Con Windows 8 il controllo della licenza avverrà in cloud?

Con Windows 8 il controllo della licenza avverrà in cloud?

Nel successore di Microsoft Windows 7 la genuinità del software potrebbe essere verificata attraverso tecnologie cloud

di Fabio Boneschi pubblicata il , alle 12:10 nel canale Sistemi Operativi
MicrosoftWindows
 

Le notizie relative al successore di Windows 7 sono ancora del tutto frammentarie e la roadmap del prodotto è ancora tutta da definire. Detto ciò, alcune fonti online riportano interessanti novità relative alle modalità di contrasto alla pirateria informatica previste in Windows 8.

Le attuali soluzioni Windows Genuine Advatages potrebbero avere un'importante evoluzione in chiave cloud: la validazione di alcuni file di sistema avverrebbe in cloud e in questo modo il sistema operativo installato sul PC verrà riconosciuto originale o meno. Questo sistema, come riporta Neowin.com, potrebbe essere esteso anche all'aggiornamento del sistema stesso con la diretta conseguenza di eliminare l'eventuale reboot del PC, anche se quest'ultima caratteristica è molto più importante in ambito server.

Ci si basa su rumors, anticipazioni e indiscrezioni che vanno valutare con molta cautela. Questa notizia non deve però far pensare che un PC per funzionare debba costantemente essere connesso alla rete, infatti il controllo e la validazione del software è un processo che ad oggi viene fatto a intervalli regolari o in presenza di importanti modifiche apportate al sistema stesso.

Potrebbero anche essere previste delle modalità di funzionamento temporanee in attesa di effettuare la validazione online. Il tutto può essere considerato ipotetico ma verosimile, in relazione anche alla distribuzione della rete e al crescente utilizzo di risorse online: un PC privo di connessione ad oggi è difficile da immaginare.

120 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
ulk02 Dicembre 2010, 12:19 #1
un PC privo di connessione ad oggi è difficile da immaginare

Non direi certamente è più diffcile che sia sempre connesso alla rete e comunque le ultime uscite Microsoft volte a copiare il peggio della mela non mi piacciono.
Già si vede oggi con WP7, voglio vedere con W8 se attuano la stessa politica; per quanto mi riguarda il loro "Palladium software" se lo possono tenere.
Darkon02 Dicembre 2010, 12:20 #2
Come XP, come Vista, come Seven, come Assasin's creed...

Tutti protettissimi salvo aspettare nel peggiore dei casi un mesetto.

IMHO se poi windows diventasse veramente non crakkabile sarebbe la sua fine e tantissimi migrerebbero a linux.
stuz8702 Dicembre 2010, 12:25 #3
Buono! Quindi per bypassare questo controllo, gli hacker piuttosto che già dalla versione beta come successe a Win7, riusciranno a farlo soltanto al day one.
Beh, è un traguardo
djfix1302 Dicembre 2010, 12:28 #4
...poveri Russi...loro che hanno il 98% di sistemi windows piratati...come faranno a sopravvivere al cloud?
Markk11702 Dicembre 2010, 12:35 #5
perchè mai dovrei avere il pc connesso a internet per far verificare il codice prodotto? come nei giochi è una cosa che mi dà fastidio, che poi se c'è un problema nella rete o altre str...zate non puoi usare il pc vedi assasin creed che anche chi lo ha preso originale si è visto costretto a craccarlo per giocarci come e quando vuole senza problemi
Hal200102 Dicembre 2010, 12:38 #6
Originariamente inviato da: djfix13
...poveri Russi...loro che hanno il 98% di sistemi windows piratati...come faranno a sopravvivere al cloud?


La news magari si riferisce alle sole aree EMEA e AMERICA
M4R1|<02 Dicembre 2010, 12:39 #7
Ottimo, le copie pirata di Windows il 90% delle volte sono infette o cmq manipolate nn ottimamente (quindi senza aik o facendo un collage potenzialmente dannoso).

Sarà la volta anche che finalmente la gente potrebbe capire che l'OS deve essere originale proprio per evitare determinati tipi di problemi
iorfader02 Dicembre 2010, 12:47 #8
Originariamente inviato da: M4R1|<
Ottimo, le copie pirata di Windows il 90% delle volte sono infette o cmq manipolate nn ottimamente (quindi senza aik o facendo un collage potenzialmente dannoso).

Sarà la volta anche che finalmente la gente potrebbe capire che l'OS deve essere originale proprio per evitare determinati tipi di problemi


bella questa
Seph|rotH02 Dicembre 2010, 12:50 #9
Originariamente inviato da: Darkon
IMHO se poi windows diventasse veramente non crakkabile sarebbe la sua fine e tantissimi migrerebbero a linux.

Eh, guarda, non ci dormirò qualche notte, ma poi me ne farò una ragione.

Passateci anche adesso a Linux, va.

Almeno il SO originale lo vorremo avere? No, pure quello bisogna procurarsi a scrocco.
Notturnia02 Dicembre 2010, 12:51 #10
non capisco i commenti -.-

sarà che non rubo..

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^