Uomo confessa omicidio su YouTube, il messaggio è di non bere prima di guidare

Uomo confessa omicidio su YouTube, il messaggio è di non bere prima di guidare

Matthew Cordle ha confessato su YouTube l'omicidio effettuato durante la guida della sua automobile lo scorso giugno

di Nino Grasso pubblicata il , alle 14:31 nel canale Multimedia
 

"Mi chiamo Matthew Cordle e il 22 giugno 2013 ho investito e ucciso Vincent Canzani. Questo è il video della mia confessione." Comincia così il video di quasi 4 minuti in cui Cordle confessa l'omicidio effettuato alcuni mesi prima alla guida della sua automobile. L'uomo ha registrato e pubblicato il messaggio lo scorso 3 settembre e ad oggi ha fatto il giro del mondo contando oltre un milione di visualizzazioni.

Cordle, residente a Columbus in Ohio, confessa di aver ucciso il sessantunenne Vincent Canzani durante un incidente avvenuto mentre si trovava in stato di ebbrezza. Durante la registrazione si vede il volto di Cordle nascosto da un effetto di blur per non mostrare la propria identità: "Ho ucciso un uomo. Ero fuori con gli amici e avevamo bevuto in maniera davvero pesante, solamente per divertirci. Ma ho perso il controllo."

Nonostante gli avvocati gli avessero consigliato di mentire per cercare di evitare la pena, Cordle sostiene nel video di voler intraprendere un'altra strada. Così rivela la sua identità rimuovendo l'effetto di blur e dichiara: "Non disonorerò la memoria di Vincent mentendo sull'avvenimento. La mia sentenza avrà un obiettivo, quello di dare questo messaggio a te... per favore, non bere alla guida."

Sembra chiaro che il video sia stato prodotto non amatorialmente, tuttavia non si tratta di un falso. Secondo il Columbus Dispatch, il video è stato realizzato da Alex Sheen e lo stesso Cordle ha mandato un messaggio nella pagina di Facebook di una organizzazione non-profit, Because I Said I Would, che pubblica appunto promesse e confessioni su internet.

Il video di Cordle non è certamente il primo esempio in cui internet viene utilizzato quale mezzo di comunicazione di avvenimenti così gravi, e non fa che evidenziare l'importanza dello strumento ai giorni d'oggi dal punto di vista della divulgazione di informazioni e messaggi. Cordle non è ancora stato processato, ma un portavoce del procuratore locale ha già dichiarato che il video verrà utilizzato come prova nelle sedi giuridiche: l'accusa è di omicidio stradale aggravato.

16 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
franzing09 Settembre 2013, 14:39 #1
Mi sfugge il senso del blur, visto che c'è nome cognome e pure la foto ovunque
gd350turbo09 Settembre 2013, 14:40 #2
Ovunque e dovunque viene detto di non bere prima di guidare, o vivi in una caverna sperduta in mezzo i monti e di conseguenza non hai ne auto ne patente, altrimenti non lo puoi non sapere !

Cercate russian crash su youtube, se ne volete vedere delle belle !
Bivvoz09 Settembre 2013, 15:19 #3
Originariamente inviato da: franzing
Mi sfugge il senso del blur, visto che c'è nome cognome e pure la foto ovunque


A metà video il blur viene rimosso.
Credo sia un modo per rendere chiaro che la sua intenzione è proprio di non nascondere la propria identità, in modo un po' scenico.
Cioè dopo la premessa con il blur, colpo di scena "ho deciso di rendere pubblica la mia identità" e via il blur.
Darkon09 Settembre 2013, 15:37 #4
Che cavolata... mi sembra tanto una mossa scenica per indurre pietà.

Chi beve e guida sa benissimo che sta sbagliando e che rischia. Semplicemente bisognerebbe a chi è colto sopra il limite togliere la patente... a vita! Inoltre come sanzione amministrativa il sequestro e vendita dell'auto all'asta e il ricavato alle vittime della strada.

Ci vorrebbe davvero tolleranza zero per alcool e droga alla guida.

Tanto per chiarire lo dice uno a cui piace il vino e che certamente apprezza la birra con la pizza ma laddove so di guidare anche solo 5Km dal paese alla pizzeria non bevo nemmeno una birretta piccola. Ci vuole responsabilità altro che video lacrimevoli dopo.
Xusertek09 Settembre 2013, 15:39 #5
Senza parole.....
san80d09 Settembre 2013, 16:08 #6
che dire... niente
Zappz09 Settembre 2013, 16:40 #7
Questo (e probabilmente non solo lui), sta sfruttando un omicidio per guadagnarci sopra dei soldi... mi sembra un po' triste pubblicizzarlo... imho anche google non ci fa bella figura.
montanaro7909 Settembre 2013, 17:16 #8
credo che il blur voglia rappresentare la vista annebbiata dall' alcol..
per il resto ...
Senza parole..
Leon Scott Kennedy09 Settembre 2013, 17:25 #9
Edit.
ragugo09 Settembre 2013, 17:31 #10
l'avvocato più furbo del mondo visto che l'ha convinto nel fare questa cosa...

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^