Apple usa i dati di OpenStreetMap in iPhoto

Apple usa i dati di OpenStreetMap in iPhoto

Per il geotagging in iPhoto Apple utilizza i dati di OpenStreetMap rinunciando così a Google Maps

di Fabio Boneschi pubblicata il , alle 14:01 nel canale Programmi
 

Pare essere un buon periodo per OpenStreetMap, un progetto opensource che nel corso degli anni è cresciuto anche andando contro alcuni preconcetto che lo dichiaravano fallimentare, infatti pochi giorni fa è arrivata la promozione da parte di Foursquare e poche ore fa la conferma che anche Apple utilizzerà le mappe del progetto.

Come riportato in questa news Foursquare si appoggia ai dati di OpenStreetMap per quanto riguarda le mappe visualizzate accedendo al servizio da desktop, mentre continuerà a usare Google Maps nell'ambito delle varie applicazioni mobile. Dai recenti annunci di Apple si è potuto vedere che per le funzioni di geotagging integrate i iPhoto è stato deciso di abbandonare i servizi di Google Maps in favore di OpenStreetMap.

Anche il blog del progetto OpenStreetMap.org conferma la circostanza e aggiunge che i dati utilizzati da Apple sarebbero aggiornati a aprile 2010 e rielaborati poi dalla stessa società di Cupertino. Da parte di OpenStreetMap c'è ovviamente soddisfazione e la speranza di poter trarre da questa collaborazione importanti risultati.

Da parte di Apple al momento non ci sono informazioni relative allo specifico dettaglio e alle motivazioni alla base di questa scelta. Per analogia con quanto accaduto nel caso di Foursquare è possibile ipotizzare che di fondo ci siano motivazioni economiche: le API di Google Maps da qualche tempo non sono più gratuite e probabilmente chi le utilizzava in modo massiccio all'interno dei propri servizi si vede costretto a rivalutare altre opportunità.

24 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Asterion09 Marzo 2012, 14:19 #1
Altro passo nella battaglia iOS-Android?
Opteranium09 Marzo 2012, 14:22 #2
vediamo se contribuiscono in qualche modo, anziché niente dare e tutto avere, com'è loro solito
TheDarkMelon09 Marzo 2012, 14:31 #3
bah la vera svolta sarebbe passare alle Bing Maps
DjLode09 Marzo 2012, 14:33 #4
Originariamente inviato da: Opteranium
vediamo se contribuiscono in qualche modo, anziché niente dare e tutto avere, com'è loro solito


Tipo?
Opteranium09 Marzo 2012, 14:46 #5
Originariamente inviato da: DjLode
Tipo?

per carità, non prendetela sul personale. Ho scritto un po' in fretta ed è venuta una frase simil-flame. Con "loro", intendo le grandi aziende in genere
DjLode09 Marzo 2012, 15:07 #6
Originariamente inviato da: Opteranium
per carità, non prendetela sul personale. Ho scritto un po' in fretta ed è venuta una frase simil-flame. Con "loro", intendo le grandi aziende in genere


Vorrei comunque sapere a cosa ti riferivi. Ti sarà venuto in mente un caso prima di scrivere certe cose no?
polkaris09 Marzo 2012, 15:19 #7
Beh, in generale una azienda come Apple potrebbe finanziare e supportare progetti open source, visto che è open source il kernel Darwin, OpenStreetMap, ecc.....non so, forse già lo fa.
the_joe09 Marzo 2012, 15:22 #8
Speriamo davvero che ci sia una svolta per questo tipo di iniziative, perchè sul Garmin ho provato le mappe di OSM, ma sono ancora ben lontane dall'essere utilizzabili, al contrario di quelle di GOOGLE che sono veramente OK.
Opteranium09 Marzo 2012, 16:02 #9
Originariamente inviato da: DjLode
Vorrei comunque sapere a cosa ti riferivi. Ti sarà venuto in mente un caso prima di scrivere certe cose no?

semplicemente che quando si tratta di open source, è molto facile sfruttare qualcosa senza rendere il dovuto, in particolare con determinate licenze troppo permissive, tipo la bsd. Un esempio è Oracle
Spinx09 Marzo 2012, 16:41 #10
Originariamente inviato da: DjLode
Tipo?


tipo questo http://en.wikipedia.org/wiki/WebKit

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
Trova il regalo giusto