Una nuova APU di AMD specifica per installazioni industriali

Una nuova APU di AMD specifica per installazioni industriali

Con la APU G-T16R AMD estende la propria famiglia di soluzioni a più basso consumo, sino ad ora caratterizzate dalle proposte Geode. TDP massimo di 4,5 Watt, GPU inclusa

di Paolo Corsini pubblicata il 28 Giugno 2012, alle 08:01 nel canale Processori
 

Non troviamo solo Athlon, Sempron, Phenom e FX tra proposte che AMD mette a disposizione dei propri clienti; la famiglia di soluzioni Geode a più basso consumo ha per lungo tempo rappresentato una proposta di successo nel panorama dei sistemi di ridotte dimensioni sviluppati per utilizzi in ambito industriale.

AMD-G-T16R_0.jpg (101999 bytes)

La gamma di soluzioni AMD destinata a questo segmento di mercato è tuttavia destinata a cambiare con il debutto della APU G-T16R, nome scelto per indicare la nuova architettura a bassissimo consumo che di fatto prende il posto delle proposte Geode. L'architettura prevede un consumo pari in media a soli 2,3 Watt, comprendendo in questo anche la componente GPU integrata, con TDP che raggiunge un massimo di 4,5 Watt.

AMD-G-T16R2_0.jpg (60397 bytes)

Tra le funzionalità implementate in questa architettura segnaliamo il controller SATA 6 Gbps con un massimo di 6 canali e funzionalità Raid, il sottosistema audio oltre ad un controller PCI Express 2.0 compatibile con segnale 4x quale massimo. Accanto alla APU trova posto il controller hub, modello A50M oppure A55E, nel quale sono presenti i vari componenti accessori. E' evidente come questo design della piattaforma ricalchi quello delle soluzioni Llano e non quelle Trinity, ben evidente osservando l'indicazione di una cache L2 da 512 Kbytes per ogni core, cache L2 che è invece integrata in ogni modulo Piledriver (comprendente ciascuno due core) nelle architetture Trinity.

Trattandosi di una APU l'architettura alla base è ovviamente quella x86, al pari del resto delle soluzioni Geode; questo permette ai clienti di AMD di migrare alle nuove piattaforme senza alcun problema di compatibilità, beneficiando di una superiore potenza di elaborazione e di un livello di consumo più contenuto.

9 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
PhoEniX-VooDoo28 Giugno 2012, 09:01 #1
ma prestazioni? rispetto al solito atom dual core quanto andrà per esempio?
calabar28 Giugno 2012, 09:49 #2
"E' evidente come questo design della piattaforma ricalchi quello delle soluzioni Llano e non quelle Trinity" [...]
Avrei pensato un'architettura di derivazione brazos, siete proprio sicuri che sia di derivazione Llano? Mi pare inverosimile.
biometallo28 Giugno 2012, 09:57 #3
Originariamente inviato da: PhoEniX-VooDoo
ma prestazioni? rispetto al solito atom dual core quanto andrà per esempio?


I Geode sono sempre stati in una fascia più bassa rispetto agli Atom, tanto che non sono mai stati equipaggiati su nessun netbook o tablet, anche quando non erano ancora pronti gli attuali "bobcat"
http://en.wikipedia.org/wiki/Bobcat_(microarchitecture) che sono appunto nati per far concorrenza agli atom.
Tieni presente che parliamo di cpu che girano senza nemmeno un pezzetto di alluminio che dissipi il calore.

Questi nouvi processori credo resteranno nella stessa fascia, senza appunto andare a fare concorrenza ai bobcat di AMD o agli Atom di Intel.

Per la cronaca dentro una vecchia "videostation" di fastweb ci ho trovato dentro un geode mi pare a 400mhz, poi mi pare che anche il primo prototipo di OLPC montasse un geode, per poi però passare ad un più performante ARM 7.
PhoEniX-VooDoo28 Giugno 2012, 10:01 #4
hanno comunque fatto dei mini pc (5-6 pollici) stile tablet con tastiera slide e processore geode, con XP.

mi hanno sempre in curiosito ma hanno avuta una diffusione piu o meno nulla
lucusta28 Giugno 2012, 10:44 #5
si, ma non erano geode di derivazione K6 (quelli a basso clock, da 100 a 400mhz), ma quelli di derivazione K8, da 900 sino a 1,6ghz...
questi assomigliano piu' a brazos, anche perche' piu' di 80 SP di parte video a che servono su un sistema del genere? sono quindi derivazione diretta di K10.
PacK828 Giugno 2012, 11:06 #6
Originariamente inviato da: PhoEniX-VooDoo
...mi hanno sempre in curiosito ma hanno avuta una diffusione piu o meno nulla
Nulla?! in che ambito intendi? c'è un equivoco ragazzi: i Geode come questa nuova APU G-T16R hanno come campo applicativo quello industriale,ripeto,I-n-d-u-s-t-r-i-a-l-e (è anche evidenziato nell'articolo),quindi quadri di controllo per determinate apparecchiature tipo le cnc,di precisione,piccoli robot assemblatori e/o al massimo apparecchiature di tipo embedded e via discorrendo dove sono diffusissimi,le cui prestazioni contano solo relativamente ad un utilizzo specifico,non certo per fare concorrenza al Raspberry PI o per ritrovarseli su tablet e netbook.
PhoEniX-VooDoo28 Giugno 2012, 11:10 #7
quoti una piccola partee poi chiedi cosa intendo

intendo quello che ho scritto, per intero però


per capirci:

Link ad immagine (click per visualizzarla)

(questo monta un 600MHz AMD Geode LX 900)
PacK828 Giugno 2012, 11:30 #8
Originariamente inviato da: PhoEniX-VooDoo
quoti una piccola partee poi chiedi cosa intendo

intendo quello che ho scritto, per intero però

Appunto! ti rispondo io ,i Geode non sono più utilizzati su ambito "consumer" da tempo ormai (gli UMPC ad esempio sono destinati all'oblio soppiantati ormai dai Tablet e Smarthphones).
Qui si parla ambiti specifici come quello industriale dove la domanda di mercato è ancora molto forte,perciò lontano da quello casalingo e/o da ufficio.Questo intendevo
tuttodigitale28 Giugno 2012, 13:22 #9
Originariamente inviato da: articolo
E' evidente come questo design della piattaforma ricalchi quello delle soluzioni Llano e non quelle Trinity, ben evidente osservando l'indicazione di una cache L2 da 512 Kbytes per ogni core, cache L2 che è invece integrata in ogni modulo Piledriver (comprendente ciascuno due core) nelle architetture Trinity

Evidente cosa? è evidente che non è un piledriver, ma da qui a dire che un llano ce ne vuole di fantasia.
Anzi direi che è scontato che un Llano non può essere, quello è il consumo della sola GPU in idle...
Quali erano i core progettati nel range 1-10Watt? I core Bobcat.

il controller Hub A50M conosciuto anche come Hudson equipaggia le soluzioni Fusion Brazos dalla loro prima uscita.

EDIT state davvero facendo troppi, ma troppi errori.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.