Il prezzo ridotto una delle armi dei sistemi Ultrathin di AMD

Il prezzo ridotto una delle armi dei sistemi Ultrathin di AMD

Contrapposti alle soluzioni Ultrabook di Intel, i notebook ultrathin basati su architettura Trinity di AMD possono vantare un costo d'acquisto che dovrebbe risultare essere ben più competitivo di quanto offerto da Intel e partner

di Paolo Corsini pubblicata il , alle 09:00 nel canale Portatili
 

Abbiamo segnalato con questa notizia i primi sistemi Ultrathin, cioè notebook di spessore particolarmente contenuto, che AMD assieme ai propri partner si apprestano a rendere disponibili sul mercato. Ricordiamo come queste soluzioni utilizzino piattaforma AMD Trinity, nella declinazione con TDP massimo contenuto entro i 17 Watt.

Si tratta quindi di sistemi che per dimensioni e specifiche vanno a porsi in diretta competizione con gli Ultrabook basati su architettura Ivy Bridge, presentati dai vari partner di Intel proprio nei giorni immediatamente precedenti il Computex di Taipei.

E' prevedibile che sarà proprio sul costo d'acquisto che AMD e partner potranno fare leva per la diffusione dei propri sistemi Ultrathin. Le stime sono infatti di prezzi che vadano dai 599 sino a 899 dollari USA, contro un range che parte da 749 sino a 1.499 dollari per le corrispondenti soluzioni Ultrabook basate su architettura Intel.

Nelle proposte Ultrathin non dovrebbero cambiare in modo significativo chassis e materiali rispetto a quanto adottato nei modelli Ultrabook. Per la diffusione in ambito mainstream di sistemi notebook che siano dotati di chassis particolarmente sottili e curati nel design è indispensabile, secondo AMD, che i prezzi si mantengano su livelli ben lontani dai 999 dollari che hanno a lungo rappresentato la soglia d'accesso al mondo degli Ultrabook.

Il fatto che le proposte Ultrathin, a differenza di quelle Ultrabook, abbiano ben pochi requisiti predefiniti in termini di dimensioni e caratteristiche tecniche facilita non di poco il lavoro dei produttori nel contenere i costi. Basti pensare ad un caso concreto che abbiamo avuto modo di vedere al Computex: quello di un notebook in tutto e per tutto riconducibile alla categoria degli Ultrabook ma non tale da poter venir chiamato in questo modo per via dello spessore massimo di 20,4 millimetri, 0,4 millimetri superiore ai 20 millimetri indicati da Intel quale massimo per quella tipologia di prodotti.

Per questo motivo AMD ritiene che vi sia spazio di successo per le proprie soluzioni Ultrathin, grazie proprio alla ricerca di listini che siano complessivamente più contenuti senza per questo rinunciare alla funzionalità complessiva. Da un punto di vista prestazionale il punto di forza delle proposte AMD Trinity per Ultrathin è legato alle capacità della componente GPU integrata, superiori a quelle messe a disposizione dalle proposte Intel che invece si avvantaggiano per quanto riguarda l'ambito CPU.

14 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Opteranium13 Giugno 2012, 09:23 #1
ottimo, veramente ottimo... altro che stare a smenarselo sugli 0,0001 mm o i 3 grammi di troppo o l'assenza dell' ethernet o del lettore, sennò non è un ultrabook... ma chi c**** se ne frega, chiamatelo anche topolino, a me importa che abbia lunga autonomia, buona potenza, schermo decente, ampia connettività, prezzo ragionevole.
Ancora non ne ho trovati. Spero tanto in questi
Pier220413 Giugno 2012, 09:27 #2
In effetti il prezzo potrebbe essere l'arma vincente per questi prodotti, rispetto ai corrispettivi Intel, in particolare in previsione di Windows 8, meglio ottimizzato e dove la componente GPU ha più importanza.

Per la prima volta AMD dispone di un buon prodotto per inserirsi nel segmento, anche se purtroppo dovrà seguire Intel sempre da lontano, anche per accordi che ormai molti OEM hanno stipulato da tempo, ma l'alternativa può dare agli OEM un arma con cui poter fare leva sul prezzo.

PS: Prima che gli Apple user vengano qui a dire che è robaccia, me l'aspetto da un momento all'altro .. non tarderanno molto, per il 90% delle persone è quello che cercavano...
Sapo8413 Giugno 2012, 09:35 #3
Da un punto di vista prestazionale il punto di forza delle proposte AMD Trinity per Ultrathin è legato alle capacità della componente GPU integrata, superiori a quelle messe a disposizione dalle proposte Intel che invece si avvantaggiano per quanto riguarda l'ambito CPU.

Mica troppo, la versione a 17W di Trinity ha 2/3 degli shaders e 2/3 della frequenza, il che vuol dire una capacità computazionale più che dimezzata rispetto all'A10-4600M.
Considerando che gli Intel a 17W hanno sempre la HD4000 con solo una diversa gestione delle frequenze oserei dire che il gap sarà minimo.
Di certo non saranno portatili particolarmente adatti per giocare o per altri ambiti GPU intensive (ma neanche CPU intensive visto che già l'A10 non è che sia un fulmine e la versione 17W è praticamente la metà.

Spero francamente che i thin AMD usino le declinazioni a 25W di Trinity, che mi sembrano ben più capaci.
Magari finirebbero per non avere la stessa durata delle batteria e leggerezza degli ultrabook, ma avrebbero prestazioni ottime e un costo sicuramente più accessibile.
tmx13 Giugno 2012, 09:38 #4
"prezzi che vadano dai 599 sino a 899 dollari USA"

"è indispensabile, secondo AMD, che i prezzi si mantengano su livelli ben lontani dai 999 dollari che hanno a lungo rappresentato la soglia d'accesso al mondo degli Ultrabook."

Dove devo firmare?

Dumah Brazorf13 Giugno 2012, 09:48 #5
In Italia a partire da 599euro...
argent8813 Giugno 2012, 10:15 #6
Mi piacerebbe tanto amd desse delle indicazioni per avere batterie e caicabatterie compatibili con diverse soluzioni.

Riguardo ai giochi: probabilmente avranno un migliore supporto sw rispetto alla controparte intel e già un e-450 + hd6320 riesce a gestire Skyrim, questi saranno sufficienti per un sufficiente ambito di utilizzi.
birmarco13 Giugno 2012, 10:45 #7
Che questi portatili non siano adatti ai giochi... chissenefrega!

Se uno vuole giocae si compra il fisso

Questi devono essere veloci in maniera adeguata (non come l'atom) ma strizzare cmq l'occhio all'autonomia. Di un portatile che dura 2h non se na fa nulla nessuno Mi aspetto almeno 7 ore di autonomia

Sono molto interessato a questi prodotti ma anche l'idea di un prodotto come gli ASUS Transofrmers Book mi attira molto e secondo me per molti utenti sarà una dura scelta

Spero cmq che questi Ultrathin abbiano buoni schermi
acerbo13 Giugno 2012, 11:15 #8
Originariamente inviato da: Pier2204
In effetti il prezzo potrebbe essere l'arma vincente per questi prodotti, rispetto ai corrispettivi Intel, in particolare in previsione di Windows 8, meglio ottimizzato e dove la componente GPU ha più importanza.

Per la prima volta AMD dispone di un buon prodotto per inserirsi nel segmento, anche se purtroppo dovrà seguire Intel sempre da lontano, anche per accordi che ormai molti OEM hanno stipulato da tempo, ma l'alternativa può dare agli OEM un arma con cui poter fare leva sul prezzo.

PS: Prima che gli Apple user vengano qui a dire che è robaccia, me l'aspetto da un momento all'altro .. non tarderanno molto, per il 90% delle persone è quello che cercavano...


Il tuo post ha un po' del paranoico e dal perseguitato ...

Comunque rispondendoti sull' argomento Ultrabook & "Apple user" ti dico che diversi "Apple users" l'ultrabook lo conosco già dal lontanto 2008, quando uscì il primo MB air e quando all'epoca Intel e AMD la parola Ultrabook ancora non l'avevano messa a listino
bonzoxxx13 Giugno 2012, 11:51 #9
ripongo molte speranze in questi ultrathin, gli ultrabook intel costano un colpo e il nuovo MBair ha un costo assurdo IMHO, per cui sono proprio curioso di vedere cosa tirerà fuori AMD, calcolando che come ha detto arget88, l'e-450 si comporta bene in molti ambiti.
calabar13 Giugno 2012, 12:00 #10
Originariamente inviato da: acerbo
Comunque rispondendoti sull' argomento Ultrabook & "Apple user" ti dico che diversi "Apple users" l'ultrabook lo conosco già dal lontanto 2008, quando uscì il primo MB air e quando all'epoca Intel e AMD la parola Ultrabook ancora non l'avevano messa a listino

In realtà i primi a poter usufruire di notebook in stile "ultrabook" sono stati proprio gli utenti PC, vedi per esempio il Sony x505 (e parliamo del 2004). Apple sicuramente ne ha fatto un fenomeno più diffuso.

L'argomento comunque è OT. Ciò che conta è ciò che il mercato offre ora o offrirà nel prossimo futuro, e in questo spero che AMD sappia ritagliarsi una buona fetta di utenza con prodotti di buona qualità e buon prezzo.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
Trova il regalo giusto