Apple contro Samsung: incontro fra i CEO per un accordo

Apple contro Samsung: incontro fra i CEO per un accordo

Qualcosa si muove nella vicenda che vede contrapposte Samsung e Apple: prossimamente i due CEO delle rispettive aziende si incontreranno per trovare un accordo, il tutto con la supervisione di un giudice della corte

di Alessandro Bordin pubblicata il 19 Aprile 2012, alle 08:51 nel canale Portatili
 

Almeno su un fronte c'è accordo fra Apple e Samsung, aziende contrapposte in circa 20 casi distribuiti in 10 paesi differenti per vicende legate a infrazione di brevetti, accuse di copia di prodotti e via dicendo. Apple, nel corso dell'anno passato, ha portato avanti in diverse sedi una denuncia nei confronti di Samsung, accusata di copiare non solo il design dei propri smatphone e tablet PC, ma anche l'interfaccia utente e persino la confezione.

Di contro, Samsung ha contro-denunciato Apple per l'infrazione di alcuni brevetti non di poco conto, utilizzati a suo dire nella stessa tipologia di prodotto. Una guerra che si gioca quindi nel campo degli smartphone e dei tablet PC, ovvero i settori più caldi dell'intero panorama tecnologico. Ecco alcune delle notizie in cui abbiamo trattato l'argomento:

Apple denuncia Samsung: violazione brevetti e concorrenza sleale per la serie Galaxy

Samsung contro denuncia Apple per l'infrazione di 10 brevetti

Apple e Samsung, continuano le battaglie legali

Samsung alla ricerca del ban di iPhone 4S in Giappone e Australia, ma anche in Francia e Italia

Samsung vs Apple: da Milano fumata nera

Apple contro Samsung: stop alle vendite di Galaxy S, Galaxy S II e Ace in Europa

Apple contro Samsung: ritirato Galaxy Tab 7.7 dall'IFA

La novità viene dal giudice distrettuale Lucy Koh, che nella giornata di martedì ha depositato un fascicolo nel quale si segnala l'intenzione da parte delle aziende di incontrarsi per discutere. L'incontro avverrà nientemeno che fra i due CEO, Tim Cook e Choi Gee-sung (capire chi dei due è il koreano è abbastanza intuitivo), che sarà condotto da un giudice del distretto.

Voci di corridoio parlano di una possibile pace, che chiuderebbe le numerose dispute legali che stanno portando danni di immagine ad entrambe le aziende. Sarà nostra premura pubblicare al più presto gli eventuali sviluppi della vicenda, per i quali si dovrà attendere ancora un po' di tempo. Sembra comunque scongiurata quella che si prefigurava come una delle più imponenti battaglie legali per questioni di brevetti e tecnologie; qualora Apple e Samsung non giungessero ad un accordo, il primo dei processi inizierà nel mese di luglio, stando a quanto affermato da Reuters.

16 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
ghiltanas19 Aprile 2012, 09:12 #1
è proprio il caso di dirlo: "scontro tra titani"
StyleB19 Aprile 2012, 10:29 #2
fanno solo ridere, sembra quasi che ci sia qualcosa sotto visto che apple si attacca con il suo principale fornitore di schermi!
se fossi stato samsung, avrei cordialmente invitato la mela a rifornirsi di schermi altrove al blocco della commercializzazione dei miei prodotti a causa di brevetti tanto ridicoli.
DKDIB19 Aprile 2012, 10:47 #3
Fornitore di schermi, di SoC, di memorie flash, ...
iPad, iPhone ed iPod sono progettati da Apple, assemblati da Foxconn ma prodotti quasi integralmente da Samsung.
utente_medio_19 Aprile 2012, 11:01 #4
perdere un cliente come apple non deve essere proprio proprio vantaggioso per samsung................
Pozhar19 Aprile 2012, 11:06 #5
Originariamente inviato da: utente_medio_
perdere un cliente come apple non deve essere proprio proprio vantaggioso per samsung................


Anche all'inverso non sarebbe vantaggioso per apple.
Pier220419 Aprile 2012, 11:09 #6
Originariamente inviato da: utente_medio_
perdere un cliente come apple non deve essere proprio proprio vantaggioso per samsung................


Originariamente inviato da: Pozhar
Anche all'inverso non sarebbe vantaggioso per apple.


Infatti oggi i CEO pasteggeranno a tarallucci e vino...
p4ever19 Aprile 2012, 11:13 #7
Originariamente inviato da: Pier2204
Infatti oggi i CEO pasteggeranno a tarallucci e vino...


secondo me invece all'appuntamento i due CEO arriveranno vestiti uguali e con la stessa pettinatura...e quindi via di accuse di plagio e nuova battaglia legale
SpyroTSK19 Aprile 2012, 11:20 #8
@utente_medio_:
sicuramente sarà un duro colpo nel caso dovesse finire il partnership tra i due, ma samsung non può mica continuare così a farsi calpestare solo perchè apple acquista da lei.
Secondo me Samsung dovrebbe mollare apple in uno solo dei settori, memorie o display per esempio, poi sicuramente Apple dirà "eh no ma." e samsung "eh no ma? o così o niente." questo perchè apple deve riorganizzare tutto per la produzione, cosa che con samsung non serve, visto che conoscono i loro prodotti.

È un'azzardo lo sò, ma suvvia, samsung non morirà di certo se perde apple.
StyleB19 Aprile 2012, 11:21 #9
certo che non sarebbe vantaggioso per nessuno, ma è sicuramente meno vantaggioso il non poter vendere i propri dispositivi che oltre che i prezzi di componentistica han il valore aggiunto... senza contare che la serie galaxy di samsung è la principale concorrente android di apple, visto che fino a qualche mese fa era l'unica ad adottare certe tecnologie (es: schermi amoled)
AleK19 Aprile 2012, 14:41 #10
Credete per caso che gli accordi di produzione vengano siglati con una stretta di mano?
E' ovvio che il motivo di questa diatriba è che Samsung sfrutta i brevetti di Apple per inserirli nei propri prodotti. Cose che accadono in altri ambiti per l'80% dei prodotti europei o americani la cui produzione è stata spostata in oriente. E' la solita vecchia storia. La verità è che la ragione del grande sviluppo industriale dei paesi coinvolti nel BRIC e zone limitrofe, è l'esplorazione della manodopera e dei materiali messa in atto dalle nostre care imprese. Cosa che accade ormai da oltre 15 anni. In altre parole, affidando la tecnologia per la produzione dei prodotti in aree a basso costo, hanno armato il fucile che oggi gli sta sparando. In compenso con la globalizzazione del mercato (dei prodotti e del lavoro), gli imprenditori hanno ottenuto buoni margini di guadagno riuscendo a tagliare costi da loro ritenuti esosi. Mentre gli attori del nuovo mercato in oriente, sono riusciti ad emergere sfruttando un balzo tecnologico di 40 anni ed affermandosi in tutte quelle aree che fino a 20 anni fa erano dominate dalla produzione americana ed europea. Inoltre anche loro sono riusciti a tagliare alcune spese. Principalemente quelle legate all'area di sviluppo. Le più care tra l'altro. Ecco spiegato il grande successo di Samsung nei nostri mercati. Quando penso che l'i-pad poteva essere prodotto made in USA e penso alla crisi su scala globale, vien voglia di lasciarlo sullo scaffale. La mela mordicchiata ha un bruco dentro.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.