Bandiera bianca per Nokia: addio realtà virtuale

Bandiera bianca per Nokia: addio realtà virtuale

Nokia annuncia il suo addio al mercato della realtà virtuale: la sua videocamera OZO, pensata per effettuare riprese video a 360°, viene dismessa e vengono annullati tutti i piani in questo settore

di Riccardo Robecchi pubblicata il , alle 10:21 nel canale Periferiche
NokiaVirtual reality
 

Nokia ha annunciato il suo abbandono del mercato della realtà virtuale per "sviluppi del mercato più lenti del previsto", concludendo quindi il suo sviluppo di prodotti come Nokia OZO.

L'azienda finlandese aveva esordito due anni fa nel mondo delle riprese a 360 gradi con la videocamera Nokia OZO, inizialmente proposta a 60.000$. Nonostante il successivo abbassamento di prezzo a 40.000€ prima e a 15.000€ poi, il dispositivo non ha avuto il riscontro di vendite sperato e l'azienda ne ha ora ufficialmente arrestato lo sviluppo.

Nokia OZO

Nokia si ritira quindi dal mercato della realtà virtuale, dopo il ritiro nel 2014 dal mercato della telefonia (ora affidato a HMD Global, dopo il fallimento di Microsoft in questo settore). 310 persone che lavorano in Finlandia, Regno Unito e Stati Uniti saranno ora licenziate a causa del cambio di piani aziendale.

L'azienda ha affermato che continuerà a concentrarsi sul mercato delle infrastrutture di rete e sulla cessione in licenza dei numerosi brevetti sviluppati o acquisiti dall'azienda nel corso degli anni. Nokia ha anche riconfermato il suo impegno nel mercato dei dispositivi per il controllo della salute, di cui Withings è ora parte integrante dopo l'acquisizione avvenuta lo scorso anno.

L'azienda si ritira quindi sempre più da mercati che non riguardino direttamente i suoi maggiori punti di forza - ovvero lo sviluppo di apparecchiature di rete per gli operatori telefonici. In un certo senso, l'azienda sta compiendo un percorso simile a quello intrapreso da Ericsson e opposto a quello di colossi cinesi come Huawei e ZTE, che dal mondo delle infrastrutture sono passati alla produzione di terminali per l'utenza.

3 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
genesi8611 Ottobre 2017, 10:37 #1
Assolutamente sensato, le aziende europee non possono competere con i grandi numeri degli asiatici che possono "accontentarsi" di margini irrisori. Deve spostarsi su mercati a più alto tasso d'innovazione e con maggiori margini.
AceGranger11 Ottobre 2017, 11:32 #2
Originariamente inviato da: genesi86
Assolutamente sensato, le aziende europee non possono competere con i grandi numeri degli asiatici che possono "accontentarsi" di margini irrisori. Deve spostarsi su mercati a più alto tasso d'innovazione e con maggiori margini.


maggiori margini ?

hanno tentato di rifilare a 60.000euro roba da 10K a stare larghi, molto larghi, e credevano pure di vendere .
genesi8611 Ottobre 2017, 11:56 #3
Originariamente inviato da: AceGranger
maggiori margini ?

hanno tentato di rifilare a 60.000euro roba da 10K a stare larghi, molto larghi, e credevano pure di vendere .


La VR ha pochi margini e cresce più lentamente del previsto, in ogni caso è un settore dove anche gli asiatici si son buttati, quindi devi cambiare area, perchè erodono i margini. Nokia si è riposizionata come prima di lei hanno fatto altri due giganti europei, come Ericsson e Philips, che ormai operano con successo nel settore energia, sanità, infrastrutture.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^