Co-fondatore di Oculus Palmer Luckey fuori da Facebook

Co-fondatore di Oculus Palmer Luckey fuori da Facebook

Palmer Luckey, uno dei principali responsabili della tecnologia dietro il visore VR Oculus Rift, sta per lasciare Facebook, dopo che quest'ultima ha acquisito la stessa Oculus nel 2014 per 2 miliardi di dollari.

di Rosario Grasso pubblicata il , alle 14:08 nel canale Periferiche
FacebookOculus Rift
 

"Palmer è una perdita molto importante per noi", si legge nel comunicato ufficiale diramato da Facebook. "Palmer ci lascia molto più che il solo Oculus Rift. Il suo spirito inventivo ha contribuito al successo della campagna Kickstarter e conseguenzialmente alla fondazione dell'intero settore della realtà virtuale. Gli siamo grati per tutto quello che ha fatto per Oculus e per la VR e gli auguriamo il meglio".

Palmer Luckey

Le voci sulla separazione tra Luckey e Facebook si sono susseguite dopo la conferma del sostegno di Luckey alla campagna elettorale di Donald Trump. Attraverso importanti investimenti, Luckey ha fatto parte di un gruppo politico che ha creato e diffuso meme denigratori nei confronti di Hillary Clinton. Più recente, invece, è l'azione legale che ha coinvolto Facebook e Oculus in seguito alle accuse di furto di tecnologia mosse da ZeniMax. Le prime due compagnie devono pagare danni per 500 milioni di dollari.

Palmer Luckey, che è ancora molto giovane essendo nato nel 1992, è stato l'uomo di riferimento per Oculus Rift dal momento della famosa campagna Kickstarter del 2012. Due anni dopo Oculus avrebbe concluso l'accordo con Facebook con l'acquisizione per 2 miliardi di dollari. Poi una serie di problemi per la compagnia, come la competizione con HTC Vive, la causa contro ZeniMax e la polemica circa il sostegno al controverso presidente Usa.

Luckey si è pubblicamente scusato diverse volte e ha testimoniato in prima persona nel processo con ZeniMax. Facebook non fornisce dettagli più circostanziati riguardo all'addio di Luckey, ma non è capitata una cosa molto dissimile neanche all'altro fondatore di Oculus VR, Brendan Iribe. Lui ha lasciato il ruolo di CEO di Oculus VR per raggiungere il team PC VR interno a Facebook come abbiamo visto qui.

22 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
giuliop31 Marzo 2017, 17:06 #1
Il Sig. Palmer Luckey mi ricorda una storiella che ho sentito in Mr. Robot qualche tempo fa. Vado a memoria (anche se mi ha colpito e credo di ricordarmela abbastanza bene):

Un uomo in un bar fa la corte ad una donna. Questa gli dice chiaramente che non è interessata ad andare a casa sua. L'uomo le dice, 'E se ti dessi 1 milione di dollari?'.
La donna ci pensa seriamente: non ha mai avuto 1 milione di dollari. L'uomo a quel punto cambia idea: 'E se ti dessi 1 dollaro?". La donna, indignata, risponde, "Ma che tipo di donna pensi che sia?", e lui: "Questo lo abbiamo già stabilito, ora siamo in fase di trattativa".
_nick_31 Marzo 2017, 17:18 #2
Secondo me cominciano tutti ad accorgersi che la vr a breve fa la fine del 3d. Ogni tot anni le ributtano sul mercato ma non sono mai pronte.
niky8931 Marzo 2017, 18:38 #3
La vr è pronta, ma di nicchia. Non farà la fine del 3d.
ulk31 Marzo 2017, 19:18 #4
Originariamente inviato da: niky89
La vr è pronta, ma di nicchia. Non farà la fine del 3d.


Molto peggio in effetti, se non scendono i prezzi.
Dinofly31 Marzo 2017, 19:32 #5
Ma l'avete mai provata?
Perché altrimenti non capisco proprio come si possa essere così incapaci di vedere al di là del proprio naso.
Gello31 Marzo 2017, 19:40 #6
Originariamente inviato da: Dinofly
Ma l'avete mai provata?
Perché altrimenti non capisco proprio come si possa essere così incapaci di vedere al di là del proprio naso.


Ma che vuoi che abbian provato
giuliop31 Marzo 2017, 19:43 #7
Originariamente inviato da: Dinofly
Ma l'avete mai provata?
Perché altrimenti non capisco proprio come si possa essere così incapaci di vedere al di là del proprio naso.


Detto così sembra che l'unico modo per non vedere oltre il proprio naso sia provare la VR

Comunque al di là di quanto sia buona (e non dico che non lo sia), non è detto che abbia successo.
Il 3D è proprio un buon esempio: personalmente non mi ha mai entusiasmato, e quando ho preso un OLED LG non c'erano modelli senza, e quindi me lo sono beccato, volente o nolente; ma ne avrei volentieri fatto a meno.
Poi giusto per curiosità l'ho provato e... la mia opinione si è ribaltata: il 3D (passivo) sull'OLED è stupefacente, non ho mai visto una cosa simile nemmeno nel migliore dei cinema. A questo punto è chiaro che la tecnologia sia pronta, e il mercato lo sarebbe pure stato: c'erano molte più TV 3D che non, i lettori blu-ray costano poco, i dischi pure e si trovano dappertutto.
Eppure... da quest'anno il 3D sta sparendo: addirittura LG non ha nemmeno più una TV OLED in catalogo con il 3D. Potrebbe essere una mossa commerciale, per riproporre una nuova tecnologia fra qualche anno, ovviamente non compatibile con quella attuale, per "costringerci" a comprare nuovi TV, lettori, etc.; oppure semplicemente bisogna ammettere che il 3D è una "gimmick", una curiosità che sì, è anche bella da vedere, ma che poi non interessa particolarmente: forse la gente non ha voglia di usare gli occhialini del 3D - perché sono scomodi, perché sono ridicoli, perché diminuiscono la luminosità, perché fanno venire il mal di testa, etc. -, così come magari la gente non avrà voglia di usare quei mezzi scafandri della VR, più o meno per gli stessi motivi (a cui si aggiunge anche l'effetto nausea/vertigini/etc.).
Anche se è ragionevolmente probabile che tutti questi inconvenienti vengano risolti in versioni successive non è detto che questa sia la volta buona: forse bisognerà aspettare qualche altra "ondata" successiva; e forse rimarrà sempre - almeno così com'è concepita al giorno d'oggi - una curiosità.
songohan31 Marzo 2017, 23:33 #8
Originariamente inviato da: giuliop
Il Sig. Palmer Luckey mi ricorda una storiella che ho sentito in Mr. Robot qualche tempo fa. Vado a memoria (anche se mi ha colpito e credo di ricordarmela abbastanza bene):


Ti prego, mi spieghi che c'entra sta storiella (carina, cmq) con l'articolo, perché non l'ho proprio capito
Bestio01 Aprile 2017, 02:56 #9
Io il RIFT l'ho provato, sarò io i primi 10 minuti figata allucinante, ma dopo 10 minuti già quell'affare in testa cominciava a darmi fastidio, dopo mezz'ora non lo sopportavo più!
E quello che me l'ha fatto provare (per vendermelo) lo vendeva per lo stesso motivo.
Ammetto che è una cosa personale (nemmeno le cuffie riesco a sopportare per lunghi periodi), ma per me una cosa del genere potrebbe riuscire ad affermarsi sono quando inventeranno visori dal peso e ingombro di un paio di occhiali.
amd-novello01 Aprile 2017, 08:54 #10
la vr non l'ho provata ma il 3d molte volte. l'errore è stato puntare sulla schifezza del 3d attivo. mai sopportato. flickering e poca luminosità.
cose che sul passivo sono assenti. occhiali leggerissimi poi.

mio cugino ha preso l'ultimo oled lg ed è fantastico. sul mio plasma provato 2 volte e odiato for ever

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^