli utenti che prediligono un approccio multipiattaforma ai prodotti della tecnologia di consumo, ai quali si avvicinano mossi dalla curiosità e dall'interesse di sperimentare le piattaforme più disparate senza legami inscindibili con una in particolare. Comprensibile, al tempo stesso, il malumore che la notizia - inizialmente non accompagnata dagli opportuni chiarimenti - può aver generato in parte dell'utenza più fedele alle piattaforme software della casa di Redmond. Capire la concorrenza rappresenta un passaggio importante per comprendere come migliorare il proprio prodotto, suggerisce Belfiore, a ciò si aggiunga la constatazione che molteplici app e servizi della casa di Redmond, si pensi alla suite Office e all'assistente digitale Cortana, sono stati resi disponibili anche per Android e iOS. Anche alla luce dell'approccio multipiattaforma reso palese da Microsoft nel corso dei mesi, la scelta di Belfiore appare giustificata.

50 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Manp26 Gennaio 2016, 17:05 #1
io pensavo fosse Roberto Ferrari
acerbo26 Gennaio 2016, 17:11 #2
quindi é ufficiale, manco i dipendenti microsoft usano i lumia
Notturnia26 Gennaio 2016, 17:13 #3
non fa una piega.. come fai a capire perchè gli altri usano una cosa e i relativi difetti se non la provi tu ?.. per sentito dire ?..
apprezzo quello che ha scritto e spero sia la verità
Pino9026 Gennaio 2016, 17:19 #4
A parte l'ovvia trollata già fatta dal sempre puntualissimo Acerbo

Mi sembra assurdo questo attacco al povero Belfiore: oltre le motivazioni più che sensate che ha portato lui, sarà pure libero di usare quel che cacchio gli pare nella sua vita quotidiana. Eccheccazz

E comunque se c'è da criticarlo è per la scelta del parrucchiere!
maxnaldo26 Gennaio 2016, 17:23 #5
in realtà mi pare solo un'arrampicata sugli specchi, per carità, sei liberissimo di usare quello che ti pare, ma se sei davvero convinto dei prodotti che vendi, se hai una vera passione in quello che fai, il prodotto che hai costruito tu è anche quello che usi, perchè per te non c'è niente di meglio.

lo studio dei prodotti della concorrenza te lo fai in ufficio, non quando sei in vacanza.
adapter26 Gennaio 2016, 17:23 #6
Originariamente inviato da: maxnaldo
in realtà mi pare solo un'arrampicata sugli specchi, per carità, sei liberissimo di usare quello che ti pare, ma se sei davvero convinto dei prodotti che vendi, se hai una vera passione in quello che fai, il prodotto che hai costruito tu è anche quello che usi.

lo studio dei prodotti della concorrenza te lo fai in ufficio, non quando sei in vacanza.




Originariamente inviato da: acerbo
quindi é ufficiale, manco i dipendenti microsoft usano i lumia



nickmot26 Gennaio 2016, 17:25 #7
Originariamente inviato da: Pino90
A parte l'ovvia trollata già fatta dal sempre puntualissimo Acerbo

Mi sembra assurdo questo attacco al povero Belfiore: oltre le motivazioni più che sensate che ha portato lui, sarà pure libero di usare quel che cacchio gli pare nella sua vita quotidiana. Eccheccazz

E comunque se c'è da criticarlo è per la scelta del parrucchiere!


Straquotone, anche se un po' mi sa di supercazzola perché non poteva rispondere: "In vacanza uso quello che mi pare".

Seriamente, la risposta è decisamente sensata.
Pino9026 Gennaio 2016, 17:28 #8
Originariamente inviato da: adapter




@nickmot Ma quella era la mia parte razionale... la realtà è che sto ridendo da 10 minuti.
the fear9026 Gennaio 2016, 17:32 #9
Basterebbe che Microsoft realizzasse per il proprio os la medesima interfaccia grafica che ha costruito per Android.

Lo scoglio principale non sono le app, la cui mancanza é comunque molto grave, ma l'interfaccia grafica che rende quei telefoni talmente brutti che nemmeno i dipendenti Microsoft li utilizzano. E come dargli torto...
nickmot26 Gennaio 2016, 17:34 #10
Originariamente inviato da: the fear90
Basterebbe che Microsoft realizzasse per il proprio os la medesima interfaccia grafica che ha costruito per Android.

Lo scoglio principale non sono le app, la cui mancanza é comunque molto grave, ma l'interfaccia grafica che rende quei telefoni talmente brutti che nemmeno i dipendenti Microsoft li utilizzano. E come dargli torto...

Ehmm...
Il problema sono le App.
L'interfaccia grafica è forse uno dei maggiori punti di forza di WP, così come la leggerezza e la stabilità del sistema.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^