Da MasterCard le nuove carte di credito con sensore d'impronte integrato

Da MasterCard le nuove carte di credito con sensore d'impronte integrato

MasterCard ha sviluppato e prodotto una carta di credito/debito che può autorizzare il pagamento mediante il riconoscimento del dito del proprietario

di Nino Grasso pubblicata il , alle 15:01 nel canale Sicurezza
MasterCard
 

Niente più PIN o codici da ricordare, e niente più firme da scrivere. In un futuro non troppo lontano sarà possibile pagare con il proprio dito: MasterCard ha progettato una carta di credito con un sensore di impronte integrato mantenendo le stesse dimensioni e lo stesso spessore. Una tecnologia che abbiamo già visto utilizzare proficuamente su smartphone che sfruttano il loro sensore biometrico, ma MasterCard vuole innovare pur mantenendo le tradizioni.

La società afferma che la scheda può funzionare con tutti i lettori di chip attualmente presenti sul mercato (non con quelli magnetici con cui si "strisciano" le carte) ed è già in fase di test in Sud Africa. La società prevede di espandere presto il roll-out anche in Europa e alcune regioni dell'Asia-Pacifico, con la distribuzione definitiva attesa entro la fine dell'anno. L'obiettivo è quello di offrire ai propri clienti "maggiore convenienza e sicurezza", secondo Ajay Bhalla di MasterCard.

Bhalla dichiara che l'impronta digitale "non è qualcosa che può essere rubata o replicata", tuttavia la realtà non è così semplice. Come abbiamo scoperto sin dall'introduzione della tecnologia sugli smartphone mainstream, l'impronta digitale non solo può essere riprodotta fedelmente, ma non è così semplice da sostituire come un PIN nuovo di zecca. Una volta che un eventuale malfattore riproduce un'impronta digitale, quella sarà valida per sempre su tutti i servizi.

L'esperto di sicurezza Karsten Nohl contattato da BBC News si rivela però ottimista sull'implementazione del nuovo metodo di sicurezza all'interno della tessera di pagamento: "Con la combinazione di chip e PIN, il PIN è il punto più debole e l'impronta digitale aiuta a sbarazzarsene. Le impronte digitali ci hanno evitato di utilizzare password terribili, ed anche la persona più ingenua si rifiuterebbe di tagliarsi un dito se un criminale glielo chiedesse gentilmente".

Per ottenere una delle nuove carte di credito o debito MasterCard con il sensore d'impronte sarà sufficiente recarsi alla propria banca, in cui l'impronta verrà scansionata e trasferita sulla stessa scheda. I dati saranno protetti mediante crittografia all'interno del chip EMV, con i proprietari (e solo loro) che avranno la possibilità di salvare un massimo di due impronte.

32 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
demon7721 Aprile 2017, 15:23 #1
Eh?
Ma come funziona?

Il sensore sul cell è un componente elettronico alimentato e tutto quanto.. ma su una carta di credito come fanno?
inited21 Aprile 2017, 15:52 #2
Così adesso un rapinatore deve pure tagliarti un dito...e non dimentichiamo che i dati biometrici o sono conservati sulla carta, o devono essere veicolati tramite il POS, il che significa che con la crittografia talvolta inesistente su alcuni modelli (i più vecchi su GSM, ad esempio) e il fatto che voglio vedere se si riesce a risalire a quanti partner dell'impresa vengono comunicati, in pratica è più riservato mettersi una guepière e andare a passeggiare sulla Pontina...
Copanello21 Aprile 2017, 16:01 #3
Prendono l'alimentazione per il sensore dai pin del chip...
Cloud7621 Aprile 2017, 16:09 #4
Bhalla dichiara che l'impronta digitale "non è qualcosa che può essere rubata o replicata"


L'esperto di sicurezza Karsten Nohl: "CUT... ed anche la persona più ingenua si rifiuterebbe di tagliarsi un dito se un criminale glielo chiedesse gentilmente".


Ma questi due da dove sono usciti... dalle patatine?
Dichiarazioni imbarazzanti...
alexdal21 Aprile 2017, 16:29 #5
Gli Americani inventano nuove tecnologie di sicurezza, ok, tutto giusto:

ma se si va negli stati uniti nessuno ha ancora un pos che legge il chip. nessuno che chiede il pin.

Intanto eliminerei per legge la firma, solo pin per transazioni in negozio
e pin casuale da internet (ossia se paghi ti arriva un sms con un codice che devi inserire) cosi da fare il controllo carta ed identita.

Intesasanpaolo fa creare carte virtuali ad ogni transazione, pero' e' macchinoso. apri il sito metti i codici la okey ecc ecc-


L'impronta potrebbe essere utile se perdi la carta con il pin vicino e sarebbe il doppio controllo.

demon7721 Aprile 2017, 16:44 #6
Originariamente inviato da: alexdal
Gli Americani inventano nuove tecnologie di sicurezza, ok, tutto giusto:

ma se si va negli stati uniti nessuno ha ancora un pos che legge il chip. nessuno che chiede il pin.

Intanto eliminerei per legge la firma, solo pin per transazioni in negozio
e pin casuale da internet (ossia se paghi ti arriva un sms con un codice che devi inserire) cosi da fare il controllo carta ed identita.

Intesasanpaolo fa creare carte virtuali ad ogni transazione, pero' e' macchinoso. apri il sito metti i codici la okey ecc ecc-


L'impronta potrebbe essere utile se perdi la carta con il pin vicino e sarebbe il doppio controllo.


What?
Io negli usa ci devo andare.. ma la mia carta di credito ha SOLO il chip. La banda magnetica non ce la mettono nemmeno più.
Potrei avere problemi??
NicoMcKiry21 Aprile 2017, 17:06 #7
Originariamente inviato da: demon77
What?
Io negli usa ci devo andare.. ma la mia carta di credito ha SOLO il chip. La banda magnetica non ce la mettono nemmeno più.
Potrei avere problemi??


sono andato negli USA nell'estate 2014 e non ho MAI avuto problemi a pagare con CC usandola col chip. (usata praticamente ovunque. Persino i parcometri hanno lettore CC incorporato...e leggono anche il chip). vai tranquillo e goditi il viaggio
Alfhw21 Aprile 2017, 17:12 #8
Originariamente inviato da: demon77
What?
Io negli usa ci devo andare.. ma la mia carta di credito ha SOLO il chip. La banda magnetica non ce la mettono nemmeno più.
Potrei avere problemi??

Non hanno più la banda? Sicuro? Io ho due CC e hanno sia il chip e sia la banda. E mi sembra anche logico: se un negozio ha un vecchio lettore senza banda non potresti più usare la carta.
demon7721 Aprile 2017, 18:09 #9
Originariamente inviato da: NicoMcKiry
sono andato negli USA nell'estate 2014 e non ho MAI avuto problemi a pagare con CC usandola col chip. (usata praticamente ovunque. Persino i parcometri hanno lettore CC incorporato...e leggono anche il chip). vai tranquillo e goditi il viaggio


Wow meno male.. vorrei evitare sorprese!
E' davvero tanto che volevamo andare a fare questo viaggio e voglio davvero gustarmelo al meglio!

Originariamente inviato da: Alfhw
Non hanno più la banda? Sicuro? Io ho due CC e hanno sia il chip e sia la banda. E mi sembra anche logico: se un negozio ha un vecchio lettore senza banda non potresti più usare la carta.


Ma guarda.. mi sono arrivate nuove da pochissimo sia il bancomat che la carta.
Le nuove carte hanno la possibilità di pagare wirless con il semplice contatto su lettore ma perdono la vecchia banda magnetica.
Al suo posto che solo una striscia argentata.. non credo sia equivalente. Sembra molto diversa dalla classica banda magnetica.
Averell21 Aprile 2017, 18:20 #10
per tutto il resto c'è MasterCard...

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^