Trump conferma il passaggio dello US Cyber Command a Comando Unificato

Trump conferma il passaggio dello US Cyber Command a Comando Unificato

La decisione era già stata avviata sotto l'amministrazione Obama. Ora le operazioni di cyberwarfare potranno essere condotte con maggiore tempismo e con adeguati finanziamenti

di Andrea Bai pubblicata il , alle 17:01 nel canale Sicurezza
 

L'amministrazione Trump ha ufficialmente elevato lo US Cyber Command allo stato di Unified Combatant Command, confermando quindi una mossa attesa da lungo tempo e che sottolinea l'importanza crescente delle operazioni di cyber warfare. La decisione strategica era già stata presa durante l'amministrazione Obama.

La decisione è stata annunciata lo scorso venerdì. Il Cyber Command viene così messo sullo stesso piano degli altri nove "Combatant Command", ciascuno dei quali opera con ruoli o giurisdizioni geografiche definite. La mossa prepara inoltre il terreno alla possibile separazione dalla National Security Agency: a valutare questa possibilità sarà il Segretario alla Difesa James Mattis, che renderà note le proprie considerazioni in un secondo momento.

"Questo nuovo Unified Combatant Command rafforzerà le nostre operazioni nel cyberspazio e creerà maggiori opportunità per migliorare le difese della nostra Nazione. Promuovere l'US Cyber Command dimostra la nostra determinazione contro le minacce del cyberspazio e aiuterà a rassicurare gli alleati e a scoraggiare gli avversari" ha commentato il Presidente Trump.

In questo modo, secondo quanto affermato dal Presidente, la promozione del Cyber Command permetterà di reagire in maniera più tempestiva in determinate operazioni dove la componente tempo è particolarmente fondamentale nonché di assicurare l'adeguato finanziamento delle operazioni critiche.

Il Cyber Command è stato creato come sotto-unità dell'US Strategic Command, con il mandato di gestire le operazioni di cyber warfare e di difendere i sistemi informativi del governo. A coordinare le operazioni è attualmente l'ammiraglio Michael Rogers, che si occupa inoltre della direzione dell'NSA.

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^