Google Wallet, il pagamento passa dal cellulare

Google Wallet, il pagamento passa dal cellulare

Google prova a farsi spazio nel mondo dei pagamenti presentando Wallet, il proprio servizio di pagamenti basato su tecnologia NFC

di Gabriele Burgazzi pubblicata il , alle 10:00 nel canale Programmi
Google
 

In principio erano le banconote, poi venne la carta di credito. Ora è invece il momento di Google Wallet, forse. Google prova così a entrare nel segmento dei pagamenti, presentando in modo ufficiale Wallet, la propria tecnologia destinata a, secondo il colosso di Mountain View, rivoluzionare tale mondo.

Google Wallet è di fatto un servizio di pagamento che si basa sul sistema operativo mobile Android e la tecnologia wireless NFC (Near Field Communication): grazie ad alcuni accordi siglati con Citi e Mastercard, sarà così possible fare acquisti sfruttando il proprio telefono e senza altri componenti aggiuntivi.

Google Wallet

Nel giorno del suo rilascio ufficiale ci saranno due strutture finanziarie dietro Google Wallet: una Paypass Citi MasterCard e quella che Google chiama una carta virtuale prepagata, che potrà essere ricaricata attraverso una normale carta.

Google afferma che la maggior parte delle persone che sono già in possesso di di una Citi MasterCard potranno aggiungerla al proprio servizio Wallet e procedere così ai pagamenti. Al momento Google Wallet è in testing a New York e San Francisco, il supporto vero arriverà con la presentazione di Nexus S 4G, previsto per questa estate. Il servizio, promette Google, non si limiterà a permettere di pagare nei negozi che supporta MasterCard Paypass, ma anche di poter gestire eventuali coupon o schede di fedeltà.

La partnership con MasterCard assicura a Google il supporto PayPass, che si traduce in circa 124,000 store presenti negli Stati Uniti e 311,000 a livello mondiale.

La sicurezza rappresenta un elemento chiave in questa tecnologia e Google sembra esserne consapevole: "Google Wallet richiederà un PIN per poter funzionare, mentre tutti i dati di pagamento e le credenziali saranno cifrate e immagazzinate in un apposito chip, chiamato "secure element", che è separato dalla memoria del dispositivo Android e a cui è consentito l'accesso solo attraverso speciali e autorizzati programmi". Riporta Google nel documento di presentazione ufficiale.

Google Wallet rappresenta un importante passo in avanti non tanto per i reali benefici che porterà sul mercato e sull'esperienza di utilizzo, quanto perchè sarà la prima applicazione che farà un utilizzo pieno della tecnologia NFC, garantendo la sicurezza nel trasferimento dati.

Questo primo passo potrebbe e dovrebbe aprire, almeno in linea teorica, altre importanti possibilità: la gestione dei documenti di viaggio, così come altri documenti di riconoscimento rappresenterebbero solo il naturale passo successivo.

Se Wallet avrà qualche riscontro sul mercato americano non siamo in grado di dirlo, ma possiamo esprimerci sulla realtà italiana: nel nostro paese la maggior parte dei pagamenti avviene ancora attraverso contante e le tecnologie come PayPass di Mastercard sono decisamente poco diffuse; Google Wallet potrà forse essere impiegato in pochissime occasioni.

13 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
litocat27 Maggio 2011, 10:13 #1
Se si considera lo stato di mastercard paypass in italia penso che ce ne vorra' di tempo prima di poter utilizzare google wallet nei nostri negozi
floc27 Maggio 2011, 11:09 #2
e direi che e' MEGLIO! vedere il contante uscire ha tutto un'altro sapore, si puo' essere assennati quanto si vuole ma l'effetto e' diverso. L'eliminazione della carta moneta insieme al debito sono i primi passi per esportare anche da noi il modello americano, che cosi' bene ha fallito per la popolazione che lo usa costringendo TUTTI sotto il giogo del debito.
Oltre a questo non dimentichiamo la MINIERA di dati pubblicitari che gli istituti di credito hanno grazie agli acquisti con le carte, non ditemi che non avete notato che la pubblicita' che arriva e' sempre piu' affine ai vostri gusti reali in fatto di consumi

Ci controllano per controllarci meglio e per lucrare, non e' paranoia, e' realta'. W il denaro sonante
Asfodel27 Maggio 2011, 11:30 #3

@floc:

Niente contanti, niente evasione, niente lavoro nero.
mtk27 Maggio 2011, 12:29 #4
peccato che la stragrande maggioranza del "nero" lo facciano gli statali(dai politici a scendere fino agli aiuti esterni di consulenza) piu' o meno in modo ufficioso....se dovessero sfoltire un po' la macchina pubblica avanzerebbero risorse per fare ricerca,ripianamento del debito pubblico e altro..
HostFat27 Maggio 2011, 14:30 #5
Originariamente inviato da: Asfodel
Niente contanti, niente evasione, niente lavoro nero.
Purtroppo ... o per fortuna, a seconda dei casi ... il cip NFC potrà essere usato come ci pare e piace. Ci saranno 1001 applicazioni a farne uso oltre a quella di Google.
Pensate ad esempio alla prima app con supporto NFC che farà uso dei Bitcoin
efrite1527 Maggio 2011, 14:39 #6
Oltre a questo non dimentichiamo la MINIERA di dati pubblicitari che gli istituti di credito hanno grazie agli acquisti con le carte, non ditemi che non avete notato che la pubblicita' che arriva e' sempre piu' affine ai vostri gusti reali in fatto di consumi


E che fastidio ti da? meglio così! Se arriva pubblicità che potrebbe interessarmi sono solo che felice... non capisco il problema... perché sanno che sono un appassionato di tecnologia piuttosto che di letteratura inglese? E allora?
Vi fate dei problemi......
E poi se son più comodo a pagare con la carta, piuttosto che con il contante, che fastidio ti da? Pensi che l'uomo nero verrà a cercarmi XD ?
MaxArt27 Maggio 2011, 14:54 #7
Ottimamente, sarebbe forse la mossa che i servizi di pagamento avrebbero dovuto darsi già da qualche anno. In Italia arriverà tutto quanto, con qualche tempo ma arriverà.

Mi chiedo solo come farà Apple a reinventare i pagamenti NFC facendoli credere la novità assoluta mondiale... XD

Originariamente inviato da: floc
L'eliminazione della carta moneta insieme al debito sono i primi passi per esportare anche da noi il modello americano, che cosi' bene ha fallito per la popolazione che lo usa costringendo TUTTI sotto il giogo del debito.
Caro, forse ti è sfuggito che le carte di credito esistono anche da noi da un bel pezzo?
Non mi pare che ci siamo indebitati fino al collo. Non abbiamo la filosofia di vita americana, è questa la fondamentale differenza.

Ci controllano per controllarci meglio e per lucrare, non e' paranoia, e' realta'.
A me pare paranoia cristallina
Non mi dire, esistono commercianti che osservano la potenziale clientela per poter vendere meglio? Lol, ma dai, è una cosa mai sentita XD
Iverson27 Maggio 2011, 18:58 #8
Originariamente inviato da: MaxArt
Ottimamente, sarebbe forse la mossa che i servizi di pagamento avrebbero dovuto darsi già da qualche anno. In Italia arriverà tutto quanto, con qualche tempo ma arriverà.


certo che arriverà http://www.nearfieldcommunication.i.../nfc-in-italia/ e sarà una bella rivoluzione!
Pensa il risparmio di tempo che hai ad esempio nei negozi dove invece di fare la fila preni e paghi con il cellulare, nei servizi pubblici sali sui mezzi e paghi (no che devi coprare prima il biglietto ecc), per non parlare sui sistemi di sicurezza ecc
argent8827 Maggio 2011, 21:06 #9
Bello, bello, bello, bello, bello...

Vi rendete conto delle possibilità che apre?
Potrebbe ad esempio mettere la radio d'ufficio sui gusti che probabilmente piacciono di più, potrebbe indicarvi un negozio di cravatte..

Privacy?
Lo sapete che tenendo un cellulare con voi un po ve la siete già giocata?
khelidan198028 Maggio 2011, 11:31 #10
Originariamente inviato da: Iverson
certo che arriverà http://www.nearfieldcommunication.i.../nfc-in-italia/ e sarà una bella rivoluzione!
Pensa il risparmio di tempo che hai ad esempio nei negozi dove invece di fare la fila preni e paghi con il cellulare, nei servizi pubblici sali sui mezzi e paghi (no che devi coprare prima il biglietto ecc), per non parlare sui sistemi di sicurezza ecc


Sui mezzi? come no, come nelle fs lombarde, o meglio mo son diventate Trenord, si sono inventati la tessera magnetica sui cui puoi caricare abbonamento di treno e metro, peccato poi che i controllori non hanno una cavolo di macchinetta per controllarla, quindi ti devi portare a dietro lo scontrino..e se lo dimentichi, multa!! LOL..ma voi ci sperate ancora in queste cose in italia??

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^