Zen 2 e Zen 3, oltre a Navi, nel futuro delle CPU e GPU di AMD

Zen 2 e Zen 3, oltre a Navi, nel futuro delle CPU e GPU di AMD

AMD conferma la propria roadmap di evoluzione futura delle CPU e delle GPU: Zen è il punto di partenza di una famiglia di prodotti che in futuro sarà basata su tecnologia a 7 nanometri

di Paolo Corsini pubblicata il , alle 23:24 nel canale Processori
VegaRyZenAMD
 

Durante il proprio Financial Analyst Day AMD ha confermato la propria roadmap delle architetture per CPU e GPU, dando precise indicazioni su quale sia la tecnologia produttiva che verrà abbinata alle varie proposte attese per i prossimi anni sino indicativamente al 2020.

zen_2_3.jpg (49049 bytes)

Dal versante CPU il debutto delle prime proposte Zen risale a pochi mesi fa, con le soluzioni Ryzen 7 e Ryzen 5, e presto vedremo al debutto anche le proposte per soluzioni server appartenenti alla famiglia Epyc. Per i prossimi anni sono attese due nuove generazioni di architettura, indicate molto semplicemente con i nomi Zen 2 e Zen 3: per queste proposte AMD prevede di utilizzare tecnologia produttiva a 7 nanometri, il prossimo salto evolutivo nella produzione di chip rispetto al processo a 14 nanometri al momento utilizzato per le proposte Ryzen.

vega_navi_gpu.jpg (42408 bytes)

Dinamica simile anche per il comparto GPU, con il debutto delle prime soluzioni basate su architettura Vega attese entro la fine del secondo trimestre 2017. A seguire AMD renderà disponibili le soluzioni indicate con il nome in codice di Navi mentre attorno al 2020 vedremo al debutto una terza generazione di architettura video per la quale l'azienda non ha ancora indicato un nome commerciale specifico.

AMD dovrebbe rilasciare, durante le sessioni del proprio Financial Analyst Day, ulteriori dettagli sulle varie proposte di nuove CPU e GPU che verranno rilasciate nel corso dei prossimi anni.

4 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
gridracedriver17 Maggio 2017, 14:50 #1
mica male la roadmap belli agguerriti, ma speriamo GF mantenga il passo.
animeserie17 Maggio 2017, 17:08 #2
Cos'è il 14nm+ ?
Un nuovo step del silicio del Ryzen attuale ? magari a frequenze più alte ?
CrapaDiLegno18 Maggio 2017, 14:12 #3
Originariamente inviato da: animeserie
Cos'è il 14nm+ ?
Un nuovo step del silicio del Ryzen attuale ? magari a frequenze più alte ?


Dovrebbe essere quello usato per fare l'ultima versione di Polaris della serie 500, quella che sale di frequenza oltre i 1300MHz ma che continua a consumare tanto lo stesso.
tuttodigitale18 Maggio 2017, 15:03 #4
Originariamente inviato da: animeserie
Cos'è il 14nm+ ?
Un nuovo step del silicio del Ryzen attuale ? magari a frequenze più alte ?

quel + può significare tutto e niente.
Il processo rimarrà, salvo sorprese, il14nm LPP. Quindi come detto da crapadilengo, saranno miglioramenti incrementali.

Quello che davvero può cambiare le qualità di ZEN, oggi pesantemente orientate nel mobile e nel datacenter, è l'uso di flip flop ad alta velocità, utili per ridurre il FO4 complessivo, e quindi permettere frequenze superiori del 15% (e persino oltre) a parità di vcore, anche a scapito di consumi a "basse" frequenze dovuto all'aumentato numero di transistor.

PS a titolo informativo, INTEL usa FF da conroe buffer ad altissima velocità (2 punti di FO4 più veloci di quelli usati in bulldozer.....) anche nel mobile, salvo i progetti a bassissimo consumo energetico.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^