Fu Steve Ballmer a scrivere la schermata blu della morte (BSOD) di Windows

Fu Steve Ballmer a scrivere la schermata blu della morte (BSOD) di Windows

Emerge un retroscena abbastanza curioso sull'odiata schermata blu che accompagnava il crash di sistema di Windows. A scriverla fu Steve Ballmer

di Nino Grasso pubblicata il , alle 14:15 nel canale Sistemi Operativi
WindowsMicrosoft
 

Tutti gli utenti abituali di Windows hanno incontrato almeno una volta nella loro vita la famigerata schermata blu, altresì nota come Blue Screen of Death, da cui proviene l'acronimo BSOD. Segnalava (e segnala tuttora) l'incorrere di un crash di sistema, inesorabile e schietta come poche altre cose nel mondo informatico. Schermata blu è ormai sintomo di imprecazioni, lanciate dai poco fortunati utenti allo stesso Windows e, spesso, al fondatore di Microsoft, Bill Gates.

Un nuovo post dello sviluppatore Microsoft Raymond Chen rivela che le imprecazioni erano rivolte, in parte, alla persona sbagliata. A scriverne il testo infatti fu Steve Ballmer, l'esuberante ex-CEO della società. Chen scrive che Ballmer, prestando una visita alla divisione Windows di Microsoft, non trovò efficaci le parole utilizzate in quella che sarebbe diventata la schermata più odiata dagli utenti PC di lì a breve, la BSOD per l'appunto: "È carina, ma non mi piace il testo del messaggio. Non mi convince appieno", scrive Chen citando Ballmer.

Secondo lo sviluppatore, Ballmer fu sfidato in quella occasione a trovare una frase migliore e così fece, scandagliando il testo parola per parola ed inviando i risultati via email dopo alcuni giorni. Di seguito riportiamo la schermata, e il suo testo, ormai diventata parte della storia della piattaforma Windows.



Contoso Deluxe Music Composer


  This Windows application has stopped responding to the system.

  *  Press ESC to cancel and return to Windows.
  *  Press ENTER to close this application that is not responding.
     You will lose any unsaved information in this application.
  *  Press CTRL+ALT+DEL again to restart your computer. You will
     lose any unsaved information in all applications.


La schermata blu della morte è stata introdotta su Windows 3.1 per segnalare un crash del sistema o la mancata risposta da parte di un programma. Si tratta di una parte ormai distintiva del sistema operativo che nel tempo ha ricevuto solo una piccola rivisitazione grafica, mantenendo inalterati, o quasi, i colori dello sfondo e del testo.

Sulla schermata blu (estremamente meno frequente nelle release di Windows più moderne) si parla ancora oggi, e lo stesso Bill Gates ha ammesso che la scelta di usare il comando ctrl+alt+canc per forzare il riavvio è stata un errore. Ma la colpa in questo caso è stata di IBM che si è rifiutata di introdurre un tasto singolo sulla tastiera per il riavvio del sistema.

27 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
s0nnyd3marco05 Settembre 2014, 14:18 #1
Chi meglio di lui...
Milo9105 Settembre 2014, 14:29 #2
quante maledizioni su quella schermata quando compariva
Atom7305 Settembre 2014, 14:34 #3
ci ha lasciato solo belle cose
Simonex8405 Settembre 2014, 14:36 #4
Io la vedo mediamente 2-3 volte a settimana se quel cesso di workstation che mi tocca usare al lavoro
Balthasar8505 Settembre 2014, 14:48 #5
Originariamente inviato da: Simonex84
Io la vedo mediamente 2-3 volte a settimana se quel cesso di workstation che mi tocca usare al lavoro

Ah, l'amabile mondo degli uffici.. e nessuno si è ancora posto l'interrogativo di come risolver questo problema? Scoprir se è un problema software (OS, programmi, driver..) o hardware (componenti varie..) e porvi rimedio? Qual'ora non ci fossero alternative c'è sempre la soluzione finale: sabotaggio workstation.


CIAWA
Simonex8405 Settembre 2014, 14:58 #6
Originariamente inviato da: Balthasar85
Ah, l'amabile mondo degli uffici.. e nessuno si è ancora posto l'interrogativo di come risolver questo problema? Scoprir se è un problema software (OS, programmi, driver..) o hardware (componenti varie..) e porvi rimedio? Qual'ora non ci fossero alternative c'è sempre la soluzione finale: sabotaggio workstation.


CIAWA


Lo so già qual'è il problema, il secondo HD ha dei settori danneggiati quindi quando per caso vado a scrivere o leggere li XP si schianta, il problema è che non hanno un disco di ricambio (sarà la crisi ) e non posso sabotare tutto il PC perchè in sostituzione mi darebbero un rottame (inteso come caratteristiche) e visto che devo fare delle simulazioni belle pesanti avrei dei grossi problemi, preferisco i crash alla lentezza
hrossi05 Settembre 2014, 15:00 #7
Qualcuno sa chi è stato l'autore di questa?

Link ad immagine (click per visualizzarla)

Hermes
avvelenato05 Settembre 2014, 15:06 #8
Originariamente inviato da: Simonex84
Lo so già qual'è il problema, il secondo HD ha dei settori danneggiati quindi quando per caso vado a scrivere o leggere li XP si schianta, il problema è che non hanno un disco di ricambio (sarà la crisi ) e non posso sabotare tutto il PC perchè in sostituzione mi darebbero un rottame (inteso come caratteristiche) e visto che devo fare delle simulazioni belle pesanti avrei dei grossi problemi, preferisco i crash alla lentezza


chkdsk /r?
Simonex8405 Settembre 2014, 15:08 #9
Originariamente inviato da: avvelenato
chkdsk /r?


magari bastasse così poco.... già fatto ma le schermte blu rimangono
Dumah Brazorf05 Settembre 2014, 15:08 #10
Alla ibm erano mica scemi. Un tasto singolo sulla tastiera per forzare il riavvio sarebbe folle, già ci sono casini con le tastiere "multimediali" che hanno il tasto di sleep tra le frecce ed il gruppo ins/canc/...

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^